domenica 30 maggio 2010

Nella rotatoria di Cabriolo la precedenza è per chi viene da sinistra


Prima si discuteva per farla e son passati vent'anni o più, ora si discute per come si è fatto l'appalto. Come andrà a finire?
Ad accendere i fuochi ci ha pensato il dottor Enrico Montanari, consigliere e leader dell'opposizione PD, che pre-inaugurando la rotatoria esterna le sue perplessità circa la correttezza dell'assegnazione dei lavori alla ditta UNIECO. Affermazione grave ma che pone molti interrogativi che vanno oltre questo episodio e che andrebbero chiariti. Sappiamo dell'invadenza della UNIECO e delle cooperative, in qualche modo ad essa legate, nei lavori di edilizia sia abitativa che commerciale e nella realizzazione di importanti opere infrastrutturali. La compartecipazione Comune-UNIECO ha assunto aspetti in cui era difficile distinguere il ruolo dell'ente e quello dell'impresa: bollettini ripresi sul sito comunale spesso mostravano i due loghi, diigenti ed impiegati tenici erano attivi a dare anticipazioni sulla stampa di giornali sociali.

Non mi sorprenderebbe sentir poi dire che alle dimissioni del Sindaco Cerri non sia estraneo il ruolo asfittico che  la sua carica ormai rappresentava. Ebbene oggi una gara, l'ennesima assegnata ad UNIECO, potrebbe essere stata pilotata, da chi? Questa è la domanda che i cittadini si pongono e che non è ascrivibile ad alcun schieramento. Erano corrette le precedenti assegnazioni avvenute durante la precedente amministrazione che si autodefiniva di Centrosinistra? Come può una giunta che si dice di Centrodestra spingere lo stesso fornitore? Sono domande ingenue, ma richiedono un risposta esaustiva. Non convince quanto avvenuto in Consiglio Comunale il 27 maggio, dove i giochi sono stati rinviati per motivi validi, ma quanto costruiti ad hoc per essere ritenuti tali?
L'esternazione del Consigliere Montanari e la replica del Consigliere regionale Villani vanno ambedue nel senso della chiarezza, riusciranno i nostri eroi ad andare fino in fondo?
Riuscirà la nostra nuova Amministrazione a trarne la dovute conseguenze?
Questo si chiedono i cittadini, un po' meno la forze politiche dentro e fuori il Consiglio Comunale.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi