giovedì 7 marzo 2013

La demolizione del vecchio ospedale ed il nuovo che avanza


Le demolizioni iniziate qualche giorno fa stanno ormai decisamente interessando uno degli edifici principali dell'ex ospedale di Via Borghesi. Ci vorrà tempo per far piazza pulita di tutto quanto è destinato a sparire, ancor più tempo ci vorrà per dimenticare quello che questo edificio è stato per i fidentini che vi sono nati, ricordi lieti ma anche ricordi tristi come si conviene ad ogni ospedale. 

Qualcosa di diverso prenderà corpo su questa area, non è ancora chiaro cosa anche se si sa che saranno condomini residenziali. Alcune immagini, probabilmente non definitive, circolano già, quel che è certo è che il quartiere cambierà fisionomia più di quello che queste immagini lasciano intravedere.
Altro elemento che, stando alle immagini, verrà ridimensionato è il parco su Via 1° Maggio.

Il complesso delle nuove costruzioni accanto all'edificio che verrà conservato. 

Pianta generale
Prospetto su Via Primo Maggio
Prospetto su Via Borghesi

Nel parco alcune piante non hanno aspettato le ruspe, è bastata la neve.

2 commenti:

  1. Franco Bifani10 marzo 2013 10:17

    Ambrogio, se vearamente sorgeranno dei condominii di quell'aspetto abominevole, una specie di alveari cubici, privi di dignità estetica e di fantasia abitativa, era meglio allora lasciare, al limite e paradossalmente, il vecchio Ospedale così com'era. Sembrano dei casermoni di modello stalinista degli anni '30-'40, tutti uguali, simili alle carceri di nuova costruzione. In una zona centrale, con vista su viali prestigiosi, abitati, come via I Maggio, da VIP e parvenus della mejo Borgo o Fidenza, ma non si poteva pensare a qualche cosa di un poco più elegante e decoroso? Edifici del genere sarebbe capace di progettarli anche un bimbo, con i cubetti del LEGO! Mi raccomando poi, cerchiamo di eliminare il maggior numero di alberi e di verde, che fanno troppo campagna e contado!

    RispondiElimina
  2. Finalmente un carcere a Fidenza... Ah è un condominio? Allora finalmente un bel condominio a Fidenza, non ce ne sono già abbastanza...

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi