venerdì 20 maggio 2011

PSC: fumata bianca, incarico al Prof. Francesco Karrer


PSC, definito l’incarico al raggruppamento guidato
dal Prof. Arch. Francesco Karrer
Si è conclusa l’attività di valutazione delle 20 proposte pervenute per la redazione dei nuovi strumenti urbanistici comunali (PSC - RUE – POC) ai sensi della l.r. n. 20/2000.




La valutazione della documentazione presentata ha portato la giunta comunale a ritenere la proposta formulata dal raggruppamento temporaneo di professionisti con capogruppo il Prof. Arch. Francesco Karrer, ordinario di Urbanistica presso l’Università La Sapienza di Roma e Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, la più adeguata e rispondente agli obiettivi amministrativi. Il Prof. Karrer svolge importante attività scientifica e professionale nel campo della pianificazione e della progettazione urbanistica ed è consulente sui temi dell’assetto territoriale e urbano, nonché su specifici settori quali i trasporti e gli insediamenti produttivi di molti enti pubblici nazionali, istituti scientifici, enti preposti allo sviluppo e alla formazione quali il FORMEZ, e associazioni tra cui l’ANCI, ed è redattore e/o consulente di più piani urbanistici e territoriali tra cui, in questo momento, il nuovo Piano di Governo del Territorio del Comune di Brescia. Il raggruppamento comprende anche l’Ing. Gian Luigi Capra, l’Arch. Alessandro Tassi Carboni e il Prof. Ing. Michele Zazzi. L’Ing. Capra, con studio in Parma ha redatto PSC e Piani Urbanistici Attuativi in diversi comuni della nostra provincia. L’Arch. Tassi Carboni ha redatto strumenti urbanistici generali e attuativi, nonché progetti di scala urbana e concorsi di progettazione. Il Prof. Ing. Zazzi ha svolto, in ambiti nazionali, attività scientifica e di consulenza su temi ambientali e di formazione degli strumenti urbanistici, nonché di loro valutazione strategico. Il sindaco e assessore all’Urbanistica, Mario Cantini, tiene innanzitutto a «ringraziare tutti i 20 raggruppamenti che hanno aderito all’invito del nostro Comune e che ci hanno consentito di scegliere tra proposte di alta qualità. Alla fine ci si è orientati sul raggruppamento del Prof. Karrer, che riteniamo sia in grado di rispondere, in stretta relazione con il nostro Ufficio di Piano, alla volontà di disegnare strumenti di pianificazione tanto chiari e precisi negli obiettivi strategici e generali quanto dinamici nel cogliere le modificazioni di una realtà economica e sociale, ancor prima che urbana, in rapida e continua evoluzione». Il sindaco prosegue poi evidenziando i prossimi passaggi operativi per l’avvio delle prime fasi di attività: «la giunta formalizzerà il proprio orientamento nella prossima seduta del 26 maggio, dando mandato agli uffici di procedere a tutti gli adempienti per la formalizzazione dell’incarico. Dopo di ché si procederà, nelle prime sedute di lavoro, alla definizione del programma operativo»

2 commenti:

  1. Sarebbe stato straordinariamente meraviglioso se, nel gruppo di lavoro guidato da Karrer, ci fosse stata anche una professionista femmina o, meglio, donna. La viabilità di Fidenza è raccapricciante per tutti, ma ancor di più per le mamme con passeggini, per le mamme con bambini per mano, per le signore che devono fare le commissioni e le spese in centro. Niente parcheggi dedicati, niente sconti sui grattini, niente marciapiedi sicuri e parcheggi ben illuminati. C'è tanto, tanto da fare!

    RispondiElimina
  2. Concordo in tutto compresa la premessa.

    RispondiElimina