venerdì 10 febbraio 2012

Le varianti urbanistiche: termometro della corruzione


Ambrogio, 
hai sentito l'ultima parte della puntata di Ballarò ? Io l'ho riascoltata in piccola parte  su questo sito :
Prova sentire la parte ultima dal minuto 1 h. 52min. 35 sec. cosa spiega l'economista Prof. Vaciago in merito alle varianti urbanistiche.
Molto interessante, ma da Noi non è così?
G.F.



Per semplificare la ricerca ho riportato solo la parte del filmato segnalata.
In quanto al quesito "ma da noi non è così" rispondo "affermativo" se ti riferisci all'iter amministrativo di approvazione delle varianti ed all'importanza che le varianti stesse hanno assunto nel cambiare la nostra città in questi ultimi due decenni. 
Condivido con il prof. Giacomo Vaciago che occorre una maggior trasparenza degli atti prodotti dall'Amministrazione, oggi a Fidenza non siamo ancora a regime.
Riguardo al costo della corruzione, indicato nel 30% del valore delle opere,  è da osservare che si tratta un valore medio. Questa maggiorazione di costo delle opere eseguite non tiene tuttavia conto delle molte opere cantierate solo per "produrre" questo famoso 30%. Si tratta di opere pubbliche come ospedali, autostrade e rotatorie stradali, non utili o, una volta costruite, lasciate alla mercé degli eventi atmosferici e all'utilizzo residenziale precario ed abusivo.


PROFILO del prof. Giacomo Vaciago
Giacomo Vaciago si è laureato all'Università Cattolica nel 1964. Ha girato il mondo e lavorato vent'anni all'Università di Ancona dove ha insegnato (prima per incarico e poi con cattedra) Economia Politica. Nel 1989 è rientrato in Università Cattolica, nella stessa stanza (al II piano di Via Necchi 5) dov'era stato studente dell'Augustinianum negli anni 1960-64.
Si occupa dei molti aspetti (teorici ed empirici) della Politica economica con particolare riferimento ai temi relativi alla moneta. Ha fatto più volte il consulente del Governo ed ha anche fatto un'esperienza amministrativa nel 1994-98 come Sindaco di Piacenza (il primo eletto direttamente dai cittadini).
Oltre alla ricerca scientifica ed alla didattica universitaria, ha, fin da ragazzo, scritto molto per giornali e riviste (dal 1983 è editorialista de Il Sole 24 Ore).

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi