giovedì 28 febbraio 2013

Papa Benedetto XVI lascia Roma


Il video propone il momento del distacco di 
Papa Benedetto XVI da Roma

"A questo punto mi pare risulti significativo ed eloquente – per meglio comprendere il suo gesto – quanto, ancora semplice teologo, invitava a “considerare noi stessi non più come il centro attorno a cui devono ruotare gli altri, ma cominciare invece a riconoscere di essere una delle tante creature di Dio che si muovono tutte insieme intorno a Lui, che è il vero centro” (in “Il senso dell’esistenza cristiana”, 1971)."
+ Carlo, Vescovo


Citazione ripresa dall'omelia del Vescovo di Fidenza nella Chiesa di San Pietro apostolo in Fidenza durante la Messa di commiato per la rinuncia di Benedetto XVI al ministero petrino: 


28/02/2013 S.E. Rev.ma Mons. CARLO MAZZA

Documenti allegati:


1 commento:

  1. Un uomo che, tra lo scampanìo di tutte le torrri romane, tra il viluppo di centinaia di persone al suo seguito e milioni di altre che lo sostengono, rimane solo, come ognuno di noi, nei momenti più duri. D'altra parte, chi è stato più solo di Gesù nell'Orto degli Ulivi? I suoi uomini dormivano mentre Lui sudava sangue dall'angoscia e chiedeva al Padre di allontanare, da sè, quel calice. Oggi, finalmente, dopo tanto tempo in cui i miei occhi sono rimasti asciutti, ho pianto. E (per dirla con Eduardo) "é bèll äbòtta cridèr".

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi