martedì 31 maggio 2016

La Scuola Media Zani: una performance musicale a conclusione di un anno scolastico eccezionale

1 commento:

Il primo spettacolo che la scuola Zani di Fidenza ha offerto alla cittadinanza a conclusione del percorso scolastico 2015-2016 è iniziato alle 19 con le sezioni a indirizzo musicale della scuola Media Zani e la classe 3°A della stessa scuola.

Una Alessia Gruzza in perfetta forma accetta l'invito della Zani e ricompare a teatro

Nessun commento:

Grande spettacolo ci ha regalato la scuola  media Zani questa sera al teatro Magnani, due gli spettacoli un solo intervallo. Partiamo con alcune immagini di quest'ultimo dove vediamo Alessia Gruzza, vicesindaco della nostra città sino all'inizio del corrente mese, in cordiale colloquio con alcune persone presenti tra cui il prof. Fabio Avanzi e famiglia.

lunedì 30 maggio 2016

Funerali di Capovilla a Sotto il Monte

Nessun commento:


La chiesa parrocchiale di Sotto il Monte non è riuscita a contenere le tantissime persone giunte per l'addio al cardinale Loris Francesco Capovilla, segretario e testimone della santità di Papa Giovanni XXIII morto giovedì a cento anni. A presiedere le esequie, questa mattina, è stato il vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi
La Messa è stata concelebrata da monsignor Moraglia, patriarca di Venezia; monsignor Forte, arcivescovo di Chieti; monsignor Malvestiti, vescovo di Lodi; monsignor Gervasoni, vescovo di Vigevano; monsignor Napolioni, vescovo di Cremona; monsignor Cantoni, vescovo di Crema; monsignor Mazza, vescovo di Fidenza; monsignor Merisi, vescovo emerito di Lodi; monsignor Lafranconi, vescovo emerito di Cremona.

domenica 29 maggio 2016

Scuola dell'infanzia "Maria Magnani"

Nessun commento:
 

Il plesso della scuola dell’infanzia all'interno della “De Amicis”  "Maria M  Magnani"si avvia a concludere il primo anno di attività e già si fa sentire sul territorio.

Il serpentone di Fidenza

Nessun commento:
"Fidenza nasce su un cammino; anzi, su due: la Via Emilia e la Via Francigena. È un naturale crocevia e la sua storia si intreccia con quella di secoli di viandanti, di pellegrini e di commercianti. La “strada” (street) rappresenta quindi l’essenza di Fidenza e su di essa si svilupperà ......"
Tutto questo alla base di iniziative culturali sempre più food, compresa quella in corso che si chiama Festival OF4:
"OF4StreetFestival, progetterà un nuovo e goloso percorso gastronomico formato da 20 Food Truck provenienti da tutta Italia che "assedieranno" la Piazza Garibaldi di Fidenza."

sabato 28 maggio 2016

"La tenerezza che ridesta il cuore"

3 commenti:
A completamento della succinta cronaca da noi pubblicata riprendiamo integralmente dal sito web Tracce.it questo commento alla "Lectio magistralis" che Don Julián Carrón ha tenuto nella nostra Cattedrale il 20 maggio scorso. 
L'articolo è di Teresa Milella professoressa all'istituto cittadino Paciolo- d'Annuzio.

Don Carrón alla <em>Lectio magistralis</em>, Fidenza.

La tenerezza che ridesta il cuore


di Teresa Milella
23/05/2016 - Don Julián Carrón per la "Lectio magistralis" che conclude la Scuola diocesana di formazione. A tema, lo scopo del Giubileo e il compito del cristiano moderno: «Porsi nella realtà con l'amore con cui si è amati da Lui»

I Maestri del Lavoro premiano la Direzione Didattica e la scuola media Zani. La cerimonia a Parma.

Nessun commento:
"Con le "mie" insegnanti della DD Gurnari e Spiniella
vincitrici del premio (classe 3 B De Amicis)"
Ci dice la DD Lorenza Pellegrini

Oggi, sabato 28 maggio 2016, nella Sala Aurea della Camera di Commercio di Parma è avvenuta la premiazione della Direzione Didattica e della Zani nel corso dell'Assemblea Generale della Federazione dei Maestri del Lavoro, Consolato di Parma.  La classe 3B della De Amicis e la 2C della scuola media Zani sono risultate le vincitrici del concorso della Federazione dei Maestri del Lavoro - Consolato di Parma.

venerdì 27 maggio 2016

Il Giubileo cittadino delle scuole superiori

Nessun commento:
Sua Ecc. il Vescovo accoglie i ragazzi delle scuole superiori sul sagrato del Duomo. Hanno partecipato alcune classi degli istituti cittadini in rappresentanza delle rispettive scuole, presenti anche gli istituti della vicina Salsomaggiore. L'iniziativa s'inquadra nel calendario giubilare che già ha portato verso la Porta Santa della cattedrale tante realtà cittadine, oggi, l'incontro in questo momento è ancora in corso, è stata la volta delle medie superiori, licei ed istituti pubblici o privati.
Gli studenti sonno affluiti in ordine da varie parti della città in un simbolico pellegrinaggio per le vie cittadine.

mercoledì 25 maggio 2016

martedì 24 maggio 2016

La Fidenza fai da te

Nessun commento:

Una lodevole iniziativa di cittadini Fidentini; i residenti del quartiere tra Piazza La Pira e Via Berlinguer si sono dati appuntamento sabato 28 maggio per ripulire tale zona, a conclusione dell'evento si ritroveranno per un apericena dove ognuno porterà qualcosa.
Un bell'esempio di coesione e senso civico, un'occasione per conoscersi e fraternizzare, una testimonianza di amore per il proprio quartiere e per la propria città, bravi!
Gli auspico che la partecipazione sia numerosa e profiqua, che la giornata sia anche divertente e allegra.
La buona Fidenza.
                                         Roberta Taccagni

MODENA–TIRANA. Andata e ritorno. La mostra chiude il 5 giugno 2016

Nessun commento:

 
Nella quinta sezione della mostra, riguardante la seconda guerra mondiale e la resistenza antifascista, viene dedicata una particolare attenzione a due figure : 
Ettore Ponzi (Borgo S. Donnino, Fidenza, 1908-1992), autore di memorie e pittore, inviato a combattere in Albania nel 1941 dove rimase fino al dicembre 1943, quando fu catturato dai tedeschi ed internato nel campo di concentramento tedesco di Wietzendorf; 
Alfredo Zignani (romagnolo) ex comandante e generale dell’Accademia Militare di Modena, recatosi in Albania subito dopo la caduta del regime comunista per fare luce sull’esecuzione del padre Alberto Zignani, che era stato capo di stato maggiore di una divisione durante la II Guerra Mondiale.

lunedì 23 maggio 2016

Il "Palazzo Velato": alla scuola Primaria Ongaro il Primo Premio del concorso “60° anniversario di Italia Nostra”

4 commenti:
Martedì 24 maggio alle ore 10.30 presso il Castello di S. Pietro in Cerro in provincia di Piacenza la classe 4H della scuola Primaria Ongaro verrà premiata col Primo Premio del concorso “60° anniversario di Italia Nostra” che la sezione di Italia Nostra di Fiorenzuola d'Arda ha a lei assegnato. 

In Piazza Garibaldi anche i mostri sacri hanno inciampato

8 commenti:

In un articolo dal titolo "Da Fidentia Julia a Borgo San Donnino a Fidenza  ….e Borgo ghibellino si ritrovò guelfo!" pubblicato sul blog Fidenzarte Marisa Guidorzi ci accompagna in un breve excursus storico. Nella parte finale del viaggio Marisa Guidorzi evidenzia alcune "zone grigie"  che ci toccano da vicino anche se ormai sepolte nel tardivo rammarico.

domenica 22 maggio 2016

L'inossidabile Comm. Gino Narseti confermato Presidente

Nessun commento:

All'età di 94 anni compiuti l'inossidabile Comm. Gino Narseti, nella foto con il Vicesindaco Giancarlo Castellani, è stato confermato Presidente della locale sezione dell'Associazione Combattenti e Reduci per il triennio 2016-2018 dall'assemblea dei soci di questa mattina, 22 maggio 2016

sabato 21 maggio 2016

Don Julián Carrón ieri, venerdì 20 maggio 2016, nella cattedrale di Fidenza

13 commenti:


La Lectio Magistralis di Don Julián Carrón , Presidente della Fraternità di Comunione e Liberazione, proponeva un tema non neutrale nel mondo d'oggi :“Per Cristo, con Cristo e in Cristo. Per un nuovo umanesimo”.
La Cattedrale di Fidenza, Venerdì, 20 maggio 2016 era gremita ed anche un vecchio come me ha dovuto ritagliarsi un posto seduto su un gradino di una cappella laterale insieme a più giovani che potevano trovare più naturale questa scomoda posizione.

venerdì 20 maggio 2016

"Pannella e i coccodrilli" di Franco Bifani

4 commenti:

Pannella e i coccodrilli

“Ha portato avanti battaglie talvolta controverse, ma sempre coraggiose: a nome mio personale, e a nome del governo e della forza politica che rappresento, vorrei esprimere un grande omaggio a questo combattente, a questo leone della libertà. “ Così Renzi.

giovedì 19 maggio 2016

“I LUOGHI DEL CUORE” fidentini che attendono un voto, il tuo

Nessun commento:

Il fungo dell'acquedotto è uno dei luoghi fidentini che attendono il tuo sostegno, probabilmente li conosci bene.
Concretamente puoi aiutarli se aderisci al censimento FAI che oltre a censire sulla base delle tue indicazioni può anche decidere di intervenire per la valorizzazione e, dove necessario, anche con progetti di ripristino o restauro. Ma questo lo puoi leggere meglio al sito web del FAI (Fondo Ambiente Italiano) dopo ora vediamo quali luoghi fidentini sono già stati proposti ed attendono il tuo sostegno.

 CHIESA DI SAN THOMAS BECKET CABRIOLO FIDENZA (PR)
PALAZZO ARZAGHI FIDENZA (PR)

"Dammi un nome": un progetto teatrale sul palco del Magnani

Nessun commento:



Il progetto"Dammi un nome", coordinato dall'attore Silvio Mezzadri, ha previsto una serie di otto incontri per le classi partecipanti: tre della media Zani (3C con la prof. Bertuzzi, 3 G con la prof. Damiani e 3 B con la prof. Marzaroli) e una classe di Salsomaggiore Terme.

mercoledì 18 maggio 2016

Le decorazioni di Girolamo Magnani nel Battistero della Collegiata di Zibello

Nessun commento:

Dai restauri del Battistero della Collegiata di Zibello riemerge con più chiarezza la delicata e variopinta impronta di  Girolamo Magnani che dal 1869 avvolge le forme architettoniche e gli spazi interni del tempietto rinascimentale, già mausoleo dei signori di Zibello, diventato poi  cappella di san Vincenzo Ferrer e di san Carlo Borromeo e solo a partire dal ‘700 adibito sede del fonte battesimale. 

Concerto straordinario in cattedrale a Fidenza lunedì 23 maggio

Nessun commento:

Nel prossimo importante concerto in cattedrale di lunedì 23 maggio verranno eseguiti, insieme ad altri cori parmensi, alcune elaborazioni di brani wagneriani e verdiani del maestro Giovanni Veneri di Parma, oltre ad una sua composizione "Stabat Mater", con l'accompagnamento di una parte della prestigiosa orchestra del Teatro Alla Scala di Milano.

martedì 17 maggio 2016

Quando Fidenza era di corsa

5 commenti:

Queste foto eccezionali ci mostrano una manifestazione (allora non c'erano gli "eventi") di bersaglieri per le vie cittadine. Siamo negli anni '50 e, con i bersaglieri, correva la città anche urbanisticamente: era l'era della "Ricostruzione", epoca di grandi cambiamenti ma anche di conservazione dei valori della tradizione. 

Lectio Magistralis di Don Julián Carrón venerdì, 20 maggio 2016, in cattedrale

Nessun commento:

Scannerizzate le "rovine archeologiche"

1 commento:

Un drone questa mattina ha scannerizzato le "rovine archeologiche" di piazza Grandi. L'operazione, accuratamente preparata ieri, è durata circa un'ora. L'operazione si inserisce in un progetto di "recupero puntuale e duraturo di tutta l'area, vista la precarietà delle strutture murarie medioevali di scavo, è necessario affrontare in maniera organica e completa le problematiche presenti" come meglio spiegato alla pagina: La zona "archeologica" di Piazza Grandi "dronata".

lunedì 16 maggio 2016

Il Duomo riaffiora grazie all'iniziativa della Diocesi: le prime immagini

1 commento:
 

Pubblichiamo qui le prime immagini del "ripristino" della facciata che è oggi in corso di allestimento. La sensibilità della Diocesi ci permetterà da domani in poi una visione complessiva della facciata di particolare effetto in attesa di tornare ad ammirare quella meraviglia che i nostri padre ci hanno lasciato. Un ringraziamento a Sua Eccellenza.

Putridume borghigiano

4 commenti:

Chi vuol godere una panoramica dell'intera facciata del Duomo di Fidenza e dello sviluppo delle sue due torri occidentali non può che recarsi all'inizio di Via Fra' Gherardo di Borgo San Donnino. 

domenica 15 maggio 2016

Giancarlo Castellani Vice Sindaco transitorio

13 commenti:


Pubblicato ed agli albi del Comune il decreto di presa d'atto delle dimissioni del Vice Sindaco nonché assessore a cultura, scuola e turismo Alessia Gruzza. Le sue funzioni fanno riferimento al Sindaco mentre la carica di Vicesindaco passa "in via transitoria" all'assessore all'urbanistica Giancarlo Castellani. Si ristabilisce pertanto, almeno formalmente, l'assetto della Giunta. 
Questo il dispositivo del decreto il cui testo ufficiale potete leggere sino al 27 maggio alla pagina del del Comune "albo pretorio" in formato PDF.

Primavera Fidentina chiede alla Gruzza di ritirare le dimissioni

2 commenti:

  


Le dimissioni di Alessia Gruzza, vicesindaco e assessore alla cultura continuano ad occupare le pagine dei giornali e dei blog fidentini.

Intanto che l’Amministrazione litiga Santa Margherita finisce sott’acqua

Nessun commento:

Ieri nel tardo pomeriggio al primo vero temporale estivo la frazione di Santa Margherita è finita parzialmente sott'acqua e non poche case si sono trovate con le cantine e i garage allagati.


Questo fatto stupisce perché proprio recentemente è stato concluso il collegamento della rete fognaria della frazione con il centro abitato di Fidenza.
I residenti di Santa Margherita avevano sollevato le loro perplessità sull’intervento ma avevano, altresì, ricevuto rassicurazioni sia dal Comune che da Emilia Ambiente che tutto  avrebbe funzionato senza disagi per i cittadini.
Purtroppo così non è stato.
Noi ci sentiamo solidali con i residenti che hanno avuto danni e chiediamo l’intervento dell’Amministrazione comunale.
                                                                          Primavera Fidentina
                                                                                  Franco Dodi

sabato 14 maggio 2016

Rimettersi al lavoro

Nessun commento:

Compito della politica è quello di dare risposte ai cittadini. Oggi Fidenza vive un momento tribolato per le tensioni politiche seguite alle dimissioni del Vice Sindaco con delega  a  Cultura, Turismo, Scuola, Rapporti con l'Europa per il rilancio culturale e turistico. 

"Musica Insieme": la scuola Zani per la Cooperativa Insieme

Nessun commento:
Un appuntamento da non perdere: siamo reduci dal 
Concorso Nazionale di Verona per scuole a indirizzo
 musicale, 66 scuole italiane partecipanti... 
e siamo arrivati primi.
                                                              Lorenza Pellegrini



Gli allievi della sezione a indirizzo musicale della scuola media Zani di Fidenza saranno ospiti in una serata di beneficenza a favore della Cooperativa Insieme. 
Flauti, clarinetti, chitarre, sax e percussioni, si alterneranno nelle varie esecuzioni, e proporranno inoltre brani orchestrali su musiche di J.Williams, E.Morricone, N.Piovani ecc.. 

La celebrazione a ricordo e suffragio delle vittime dei bombardamenti.

Nessun commento:

Ieri, venerdì 13 maggio, nella vasta navata della chiesa parrocchiale di San Michele, numerosi cittadini hanno assistito alla messa celebrata dal Vescovo Carlo per ricordare le vittime dei bombardamenti che hanno duramente colpito la nostra città. Il 13 maggio 1944 si ebbe l'episodio più devastante impresso nella memoria dei sopravvissuti.

venerdì 13 maggio 2016

I problemi in Italia non sono solo etero

3 commenti:


Problemi irrisolti

Questo governo sta sfornando tutta  una serie di leggi, che hanno il tacito e maligno scopo di stornare l'attenzione degli italiani dai veri e reali problemi del Paese, abitato da cittadini ridotti e declassati a sudditi e a bovini con l'anello al naso. 

I veleni di Fidenza arrivano a Bologna

1 commento:
1 9 4 8
La notizia del giorno è questa: i veleni di Fidenza dopo aver raggiunto Parma sbarcano a Bologna in attesa di arrivare a Renzi il quale porrà il voto di fiducia.

giovedì 12 maggio 2016

Se si scuote l'albero

2 commenti:
Ciao Ambrogio,
sto passeggiando in viale Cabriolo e casualmente vedo che stanno tagliando almeno l'erba alta!
Ti ringrazio perché con il tuo blog ........se si scuote l'albero....qualcosa cade!
 Un caro saluto
Roberta

Politici, una razza a parte con pochi purosangue

2 commenti:
Politici, una razza a parte con pochi purosangue
Come leggere la cronaca del giorno dopo saltando sessant'anni
L'avvocato Nino Denti ed il senatore Adolfo Porcellini

mercoledì 11 maggio 2016

La minoranza consiliare e "l'affaire Gruzza"

2 commenti:

La minoranza consiliare si è ritrovata in una conferenza stampa alle dodici di oggi, mercoledì 11 maggio, presso la Sala Consiglio del palazzo comunale. 

Umanità senza nome. I caduti civili di tutte le guerre

Nessun commento:
Tra il 1944 ed il 1945 il Nord Italia fu sottoposto a numerosi attacchi aerei da parte delle forze aeree alleate, ed in particolare dall'USAAF. La città di Fidenza pagò il suo prezzo, subendo attacchi aerei e bombardamenti, nel corso dei quali perirono 162 persone, la maggior parte delle quali (113) fu vittima del bombardamento del 13 maggio del 1944.
Quel giorno le prime bombe iniziarono a cadere alle ore 14.51, furono sganciate in tutto 570 bombe da 500 libbre.


Ogni anno Fidenza si raccoglie attorno all'altare della chiesa parrocchiale di San Michele nella cappella dedicata a quegli eventi che segnarono la nostra città e venerdì prossimo, 13 maggio, alle 18.00 sua Ecc. Mons. Carlo Mazza presiederà in quella chiesa la messa. 
Propongo ora alla vostra lettura questa composizione inedita di Don Lino Cassi, già per tanti anni parroco della comunità parrocchiale di San Michele Arcangelo. 
A quei tempi Lino Cassi era seminarista, all'inizio di mese di maggio del 1944, pochi giorni prima quindi del devastante bombardamento, il padre l'aveva portato a Brunelli di Borgotaro. Questo evitò a Lino Cassi di subire l'affronto delle bombe quel 13 maggio dove trovò invece la morte il padre.
A questo tragico avvenimento Lino Cassi dedicò una composizione che già abbiamo avuto modo di conoscere.

La composizione che ora pubblico non è stata definitivamente licenziata da Don Lino che si era proposto di rivederla.

Caduti civili di tutte le guerre

Non c'è posto per i loro nomi
nei martirologi ufficiali:
Sono l'umanità senza nome,
l'umanità inerme che subisce,
l'umanità che paga.

Amenità borghigiane

6 commenti:
Decoro e sicurezza i due imperativi di cui la nostra città può farsi vanto, talvolta a metà, come in questo caso di ieri. 

Volontari fidentini impegnati nel ripulire
 e ridipingere il muro del Cesare Battisti

lunedì 9 maggio 2016

"13 maggio 1944" Una composizione di Don Lino Cassi

Nessun commento:


13 maggio 1944
Una composizione di Don Lino Cassi (1929-2014)

"Il  bombardamento di Fidenza, qui evocato, e nel quale morì mio Padre, avvenne il 13 maggio 1944. Fu il più devastante per l’elevato numero di morti e centinaia di case distrutte.
Pochi giorni prima, e precisamente il 2 maggio 1944, c’era stato il primo bombardamento, meno devastante del secondo.
Fu appunto a seguito di quel primo bombardamento che i  miei genitori decisero di portarmi a Brunelli di Borgotaro,  presso i miei  nonni materni (famiglia Coffrini). Fu mio Padre ad accompagnarmi, il 5 maggio. 
Fu il nostro ”Ad Dio”. Seppi della sua morte solo a fin agosto perché nel frattempo l’Appennino  era diventato terreno di guerriglia."
Don Lino Cassi


Prologo

Magma sangue e fuoco  è il sole,
tra le nebbie del mattino,
irretito nell’intrico verdecupo del pioppeto.

Ora  è globo, che avvampa
ed esplode, bruciando
 ogni sospeso vapore.

Pura luce, alta, nel cielo,
finalmente splende
e trionfa.

Nasce nel travaglio il giorno.

Dialogo
                       I

L'aria detersa dal  vento
lascia libero il sole.
Rincuora l’improvviso  tepore
uomini e cose.
Su siepi, orti e prati la vita esplode.
 E’ primavera !

 Improvviso e pur temuto
il lacerante  urlo della sirena.
«Via ! Via! Presto, andiamo!»

 Anche tu, Padre, sei fuggito
 nel luogo più protetto (tu pensavi)
dove già in passato
tu ed io rifugio cercavamo.
Stavolta. eri solo:
mia madre legata al suo lavoro,
ed io, per scelta tua, “altrove”.
  
                       II

E ormai mezzogiorno passato,
ma  nessuno riposa.
A un tratto l’orecchio teso avverte
un cupo rombo lontano:
«Saranno di passaggio!»
«Speriamo !»
Il rombo sempre più si accosta.
Ora, assordante, incombe.
«Forse passano oltre!».
Un sibilo !
Il tempo di udirlo appena
e subito fumo scoppi e grida.
Buio su tutta la terra.

 Padre, lì, nel posto più sicuro,
un'ondata di terriccio ti coperse.
Mani coraggiose s'affannarono
a liberarti volto e respiro.
Eri ancora vivo...
Ma  un'altra ondata sigillò
crudele il tuo “destino.”

                       III

S'allontana il rombo. Tace.
 
Per un istante gelido silenzio di morte
sotto il greve incombere del fumo.
Ma d’istinto si rianimano le strade
si cerca e si scava.
Qualcuno chiama. Grida flebili, soffocate.
Urla. Sgomento.
Raccolta e conta di feriti e morti.
Riconoscerli e la forza di chiamare
chi forse ancora non sa
o teme solo o spera.

Ti vide Lei, mia Madre, senza lacrime
per incredulo strazio.
Non ti vidi io,  quel giorno,
  dopo.
Più.
Mai.
                       IV

E tuttavia non immagine di morte
 di te  mi  resta, Padre,
ma della tua presenza amica
l’incancellabile sapore:
il disteso tuo silenzio
colmo, a tavola,  di pace;
l’approdo rassicurante
delle tue ginocchia
quando dal lavoro rientravi, stanco;
 lo stupore per nuovi, piccoli, lembi di mondo
scoperti dalla canna della tua bicicletta;
 e l'odore lieve della calce fresca (il tuo lavoro !)
che, ogni volta, mi lasciavi addosso.

L’improvvisa tempesta,
che violenta distaccò
dal tronco il ramo,
intatti lasciò
questi lontani  segni
nella mia carne ormai
per sempre incisi.

Epilogo

Ora che il tumulto degli affetti si è placato
torna la mente mia sempre più spesso,
a quella sera, quando
mio padre ed io, lasciandoci,
ignari ci abbracciammo.
            Ripensando a quel momento,
e alla storia che ne seguì
e al suo intreccio,
avverto la presenza del “Mistero“,
che nel silenzio tesse i suoi ricami,
come  il sole
nel fitto oscuro intrico del pioppeto.


Composizione dalla raccolta: "Come in trasparenza"

Immagine: Ettore Ponzi - "Il ritorno"