mercoledì 30 dicembre 2015

L'albero superstite e i prati pensili.

3 commenti:
Un albero sta svernando sul tetto dell'ex Collegio dei Gesuiti. La sua lungimiranza l'ha salvato dalla mattanza estiva delle alberature cittadine. La scelta di crescere proprio su un edificio comunale e storico per giunta, è stata originale, direi quasi geniale. Questi edifici sono infatti quelli meno curati nella città in quanto nei loro riguardi l'Amministrazione non dimostra nessun interesse alla tutela del decoro.

domenica 27 dicembre 2015

Un "Mondo Piccolo" nel Presepe della Cattedrale

Nessun commento:

Se hai fretta in questi giorni, o se pensi di averla, forse non sei la persona indicata per visitare il Presepe allestito nella terza cappella di destra della Cattedrale. La cura con cui è stato realizzato sorprende per i dettagli tanto imperdibili quanto imprevedibili in un presepe che pur sempre privilegia la semplicità della narrazione. 
La scenografia e l’oggettistica sono state costruite interamente a mano da Luigino Aimi, Andrea Giavarini e Marco Reggiani.


sabato 26 dicembre 2015

"Natale con i tuoi" una lettera di Franco Bifani

1 commento:

Natale con i tuoi
Qui a Fidenza, al secondo piano di un condominio, per il cenone natalizio, in un tempo preistorico, infinitamente lontano, una frotta di parenti di ogni età si riuniva, ciangottando, e ci si sedeva poi, a due tavole apparecchiate, stretti stretti, ma felici di ritrovarci ancora insieme, almeno una volta l'anno, anche se  un po' schiacciati gli uni contro gli altri. 

giovedì 24 dicembre 2015

Notte di Luce nei terragli in Via Romagnosi

2 commenti:

Per una notte anche Palazzo Arzaghi esce dal suo torpore. 
Libero dai teli e dalle ferree impalcature rinnova la sua ospitalità, è da più di un ventennio che non succedeva, ma questo è un giorno, anzi una notte speciale, domani tornerà torpore qui ed altrove.
Quanti "borghigiani" vi hanno abitato, non tutti nobili non tutti plebei, tutti presi ora da mal riposto orgoglio od anche da molto meno.
Ora antico palazzo non servi più, la tua agonia è velata da un telo per discrezione, anche i cacciatori d'immagini ti hanno dimenticato.

martedì 22 dicembre 2015

“Una soluzione c’è sempre” per demolire atteggiamenti di prepotenza e arroganza in ambito scolastico

Nessun commento:
Al progetto "Un ponte per crescere” avevamo dedicato l'articolo "La scuola Zani ed i diversi volti della violenza psicologica", ora è possibile una prima valutazione dei risultati dell’iniziativa.
Il 19 dicembre scorso, presso il teatro della scuola De Amicis, gentilmente concesso dalla Dirigente scolastica dott.sa Lorenza Pellegrini, si è infatti tenuto l’incontro di restituzione  delle classi della della scuola secondaria di 1°grado “P.Zani” che hanno partecipato al progetto “Un ponte per crescere” con le psicologhe, dott.sse Silvia Ferrari e Sonia Leila Khalfi dello studio Ferrari-Khalfie con la counselor Manila Massari.  

Consiglio Comunale di fine anno, il Fidentino e Rete Civica

4 commenti:
Natale e fine anno sono i tempi di bilanci e panettoni.
Al Bilancio ha provveduto il Consiglio Comunale del 21 dicembre, il panettone invece ci è arrivato a casa in forma cartacea e si chiama "Il Fidentino" .
"Il Fidentino" è una ricetta collaudata da anni i cui principali ingredienti sono: cose completate, poche e spesso iniziate da altri, cose che si ha intenzione di fare con qualche improvvisazione, vecchi propositi spacciati come nuovi. Le vicine festività non invitano a pensare al non fatto, alle promesse non mantenute, ai risparmi volatilizzati dei soci prestatori della Di Vittorio, ai cantieri aperti , è cosi da anni ed "Il Fidentino" è fedele testimone nella sua forma cartacea.

Riflessioni sul consiglio comunale del 15 dicembre di Primavera Fidentina

Nessun commento:

Alcune riflessioni sul consiglio comunale del 15 dicembre 2015

  
Ospedale di Fidenza
In pratica si è trattato di un consiglio comunale straordinario dedicato a due soli temi: la costruzione della nuova Ala del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Vaio e la situazione della cooperativa “di Vittorio”.

E torna Natale… la Zani in concerto al Teatro Magnani

1 commento:

Si è conclusa da poco la seconda parte del doppio spettacolo che la Scuola Media Zani ha regalato alla città. 
All'inizio del primo spettacolo i saluti e gli auguri di Andrea Massari, Sindaco della città, e di Alessia Gruzza, assessore con delega alla cultura e alla scuola. 

sabato 19 dicembre 2015

Arte a Fidenza. Un percorso pittorico tra i due poli della città.

Nessun commento:

Nel nuovo spazio espositivo OF del Palazzo delle Orsoline, si accede da Via Costa 9, sabato 19 dicembre è stata  inaugurata  l'importante mostra “Maurizio Bottarelli: opere. I lenti ricercari della pittura”
Un evento importante reso possibile dalla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura del Comune e Diocesi di Fidenza. Si tratta infatti di una antologica di un protagonista della pittura italiana dagli anni Sessanta a oggi, Maurizio Bottarelli.

La storia che cambia strada non sempre si ritrova con Fausto, Ivano, Enrico e Carduccio

5 commenti:
Manca solo Pico, intento a fumare nell'ex sagrestia
L'incontro di ieri 18 dicembre all'Auditorium (mai nome fu così azzeccato vista l'acustica impossibile) ha presentato un tavolo eterogeneo di relatori. 
Il tema o titolo era "Quando la storia cambia strada", che, letto il sottotitolo, "Dialogo su Resistenza e '68", poteva suonare come la ricerca di una radice comune tra i due momenti. 

giovedì 17 dicembre 2015

Il messaggio del Vescovo per il Natale del Giubileo

Nessun commento:

La folla di fedeli che partecipato domenica alla breve processione verso la "Porta Santa" e che si poi raccolta in piazza Duomo è stato un segno forte della città. 
Il Vescovo stesso lo evidenzia nel suo messaggio in preparazione del Natale del Giubileo straordinario della Misericordia pubblicato da "il Risveglio" e ripreso sotto 

mercoledì 16 dicembre 2015

Il Consiglio comunale di lunedì 14 dicembre 2015 nel commento di Giovanna Galli

2 commenti:

Il consiglio comunale di lunedì 14 dicembre 2015

  | 
Il Consiglio comunale di lunedì 14 dicembre 2015 ha evidenziato in modo netto che la cosa che più sta a cuore ai partiti  è il poter mettere la bandierina del loro gruppo sui documenti che vengono prodotti. Più di arrivare ad un risultato servendosi di eventuali mediazioni interessa poter dire “questa idea è mia”. Duri e puri anche se a volte  purtroppo inconcludenti.

martedì 15 dicembre 2015

La scuola media Zani ci ricorda che è veramente Natale

Nessun commento:

Un doppio spettacolo è quello che la scuola media Zani propone alla cittadinanza in occasione delle feste natalizie di questo 2015 nel Teatro Magnani.
Parte importante in questa occasione la giocheranno gli alunni della Sezione Musicale della scuola con i suoi insegnanti, confermando che validità di questa scelta educativa. 
Altra parte importante sarà quella del Coro della Zani, del quale fanno parte alunni di tutte le classi. Il coro è stato istituito nella scuola dall’anno scolastico 2008/2009 come progetto extracurricolare per arricchire l’offerta formativa dell'istituto. Il coro è diretto dalla prof.ssa Francesca Bertolani. 
Le letture, affidate agli alunni della 3A, proporranno alcune riflessioni sulla speranza, la prof. Mara Dallospedale introdurrà i due spettacoli.
L'appuntamento è per lunedì 21 dicembre, alle 19 il primo spettacolo “Non solo Beatles…” con le classi 1F, 2F, 3A ed il Coro della scuola.
Seguirà in serata alle 21 un secondo spettacolo con le classi 1G, 2G, 3F , 3A ed il Coro della scuola.

La scuola Zani ed i diversi volti della violenza psicologica

Nessun commento:

La scuola media, ora scuola secondaria di 1° grado, si colloca oggi al centro del sistema educativo e formativo. Questo le affida una missione delicata che condiziona lo sviluppo successivo, non solo scolastico, dei cittadini del futuro. Il progetto “Un ponte per crescere” che la scuola P. Zani di Fidenza sta portando avanti coinvolgendo anche specialisti esterni, va in questa direzione. Il progetto per le problematiche affrontate è senz'altro di attualità e di rilevante importanza. 

lunedì 14 dicembre 2015

Maurizio Bottarelli: la mostra più importante ospitata da Fidenza negli ultimi anni

Nessun commento:

Sabato 19 dicembre alle ore 12 verrà inaugurata presso il nuovo spazio espositivo OF del Palazzo delle Orsoline quella che si preannuncia come la mostra più importante ospitata da Fidenza negli ultimi anni. Grazie alla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura del Comune e la Diocesi di Fidenza viene infatti presentata l’eccezionale antologica di uno tra i principali protagonisti della pittura italiana dagli anni Sessanta a oggi, Maurizio Bottarelli.
La rassegna, dal titolo “Maurizio Bottarelli: opere. I lenti ricercari della pittura”, viene ospitata a Palazzo delle Orsoline e in contemporanea alla Chiesa di San Giorgio, dove l’artista bolognese espone in anteprima l’ultimissimo ciclo di opere dedicato al tema del volto.

La Porta Santa a Fidenza

1 commento:

Domenica alle 18 a Fidenza in Cattedrale, il vescovo Carlo ha presieduto la S.Messa per l'Apertura dell'Anno Giubilare ed aperto la Porta Santa. Dalla chiesa di San Giorgio è partita una breve processione diretta in Cattedrale. La Porta Santa è quella del portale di sinistra, nella lunetta è raffigurata la Madonna della Misericordia.

sabato 12 dicembre 2015

Natale di guerra

Nessun commento:
E' passato solo un secolo, era il 1915 l'Europa bruciava, brucerà di nuovo 25 anni dopo, ogni generazione aveva la sua guerra. 
Ed ogni guerra doveva essere l'ultima, ma non è stato così. 
Oggi come vediamo quei giorni? e i nostri? 

venerdì 11 dicembre 2015

Sicurezza e Commercio in Consiglio Comunale

3 commenti:
Al settimo ed all'ottavo punto dell'ODG del Consiglio Comunale del 14 dicembre troviamo rispettivamente una mozione di Rete Civica Fidenza sulla sicurezza ed un Ordine del Giorno di Forza Italia sul commercio.
Due argomenti quindi di sicuro richiamo ed interesse che potrebbero potare ad un confronto serio se si dimenticassero un attimo le contrapposizioni politiche.


giovedì 10 dicembre 2015

Il Consiglio Comunale colora il Natale

1 commento:
Sala del Consiglio vista da quelli di destra
Per la prima volta nella storia il sito web del Comune riesce a pubblicare l'Ordine del giorno del Consiglio Comunale prima del nostro blog. Il motivo di tanta sollecitudine è da ricercarsi nel fatto che la minoranza aveva richiesto lo slittamento al 18 del mese.
Il 15 del mese ci sarà un Consiglio Comunale straordinario sulla sanità e sulla situazione Coop. Di Vittorio.
L'argomento Coop. Di Vittorio verrà anche trattato in una riunione dei Capigruppo. Almeno così sembra.

E per dirla tutta il 21 avremo un'altro CC centrato sul Bilancio e poi il panettone.

mercoledì 9 dicembre 2015

E se bonificassimo anche il centro!

3 commenti:
Se ti trovi a passare da queste parti puoi ben vedere come incuria pubblica certificata e stupidità privata estemporanea ci stanno portando.
E' lo scotto che Fidenza paga per il suo vizio di pensare in grande e agire in piccolo. 
Consoliamoci con le "cartoline d'epoca" di FB, oggi le foto non sono proprio da collezione. 
E se un giorno l'Amministrazione decidesse di bonificare il centro a chi poi potrebbe regalarlo?
Via Fra' Gherardo angolo Piazza Duomo

martedì 8 dicembre 2015

La Madonna nascosta

1 commento:

Oggi, 8 dicembre, la Chiesa ricorda la Madonna della Immacolata Concezione. La tradizione vorrebbe collocare la ricorrenza ai primi secoli del cristianesimo e forse è così, quel che sappiamo è che questa festa fu istituita da Pio IX nel 1854 quando formulò il dogma della Concezione Immacolata della Vergine Maria. Anche la chiesa ortodossa ha analoga festa ma con diverso significato teologico.

domenica 6 dicembre 2015

Babbeo Natale e Befane d'importazione

1 commento:



Basta Babbeo Natale e Befane annesse e connesse!

Carissimo Ambrogio, 
permettimi questo sfogo, de core, come dicono a Roma. 

Io non ne posso più di queste due icone, neo-natalizie e neo-pagane, che io giudico becere e sciocche, e che sono venute a sovrapporsi ai festeggiamenti del Natale e dell'Epifania originali. 

sabato 5 dicembre 2015

Manfredo Pedroni su scuole paritarie

9 commenti:
La facciata e l'ingresso della scuola Canossa di Fidenza
Nella nostra città vi sono scuole paritarie dagli asili alle scuole medie superiori.
In dette scuole non vi sono insegnanti di serie "B" ma insegnanti di pari dignità quali quelli delle scuole statali, che hanno diritto del bonus di 500 € che la legge 107/2015 ha previsto per la formazione e l'aggiornamento professionale per il corpo docente.
A sostegno di tale battaglia sottoscrivo l'intervento dell'ex Ministro Luigi Berlinguer dell'on Milena Santerini e di altri parlamentari.

La scuola, laboratorio del processo di cambiamento

Nessun commento:
Nel salone della scuola De Amicis il Direttore Didattico Lorenza Pellegrini
 introduce, nel tardo pomeriggio di venerdì 4 dicembre, l'incontro
 riservato ai genitori degli alunni e presenta i relatori
A conclusione di una giornata che ha visto impegnati gli alunni della scuola media Zani e delle scuole primarie della Direzione Didattica di Fidenza un gruppo di genitori ha partecipato all'iniziativa inserita nel Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) promossa dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (MIUR).
Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è stato ideato  nella convinzione che l’ambiente Scuola non può rimanere tagliato fuori dalla innovazione digitale che connota la società attuale ma, al contrario, può e deve farsi promotore, da protagonista, del cambiamento. 
Nel corrente anno stata organizzata la Settimana del Piano Nazionale per la Scuola Digitale dal 7 al 15 dicembre 2015, al fine di sensibilizzare e informare le comunità scolastiche rispetto ai contenuti del PNSD, piano nasce con uno slogan: Il laboratorio in classe e non la classe in laboratorio -  Una strategia - tante azioni”.. .

giovedì 3 dicembre 2015

Io bonifico, tu assumi. La proposta di Massari trova il M5S preparato

7 commenti:
Notevole la presentazione mediatica della stampa compiacente all'idea lanciata dal Sindaco di Fidenza Andrea Massari che incassa una patente di amministratore d'avanguardia in via anticipata. D'altra parte non succede spesso che un comune delle nostre dimensioni possa sognare in grande.
L'idea di Massari è chiara, attrarre un'impresa importante e tecnologicamente avanzata che possa colonizzare l'area bonificata di Via Marconi. 

mercoledì 2 dicembre 2015

"Targhe e bolli su tutto e tutti" di Franco Bifani

1 commento:
Targhe e bolli su tutto e tutti

Il senatore(!) Marco Filippi ha presentato, in Commissione Lavori pubblici, la proposta di legge per modificare il Codice della strada, onde poter applicare anche alle biciclette targa, bollo e libretto, in particolare per le biciclette e i veicoli a pedali adibiti al trasporto, pubblico e privato, di merci e di persone. Ora, che io sappia, ne sono quasi sono convinto, anche se tra mille dubbi lubranici e cartesiani, le bici, tutte, trasportano perlomeno una persona, quella che pedala e le guida, anche se spesso trattasi di decerebrati e deboli mentali. 
Infatti, attraversano sulle strisce, senza guardare, corrono sulle piste ciclabili a tutto vapore, non accendono i fanalini, la notte. 
Comunque, molte rezdòre emiliane, così come le casalinghe di Voghera e di altri luoghi, appese al manubrio o nell'apposito cestino, trasportano le borse della spesa. Quindi, tutte le bici, nessuna esclusa, dovrebbero esporre una targa e pagare il bollo. 

La Giunta e le frazioni: a domanda non rispondo.

3 commenti:
Fornio-Solveko
Come tante volte avvenuto nella storia i Signori di Fidenza tentano di riappropriarsi del contado, ma non catturano l'entusiasmo dei cittadini.
Ma vediamo come andata nell'incontro di lunedì 1 dicembre tra Sindaco, Giunta ed architetto da una parte, residenti di Fornio, Rimale, Ponte Ghiara, S.Faustino dall'altra.

martedì 1 dicembre 2015

"Tutti insieme per ricordare e sostenere chi dimentica ...."

Nessun commento:

Domenica 6 dicembre alle 16.30 al teatro Magnani di Fidenza si terrà il concerto per i 10 anni del gruppo sostegno Alzheimer:  "Tutti insieme per ricordare e sostenere chi dimentica ....". 
L'incasso andrà a sostenere le attività del gruppo sostegno Alzheimer.
Non abbandonate a loro destino gli anziani, sono un grosso patrimonio per noi, e in più da loro potremo ascoltare storie di un Italia piena di valori che oggi, troppo spesso, fatichiamo a riconoscere

lunedì 30 novembre 2015

Come mettere la cultura in frigo

4 commenti:
Il Palazzo ex Orsoline "polo della cultura fidentina" ne diventa il congelatore
Il bando di gara, pubblicato all’Albo Pretorio comunale dal 07/07/2015 al 21/08/2015, avente come oggetto "L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI BIBLIOTECARI ED INTEGRATIVI AD ATTIVITA' CULTURALI PER I COMUNI DI SALSOMAGGIORE TERME E FIDENZA", ha visto la presentazione offerte da parte delle seguenti 5 ditte: - CO.PA.T Human Inside soc. Coop. di Torino, CAeB Cooperativa Archivistica e Bibliotecaria di Milano, Costituenda r.t.c. di Reggio Emilia, Consorzio Zenit Sociale coop. Soc. di Parma e Le Macchine Celibi soc. coop. di Bologna.

Il viaggio “lieve” e poetico di Luca Ponzi fra le atmosfere della Valle del Sole

Nessun commento:

ponzietto

Il viaggio “lieve” e poetico di Luca Ponzi fra le atmosfere della Valle del Sole

“Ci sono belle facce intarsiate di ricordi o scolpite dal dolore, di vecchi che aspettano e di giovani che quel dolore hanno imparato a trasportarlo. È un equilibrio sottile alla Valle del Sole…”.
Inizia così Il passo lieve, il bel volume che il giornalista e scrittore Luca Ponzi ha dedicato all’Hospice La Valle del Sole di Borgotaro (Monte Università Parma Editore). Un racconto partecipato, profondo, poetico che Ponzi ha intessuto attorno a figure, atmosfere, luoghi simbolici di questo importante centro di cure palliative in provincia di Parma.
Si legge nella quarta di copertina: «Un viaggio, con il desiderio di spingersi fino al confine. “Il passo lieve” è questo, è l’andare curioso di un cronista alla scoperta di chi si trova a trascorrere i propri giorni al limite estremo dell’esistenza. È la condizione degli ospiti della Valle del Sole, il centro di cure palliative dell’ospedale di Borgo Val di Taro, in provincia di Parma, ma anche delle persone che li assistono, i medici, gli infermieri e i volontari. Questo libro è stato scritto in occasione dei dieci anni dall’apertura dell’hospice, ma non ha intento celebrativo: vuole solo contribuire a far capire che fino al confine è comunque, sempre vita».
Il libro riporta pure la traduzione in inglese di Maria Lanzarotti e le fotografie di Emanuela Gambazza.
F.S.
(30 novembre 2015)

"PARMALAT. 1961-2015"

Nessun commento:


Giovedì 3 dicembre 2015 ne discutono con l’autore, Enrico Patroni:
Roberto Delsignore Presidente Fondazione Monteparma
Paolo Bianchi Sindaco Comune di Collecchio
Giorgio Triani Sociologo della Comunicazione
Marzio Dall’Acqua Presidente MUP Editore
Modera l’incontro il giornalista Luca Ponzi

domenica 29 novembre 2015

Bangui, capitale spirituale del Mondo

Nessun commento:
Oggi 29 novembre 2015 a Bangui, Repubblica Centrafricana

Che antipatici questi ebrei...

2 commenti:

Soldati romani prelevano le suppellettili sacre del Tempio
di Gerusalemme prima della sua definitiva distruzione.
Che antipatici questi ebrei...
Gli Ebrei furono trattati in un modo così spietato, dai Romani, da provocarne la Diaspora; poi, ne continuarono la tendenza etnofoba e xenofoba i cristiani, con Tertulliano e parecchi santi, come Agostino, Giovanni Crisostomo, Girolamo. 
Ne perfezionarono l'operato i Papi, molto dei quali santi, pure loro, come Pio IV e Pio V. Il colpo di grazia lo inferse il nazismo, ma anche in Russia si dimostrarono molto zelanti, nel massacrare gli  ebrei, con i famigerati pogrom; da bravi lacchè dei tedeschi, contribuimmo con “Il Manifesto della Razza”, proprio noi, macedonia di etnìe multicolori, bastardini dell'Europa. 

sabato 28 novembre 2015

Italia Albania: due sponde dello stesso mare

1 commento:

Inaugurata oggi nelle sale dei Musei Civici di Modena la mostra "Modena-Tirana Andata e Ritorno" alla presenza del Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e del Presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.
La mostra copre l'intera storia del vicino paese con un occhio particolare ai rapporti con l'Italia e la nostra regione in particolare.

"Zen e... Il Passo Lieve"

Nessun commento:
(Fotografia di Emanuela Gambazza)
Domenica 13 dicembre, nell'ambito di una rassegna di eventi organizzata al tempio Fudenjii di Bargone, si terrà l'incontro dal titolo "ZEN E... IL PASSO LIEVE".

giovedì 26 novembre 2015

Generazioni connesse: incontro alla De Amicis

Nessun commento:

La Direzione Didattica delle scuole cittadine e la scuola media Zani sono state scelte per l'iniziativa "MIUR, Generazioni connesse" co-finanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma The Connecting Europe Facility (CEF) - Safer Internet, programma attraverso il quale la Commissione dal 1999 promuove strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, promuovendone un uso positivo e consapevole.

Due Consiglieri in cerca di autore: maggioranza compatta solo al momento del voto.

6 commenti:


La storia che propongo non è altro che la trascrizione di una parte della discussione tra due consiglieri PD, Marco Gallicani e Franco Amigoni, col giornalista Luigi Piscitelli, interviene anche Gabriele Galvani. 
L'intera discussione, che per chi può è sulla pagina FB di Marco, vorrebbe essere una "critica feroce" a nostro post "Maggioranza compatta in CC il 23 novembre 2015" che ha tolto il sonno a Marco.

mercoledì 25 novembre 2015

Maggioranza compatta in CC il 23 novembre 2015

2 commenti:
Immagine di repertorio
Un beneficio dichiarato di Euro 132.000 che servirà al pareggio di bilancio dell'anno corrente e poi un beneficio dichiarato di euro 188.000 per gli anni successivi da utilizzare per investimenti sempre sperando che non nevichi, in questo caso i risparmi spariranno. Se poi non nevicasse sparirebbero comunque.

martedì 24 novembre 2015

Casa Littoria: un ventennio sprecato

1 commento:
La "Casa Littoria" prospetta su Piazza Matteotti
L'edificio, utilizzato nel dopoguerra, inizialmente come Casa del Popolo poi come sede del liceo classico, dagli anni novanta è rimasto abbandonato ed ora si presenta in certe parti in stato miserevole anche se non ha perso l'imponenza complessiva. 
Una quindicina d'anni per pensarci poi la decisione di mettere all'asta l'edificio.
Nel bilancio previsionale del 2010 lo troviamo tra gli immobili da alienare e in tale situazione tuttora permane dopo tentativi d'asta falliti. 
Il progetto di recupero degli immobili confinanti, di proprietà comunale, da anni prevedeva l'isolamento del palazzo dal contesto degli altri edifici, abbattuti l'anno successivo.

lunedì 23 novembre 2015

Quindici anni di storia patria e malurbanismi

8 commenti:

2002 - La genesi
La follia urbanistica di Fidenza ha preso di mira  un angolo della nostra (?) città. Risalgono infatti al  2002 le delibere che, dando attuazione agli immancabili accordi presi in altre e più riservate stanze, il Consiglio Comunale ha dato via libera al saccheggio dell'area, strategicamente importante dal punto di vista urbanistico, denominata ex-Esso.

E' toccato all'allora potente Sergio Varani illustrare la portata dell'intervento che comprendeva la costruzione di un grosso condominio su una superficie in parte di proprietà pubblica. Il progetto dell'edificio si sviluppava in un primo tempo in senso orizzontale ad altezza limitata, ma presto, giusto il tempo di formalizzare gli atti tra privati, il progetto è stato riformulato con un innaturale sviluppo in altezza.

sabato 21 novembre 2015

Islam ed Europa

2 commenti:

Gli imam: 
Islam ostaggio degli estremisti

Ecco il testo scritto dagli imam di Francia e riportato dal quotidiano "L'Avvenire":

Cari musulmani e care musulmane,
L’islam, la religione della pace è divenuto ostaggio nelle mani di estremisti e di ignoranti. L’islam esiste in Europa da un secolo. Esso ha vissuto sempre in armonia e in coesistenza con le società europee fino all’arrivo di qualche musulmano che conoscete perché pregano con noi all’interno delle nostre moschee. Essi sono dei giovani che sono nati in Europa, che non parlano la lingua araba e che non hanno alcun titolo in teologia musulmana. Noi abbiamo utilizzato degli imam venuti dall’estero che non parlano nemmeno la lingua francese e che non conoscono i veri problemi che questi giovani francesi ed europei affrontano in seno delle società occidentali.

venerdì 20 novembre 2015

La mafia è necessario conoscerla per vincerla

Nessun commento:
DSC_0049


Da Il Mattino di Parma

Il tema della mafia e delle mafie al centro dell’assemblea d’istituto dell’Itis Leonardo da Vinci, all’auditorium Paganini.


Il sindaco: è necessario conoscerla, per vincerla.  
“Mafia significa ricerca del denaro e disprezzo totale dei diritti degli altri”: così il giornalista Luca Ponzi ha inquadrato il tema della mafia e delle mafie in occasione dell’assemblea di istituto dell’Itis Leonardo da Vinci che si è svolta questa mattina all’auditorium Paganini.

Oltre 650 ragazzi hanno riempito gli spazi dell’auditorium per approfondire un tema complesso e di grande attualità, che sembra distante dalla realtà quotidiana, ma che spesso si insinua in essa come la piovra. L’incontro è stato promosso dai rappresentati d’istituto, per cui erano presenti Matteo Cavazzini e Giacomo Bertani, ed è stato trasmesso in streaming in collegamento all’aula magna dell’Itis dove era presente l’altro rappresentante d’istituto Alessandro Maini.
Il parterre dei relatori è stato di tutto rilievo, oltre al giornalista Luca Ponzi, hanno preso parte, al momento di confronto, anche il magistrato e pubblico ministero Giuseppe Amara, Antonio Pignaloso volontario dell’associazione Libera ed il sindaco, Federico Pizzarotti.
“Approfondire il tema della mafia e delle mafie – ha spiegato il primo cittadino – è fondamentale come cittadini e sopratutto per il futuro dei giovani: per conoscere argomenti scomodi e non facili come questo che servono a far crescere tutta la comunità”.

Il magistrato Giuseppe Amara ha parlato delle modalità con cui lo Stato, attraverso le modifiche all’ordinamento giudiziario, ha ritenuto, nel tempo di affrontare il problema. “Il fenomeno mafioso è un fenomeno complesso – ha precisato -, un fenomeno radicato nel tempo, nella storia e nei luoghi”. 
Ha fatto riferimento all’articolo 416 bis che riguarda, in modo specifico, l’associazione a delinquere di stampo mafioso. La mafia si evolve nel perseguimento dei propri scopi, per questo sono indispensabili misure di prevenzione, l’attenzione ai, cosiddetti, reati “spia”, in un tempo in cui la mafia “persegue sopratutto interessi economici e condiziona il tessuto economico stesso della società”. Il mio invito, ha concluso il magistrato, è quello di conoscere, informarsi e “creare anticorpi per voi e per chi vi circonda”.
Impegno e memoria sono gli elementi su cui insiste maggiormente l’associazione Libera, come ha spiegato il volontario Antonio Pignaloso che si è soffermato sul riutilizzo sociale dei beni sequestrati alla mafia ed ha fatto riferimento alla recente inchiesta Aemilia che ha interessato da vicino tutta la regione Emilia Romagna con 200 arresti.
Luca Ponzi ha posto l’accento sul mutamento della mafia: una realtà che non fonda più il suo potere sul terrore delle armi ma sulla gestione degli affari. “Siamo di fronte ad una mafia Azienda – ha concluso – peggiore della precedente che ipoteca il futuro dei giovani”.
Al momento di confronto hanno partecipato il dirigente scolastico Elisabetta Botti e numerosi insegnanti. Durante la mattinata è stato proiettato il film “Anime nere”, che ha seguito il dibattito con gli studenti.

mercoledì 18 novembre 2015

I colori d'autunno tra campagna e città

2 commenti:

La lunga estate di metà autunno ormai è terminata. Gli alberi e le siepi ci hanno regalato una tavolozza di colori caldi, ora il calendario scorre verso l'inverno ed anche i colori volgeranno al freddo.
In queste foto, in parte già pubblicate, Marisa Guidorzi ha colto l'autunno nella nostra campagna, la prima foto sotto ripropone i gelsi del Cabriolo da cui Marisa sempre ama partire e ritornare e ripete: "...il viale va salvato, é una medicina per chi lo percorre! Un tempo sapevano scegliere veramente i luoghi dello spirito!"

martedì 17 novembre 2015

Non so cosa faccio ma lo faccio, non so cosa dico ma lo dico...

1 commento:


La mozione, presentata da Rete Civica Fidenza, "Anagrafe dei lavori pubblici" non è piaciuta a Marco Gallicani, capogruppo PD in Consiglio Comunale. 
La reazione di Rete Civica Fidenza non si è fatta attendere, e diamo spazio alle loro ragioni espresse in due comunicati che integralmente riprendo.
Personalmente mi permetto solo di evidenziare in colore due passaggi che fotografano compiutamente l'attuale situazione. 

Auditorium Mosconi "Il Passo Lieve". I filmati

Nessun commento:

lunedì 16 novembre 2015

Prima parte del Consiglio Comunale del 16 novembre 2015

Nessun commento:

Il messaggio di condanna delle azioni terroristiche di Parigi anticipato dal Presidente Amedeo Tosi ha avuto nella serata di oggi il voto unanime del Consiglio Comunale. La breve discussione che ha preceduto il voto ha fatto emergere alcune diverse sfumature, senza tuttavia toccarne la sostanza. 
E' stato poi osservato un minuto di silenzio.

Ettore Ponzi, testimone a Modena in "Modena-Tirana Andata e Ritorno"

Nessun commento:
La Moschea di Coriza
Ettore Ponzi . Olio su tela 56X45 1942
Talvolta la storia ti entra dalla porta di casa. Così successe a me ed alla mia famiglia settant'anni fa quando finalmente mio padre, Ettore Ponzi, ritornò dalla guerra.
Ora i Musei Civici di Modena dedicano una sezione della mostra "Modena-Tirana Andata e Ritorno" agli eventi che lo videro protagonista in Albania tra il 1941 ed il 1 gennaio 1945, giorno della sua cattura e inizio della prigionia. 
La sezione della mostra riguarda infatti il periodo della seconda guerra mondiale e della resistenza antitedesca in terra albanese.
Insieme a lui  la sezione è dedicata alla figura del Tenente Colonnello di Stato Maggiore Goffredo Zignani, fucilato dai nazisti ad Elbasan in Albania nel novembre 1943 e decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare italiano e dell'Aquila d'Oro al Valor Militare albanese.

domenica 15 novembre 2015

Solidarietà. La Scuola Media Zani ed il “Collége Gérome” di Vesoul

Nessun commento:
I fatti che hanno insanguinato Parigi, hanno colpito l'Europa tutta e quei traguardi di democrazia, senso laico e cultura che si ritenevano acquisiti dopo aver pagato il caro prezzo di due guerre nel secolo breve.
Ciò ci può riempire di sentimenti di rabbia e scoramento ma più importante è conservare la capacità di discernimento e trovare motivi di unità.
Ma ora che il male in modo così vicino e così evidente ci ha scosso dal torpore della sicurezza il primo pensiero deve essere quello di rinsaldare i legami con chi riteniamo colpito più da vicino.

La Scuola Media Zani lo fa mandando un messaggio alla scuola francese ad essa gemellata, già ospitata a Fidenza nell'ottobre scorso e con la quale è attiva da alcuni anni una interessante collaborazione.