venerdì 2 marzo 2012

La Corte di Castione Marchesi

corterecupero

Le assicurazioni dell'Assessore all'ambiente Fulvia Bacchi Modena sembrano confermare il buon esito della pratica del promesso finanziamento di Euro 520.000. Questo è quanto possibile capire dall'articolo del principale quotidiano locale sull'argomento. L'argomento della Corte del Recupero è stato trattato nel Consiglio Comunale di mercoledì 29 febbraio a seguito di una interrogazione del Consigliere Giuseppe Cerri. L'interrogazione riguardava altri aspetti del complesso "iter procedurale" del progetto toccando l'argomento dei costi finora sostenuti (non c'è menzione nell'articolo della risposta su questo argomento) e della non ancora avvenuta formalizzazione degli atti d'acquisto delle aree interessate. Su quest'ultimo argomento gli atti della pratica sono confusi e contraddittori.
Emerge sempre di più l'impressione di un grosso pasticcio che, come al solito, verrà ricomposto "bonariamente" tra i vari attori/gestori interessati al progetto. Rinviato invece l'argomento politico più importante che è quello di dare una risposta alla petizione popolare dei cittadini di Castione Marchesi, questo ritardo di comunicazione se da un lato permette all'Amministrazione di arrivare all'incontro coi cittadini a cose fatte o quasi, dall'altro lato può alimentare nei firmatari della petizione una conferma della bontà della loro richiesta e, come si dice in gergo militare, ad "affilare le armi" nella legalità di un confronto civile.
Relativamente ai costi dai documenti risultano quantificabili, per quanto reperibile dagli atti pubblicati, i seguenti importi:
Euro 110.160 alla "Ambiter srl" per la progettazione dell'intervento  e per lo studio di impatto ambientale
Euro  14.976 all'avvocato Massimo Rutigliano per l'assistenza legale.
Non risulta nessun accenno nell'articolo, e quindi, verosimilmente, non è stato toccato il punto più debole del complesso progetto che rimane quello della scelta del luogo.

Non ho trovato riferimenti circa eventuali costi degli altri studi professionali indicati
 nella Relazione Tenica Illustrativa del Progetto (Studio Del Boca, vedi immagine).
Per maggiori dettagli: corterecupero

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi