venerdì 1 marzo 2013

Fidenza: la lunga, lunga marcia verso la "nuova normalità"


Non è notte, sono le sette di sera del 1° febbraio 2013, ma qualcosa sembra tornare alla normalità dopo che le barriere dei "lavori in corso" hanno liberato la facciata della stazione. Il resto sa tutto di nuovo, compreso il dissuasore all'inizio del passaggio, provvisorio? permanente? valli a capire questi architetti. Fuori dal quadro della foto tutto è buio, surreale, e a destra, tra le torri, non t'azzardi. 



Il demolitore è fermo, è una settimana che sta lì, l'operazione chirurgica riguarda proprio lui, l'ambulatorio, poi sarà la volta dell'ospedale. Sappiamo quello che verrà demolito non sappiamo come il nuovo sarà, solo che sarà diverso, molto diverso e poi diventerà alla fine normale. 

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi