venerdì 11 maggio 2012

Anniversario bombardamento aereo del 13 maggio 1944


Tra il 1944 ed il 1945 il Nord Italia fu sottoposto a numerosi attacchi aerei da parte delle forze aeree alleate, ed in particolare dall'USAAF. La città di Fidenza pagò il suo prezzo, subendo attacchi aerei e bombardamenti, nel corso dei quali perirono 162 persone, la maggior parte delle quali (113) fu vittima del bombardamento del 13 maggio del 1944.
Quel giorno, tra le 10 e le 11 di mattina, due formazioni di bombardieri della 15th Air Force si levarono in volo da aeroporti pugliesi, e si diressero rispettivamente contro Parma e Fidenza. La formazione diretta a Fidenza era composta da 73 bombardieri B-24 Liberator appartenenti al 376th Bomb Group e al 98th Bomb Group, scortati da caccia P-51 Mustang. La città fu raggiunta alle ore 14.50 e le prime bombe iniziarono a cadere alle ore 14.51.
Furono sganciate in tutto 570 bombe da 500 libbre.

Riferimenti:




FIDENZA CELEBRA L’ANNIVERSARIO DEL BOMBARDAMENTO AEREO DEL 1944

Domenica 13 maggio alle 15.30 sarà recitato un rosario nella cappella del cimitero urbano
Alle ore 18 sarà celebrata una Santa Messa nella Chiesa della Gran Madre di Dio

Fidenza, 7 maggio 2012 – A sessantotto anni dal gravissimo bombardamento aereo subito dalla città di Fidenza il 13 maggio 1944, il Comune di Fidenza e la sezione locale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra ricordano il tragico evento e rinnovano i sensi della propria vicinanza a tutti coloro che ne furono vittime innocenti.
Eventi di tale portata ci ricordano che la guerra non distingue tra amici e nemici, tra colpevoli e innocenti, ma colpisce tutti indistintamente. E’ questa consapevolezza che deve quotidianamente accompagnarci lungo un cammino di dialogo, di pace e di collaborazione tra i popoli.
Domenica 13 maggio, alle ore 15.30 nella Cappella del cimitero urbano, si reciterà un rosario in memoria delle vittime e sarà deposta una corona di alloro.
Alle ore 18.00, nella chiesa della Gran Madre di Dio, sarà celebrata una Santa Messa.
Presenzierà il presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, cavalier Alfredo Isetti.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi