sabato 20 febbraio 2016

"L’Europa della cultura" Umberto Eco

Umberto Eco è morto. Aveva 84 anni. Nato ad Alessandria il 5 gennaio del 1932, era un semiologo, filosofo e prolifico scrittore. Nel 1988 aveva fondato il Dipartimento della Comunicazione dell`Università di San Marino. Dal 2008 era professore emerito e presidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici dell`Università di Bologna.



Umberto Eco è morto. Aveva 84 anni. Nato ad Alessandria il 5 gennaio del 1932, era un semiologo, filosofo e prolifico scrittore. Nel 1988 aveva fondato il Dipartimento della Comunicazione dell`Università di San Marino. Dal 2008 era professore emerito e presidente della Scuola Superiore di Studi Umanistici dell`Università di Bologna.
Lo ricordiamo in questa sua Lectio Magistralis tenuta al Quirinale sull`Europa davanti a tantissimi studenti.
Il professor Umberto Eco fa un excursus sulle radici dell’Europa e l’importanza dell’Unione. Da questi accordi nasce l’equilibrio tra gli Stati membri, la volontà di tenere gli europei al riparo dalle guerre. 
Voi siete i figli di settant'anni di pace ” dice Umberto Eco e il merito, aggiunge, è dei padri fondatori dell’Europa Unita: uomini come Spinelli, Adenauer, De Gasperi, Schuman.
L’Europa ha radici comuni, lo vediamo nelle opere d’arte e di letteratura, dalle lingue e la musica. Culture diverse ma con forti basi comuni.
L’intervento del professor Umberto Eco si è tenuto il 28 novembre nel salone dei Corazzieri del Quirinale, durante il terzo incontro con gli studenti italiani sul tema L’Europa della cultura.

1 commento:

  1. Devo ammettere che la lettura del suo libro "L'ISOLA DEL GIORNO PRIMA" è stata faticosa e che, per capirla, mi è servito seppellirla, per riesumarla alcuni anni dopo, ma "IL NOME DELLA ROSA", no. Il libro contiene, pure, un breve tratto della storia di Borgo San Donnino. STAT ROSA PRISTINA NOMINE, NOMINA NUDA TENEMUS.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi