sabato 6 giugno 2020

CoronaVirus - linee guida e nuove possibilità dall'otto di giugno


Sabato 6 giugno riapre la piscina Guatelli (queste le cautele), e:

1. a far data dall’8 giugno 2020, è consentita ai soggetti pubblici e privati che erogano attività di formazione la possibilità di realizzare in presenza tutte le attività formative, secondo le disposizioni dettate dalle “linee guida regionali per la Formazione professionale” allegate all’ordinanza approvata con decreto n. 87 del 23 maggio 2020;

2. a decorrere dal 15 giugno 2020, sono consentite le attività dei cinema, dei circhi, degli spettacoli dal vivo e dei set cinematografici secondo le disposizioni dettate dalle “Linee guida regionali per cinema, circhi e spettacoli dal vivo” allegato n. 1;
3. a decorrere dall’8 giugno, è consentito lo svolgimento delle prove per gli spettacoli dal vivo all’interno di teatri nel rispetto delle disposizioni delle linee guida richiamate al punto precedente;
4. a decorrere dal 15 giugno 2020, sono consentiti i congressi, i convegni e gli eventi assimilabili, secondo le disposizioni dettate dalle “Linee guida regionali per congressi, convegni ed eventi assimilabili” allegato n. 2;
5. di adottare per lo svolgimento delle prove di concorso e selettive da parte delle pubbliche amministrazioni le “Linee guida per la gestione da parte di tutte le pubbliche amministrazioni e le aziende ed enti del Servizio Sanitario Regionale della Regione Emilia-Romagna delle procedure concorsuali e selettive nella fase 2 dell'emergenza Covid-19” allegato n. 3;
6. di adottare per lo svolgimento delle attività delle scuole guida, delle scuole nautiche e degli studi di consulenza automobilistica il “Protocollo di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nel settore delle autoscuole, scuole nautiche e studi di consulenza automobilistica” allegato n. 4;
7. A parziale modifica dei protocolli regionali allegati alle precedenti ordinanze che dispongono diversamente, le misure inerenti microclima, impianti di condizionamento e funzione di ricircolo, sono sostituite dalla seguente disposizione: “Favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni. In ragione dell’affollamento e del tempo di permanenza degli occupanti, dovrà essere verificata l’efficacia degli impianti al fine di garantire l’adeguatezza delle portate di aria esterna secondo le normative vigenti. In ogni caso, l’affollamento deve essere correlato alle portate effettive di aria esterna. 
Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria. In ogni caso vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e/o attraverso l’impianto, e va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati. Se tecnicamente possibile, va aumentata la capacità filtrante del ricircolo, sostituendo i filtri esistenti con filtri di classe superiore, garantendo il mantenimento delle portate. Nei servizi igienici va mantenuto in funzione continuata l’estrattore d’aria.”;

2 commenti:

  1. Da appassionato di teatro mi auguro un’apertura in gran spolvero al Teatro Magnani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco Bifani7 giugno 2020 16:30

      Senza mascherine e una appiccicato all’altro, mi raccomando.

      Elimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi