martedì 22 settembre 2015

Le grandi manovre autunnali

Sarà sempre possibile un interscambio di personale
In una città distratta da progetti enoculturali, inaugurazioni ecologiche, miracoli pluricentenari ed amenità consiliari c'è chi pensa sia venuto il momento di monetizzare il passato e costruirsi un comodo futuro nel modo del paralavoro pubblico. 

Piovono nella notte messaggi allarmati ed allarmanti degli esclusi:
"..... migrata dalla bassa la nuova assunta in uno dei ruoli più comodi"
".... amica di ....vince il concorso ..... in campo finora a lei inviso" il merito? 
....... 

Non mi sorprenderebbe che a Furbilandia venga riconosciuto a parenti ed affini dei non eletti alle ultime amministrative il titolo di rifugiato politico stanziale con in benefici connessi. 

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi