giovedì 23 gennaio 2020

"Un scartòcc' ad ròba"

I proverbiali menù - PDF


Tra i progetti vincitori dell'avviso pubblico per la salvaguardia e valorizzazione dei dialetti dell’Emilia-Romagna troviamo quello tutto fidentino "PAR DIFESA E PR AMUR".

Il progetto borghigiano  si articolerà in tre distinti momenti: proverbi e locuzioni dialettali, toponomastica e mestieri, coinvolgendo una pluralità di cittadini. 
La prima fase, che si avvale di un team di lavoro composto da Claretta Ferrarini, Franco Giordani, Nanni Ghiozzi, Ermanno Sozzi ed Ambrogio Ponzi, ha comportato la raccolta di locuzioni e di proverbi, la loro trascrizione in lingua italiana accompagnata da un'analisi della storia e del contesto in cui gli stessi si sono sviluppati.




Mercoledì 22 gennaio, nel palazzo comunale, la Prof.ssa Maria Pia Bariggi, assessore con delega alla cultura, ha presentato il successivo sviluppo di questo primo modulo "Un scartòcc' ad ròba" che, riguardando abitudini alimentari prevede che la restituzione avvenga in quattro momenti conviviali in altrettante frazioni. Si partirà mercoledì 5 febbraio da Castione Marchesi per proseguire poi a Chiusa Ferranda e Santa Margherita e concludere a Pieve di Cusignano il 25 febbraio, Martedì Grasso.

Quattro incontri tutti con un menù firmato da un motto che ne esalta la qualità. Le letture, di Nino Secchi e non solo, si inseriranno nei vari momenti ed è prevista anche qualche inedita performance poetica.

N.B.: al bando regionale hanno concorso complessivamente 28 progetti da parte di altrettanti soggetti proponenti.


Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi