lunedì 16 novembre 2020

"Tortelli alla finanziera"" a cura del prof. Daniele Persegani.


Oggi 16 novembre per la serie 'I piatti del Lunedì' Gustincanto, in collaborazione con UNITRE Fidenza, ha presentato "Tortelli alla finanziera" in videoconferenza in diretta sul canale Youtube.
Il piatto, proposto dallo chef Daniele Persegani, ha una lunga storia che Maria Pia Bariggi ci ha aiutato a percorrere.
Il video dell'appuntamento, è pubblicato sulla piattaforma YouTube di Gustincantoil ristorante presso il quale si è tenuta la conferenza.
In precedenza
Lunedì 9 novembre Gustincanto per la serie: 'I piatti del Lunedì' in collaborazione con UNITRE Fidenza ha presentato "Le animelle queste sconosciute ...".
Ora il seguente link consente di accedere direttamente alla registrazione dell'evento: https://youtu.be/3aVSsrQYrY0


Lunedì 26 ottobre per la serie "I piatti del lunedì" a cura del prof. Daniele Persegani la seconda conferenza ha riguardato un piatto dalla lunga storia e con una molteplicità di varianti "C'è trippa...non solo per gatti". Lo chef ha fornito una singolare versione e, al termine, un assaggio "virtuale". 
La videoconferenza è stata trasmessa in diretta sul canale Youtube di Gustincanto. Il seguente link consente di accedere direttamente all'evento: https://www.youtube.com/watch?v=zPQs8i13xgQ
 

1° incontro
"....anche con la farina"

Lunedì 19 ottobre alle 17.20 iniziano le conferenze del prof. Daniele Persegani: "I piatti del Lunedì". La prima ha come titolo "....anche con la farina"Per partecipare a questa ed alle successive tre conferenze NON è necessaria la prenotazione.
La videoconferenza è trasmessa in diretta sul canale Youtube di Gustincanto (il ristorante presso il quale Persegani terrà la conferenza). Il seguente link consente di accedere direttamente all'evento: 


4 commenti:

  1. Animelle, rognoni, fegato,trippa e cervella per me sono piatti rivoltanti. Mi scuso con chi li apprezza.

    RispondiElimina
  2. Io vado pazza per le frattaglie (intrâj in dialetto). Cucino le animelle , quanda ja cât, in questo modo: dopo la bollitura, la spelatura e la sezionatura che ha eseguito lo chef, le immergo in uovo sbattuto con parmigiano, noce moscata, sale, pepe. Friggo, a piccole cucchiaiate. Il risultato è anche bello da vedere perché, le frittelline, sembrano grossi cappelletti.

    RispondiElimina
  3. Io conosco una ricetta torinese per i ravioli alla finanzierà. Forse la conosce anche la Claretta, cuoca sopraffina.

    RispondiElimina
  4. Ambrogio, ma mi piacerebbe proprio sapere chi è mai questa finanziera cui tutti preparano piatti prelibati.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi