mercoledì 3 giugno 2020

Il Presidente Sergio Mattarella nomina Cavaliere della Repubblica la Dott.ssa Monica Bettoni volontaria a Vaio


Il Presidente Sergio Mattarella nomina Cavaliere della Repubblica la Dott.ssa Monica Bettoni, medico che "a 69 anni con una passione senza fine", si è arruolata volontaria e ha prestato servizio nell’Ospedale di Vaio. 

In questo video, da lei inviato al Sindaco Andrea Massari, la sua dichiarazione che dedica alle persone partecipi a questa sua esperienza presso il nostro ospedale.




“Questa onorificenza la dedico a tutti i colleghi e gli operatori che ho conosciuto che in questa emergenza hanno continuato a lavorare e ad onorare la professione e non si sono fatti paralizzare dalla paura. Conserverò sempre il ricordo di quei giorni. Ho imparato molto dal lato umano e professionale, soprattutto dalle capacità che tutto il personale sanitario ha saputo dimostrare. Erano quasi tutte donne, giovani, che si sono confrontate con questa infezione così complessa, rimboccandosi le maniche, dando risposte alle famiglie. Mi ha molto colpito anche l’ospitalità di Fidenza. Ringrazio il Sindaco e l’Amministrazione che sono riusciti a rendermi meno faticoso il soggiorno. Spero di ritornare a Fidenza, di poter godere delle bellezze della città e di poter rivedere i giovani colleghi con cui ho lavorato che sono la speranza del futuro”

Il Sindaco di Fidenza, Andrea Massari, saluta così l'onorificenza concessa dal Capo dello Stato ai connazionali che si sono "particolarmente distinti nel servizio della comunità durante l'emergenza coronavirus”:
 “In ogni cosa che si fa, in ogni mestiere, nulla è più importante della passione che ci si mette. E nella battaglia contro il covid la passione di tantissimi è stata determinante per proteggere le Comunità. Per questo mi ha emozionato sapere che tra i 57 nuovi cavalieri della Repubblica scelti dal Presidente Sergio Mattarella tra coloro che hanno combattuto il virus, divenendo un esempio per tutti, c’è Monica Bettoni, medico che a 69 anni con una passione senza fine si è arruolata volontaria e ha prestato servizio nell’Ospedale di Vaio”. 
 
“Ci voleva coraggio per aderire a quella chiamata, come Monica sono stati tantissimi i medici e gli infermieri che hanno risposto all'appello, a dimostrazione che prendersi carico della salute e della vita delle persone è una scelta che nasce nel cuore, prima che dal dovere professionale. Ho sentito Monica per farle i complimenti a nome di tutta la Città di Fidenza, l’ho trovata sorpresa ed emozionata, come è giusto che sia in queste occasioni. E sono davvero onorato di quanto Monica e non da oggi ha sempre detto dell’Ospedale di Vaio e del team di professionisti che lì lavorano”.
 
“Monica è stata una senatrice della Repubblica (e questo plauso è a prescindere dal partito in cui ha militato), ha ricoperto incarichi di governo al massimo livello al Ministero della Sanità e ha diretto proprio quell’Istituto Superiore di Sanità di cui tutti abbiamo letto durante i mesi del lockdown, alla ricerca spasmodica di notizie. Penso che il suo sia un messaggio civico molto forte, la testimonianza che alla nostra pazza Italia si può volere bene davvero, restituendole tanto – chiosa il Sindaco –. Anche a costo di rischiare la vita. Non dimentichiamo nemmeno per un secondo che i medici e gli infermieri – tutti: di ruolo, volontari, in pensione o in servizio altrove – hanno fatto proprio questo proteggerci. Ricordiamocelo quando qualcuno dirà che la battaglia con il virus è sostanzialmente finita e che la mascherina può essere un optional”.


Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi