venerdì 28 maggio 2010

Venzuola: un rivo destinato a sparire


Ad un mese esatto del primo intervento sul verde arboreo lungo in rivo Venzuola si è proceduto alla totale pulitura di quanto rimasto lungo le sponde del rivo stesso. Non sono mancate le perplessità dei residenti. 
Quello che sta morendo è tutto l'ecosistema particolare modellato dall'acqua di rivi e canali che presentava modesti ma gradevoli dislivelli. 
Le costruzioni dei quartieri a sud, pomposamente chiamati non più coree ma Navigatori ed Europa, la cementificazione degli orti sociali, la prossima costruzione di una centrale a biomasse con il conseguente traffico aggiuntivo non lasciano speranze. 
Fidenza, unico e grande quartiere, svilupperà periferie sino ai piedi delle colline, dove troverà già alcuni avamposti quali il Villaggio del Sole. In questa situazione la copertura di quel che rimane dei rivi e canali sarà inevitabile, le campagne contro la zanzara tigre e le operazioni programmate come riqualificazione del verde sono finalizzate a questo unico obiettivo. 
L'una a giustificare risanamenti l'altra a sgomberare il terreni da scomode testimonianze.
Ai cittadini il tutto viene somministrato in dosi progressive e sempre più massicce. Periodicamente viene pubblicizzata la tutela del territorio, quella del paesaggio e del verde, della incomprensibile eco-compatibilità delle scelte, ma è solo per prender fiato e tornare ad operare in direzione opposta.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi