giovedì 11 febbraio 2016

L'Uriöla nel Dizionario Etimologico Borghigiano (DEB)


Meno di un mese manca alla presentazione del Dizionario Etimologico Borghigiano (DEB) e finalmente potremo leggere tutto a 360°. Una voce, presa a caso, ci conduce in Oriola. Quella che oggi è qualcosa di diverso da quella di ieri, ma immutato è il "lemma" e, grazie al dizionario, più ricca la nostra conoscenza. 
Nell'immagine sopra l'Oriola di ieri con il suo palazzo a portici chiamato "Pilotta" che poi i parmigiani copiarono un po' più in grande.

Uriöla nome del quartiere più antico e famoso di Borgo, dove ora tante persone vantano i natali. 
Prima della bonifica della zona (anni trenta del 1900), Uriulàn aveva un sign. dispreg., come pure l’epiteto Plügär d’Uriöla = pulciosi dell’Oriola, perché il quartiere era tenuto in grave degrado, nonostante gli abitanti fossero quasi tutti proprietari della loro fetta di casa. Chi scrive si fregia di dire che lì è nato suo padre. 
L’orig. della v. dà adito a svariate interpretazioni: chi lo vuole da arlöj = orologio, ma in questo caso, non si spiega la “a” che diventa U-; a meno che non la si faccia venire direttamente dal tosc. “oriuolo” = orologio a contrappeso apparso alla fine del XVI sec. e Horiuolo. In questo caso sarebbe chiara la U. 
Non mi pare neppure che possa derivare da scuriöla = carriola, perché il dial. non elimina due consonanti iniziali di una parola già dialett. Pure la mia vecchia ipotesi che possa derivare da “ariolo” = indovino in senso dispreg. dal lat. “hariolus”, è caduta, sempre perché non mi spiego la a- in U-. 
La mia attuale, quanto vacillante teoria, .........................................

Leggi tutto il 6 marzo alle ore 11

"Ormai ci siamo!
E' con grande soddisfazione ed emozione che, per gli appassionati di dialetto, storici, amici e per tutti coloro che lo stavano aspettando, anticipo una bozza di quella che sarà la copertina del DEB (Dizionario Etimologico Borghigiano). Questo importante e prezioso documento, frutto di anni di ricerche da parte di Claretta Ferrarini e grazie al patrocino del Comune di Fidenza e dell' Associazione Fidenz@ Cultura, vedrà finalmente la luce e verrà presentato domenica 6 marzo alle ore 11 presso la sala del Ridotto del Teatro "G. Magnani" di Fidenza. Seguiranno poi le informazioni per poterlo prenotare."


2 commenti:

  1. Germano Meletti11 febbraio 2016 14:27

    Uriöla Vècia e Uriöla Növa ci sono anche a Castione. La prima è un'abitazione più vecchia e dopo la costruzione della nuova è diventata dimora dei braccianti impiegati nei lavori dell'azienda, la casa padronale è poi stata trasferita nella nuova realizzazione. Una curiosità: l'Uriöla Vècia fu proprietà del pittore di casa Farnese Ilario de' Mercanti detto Lo Spolverini (Parma 13 gennaio 1657- Parma 4 agosto 1734 e qui sepolto nella chiesa di San Giovanni Evangelista). Egli aveva l'incarico dalla nobile famiglia di realizzare su quadro ritratti dei suoi componenti e scene di guerra. Ogni quadro doveva essere realizzato in tre copie: una andava a Parma, una a Piacenza ed una a Colorno e trovare un punto al centro del triangolo formato dalle tre città fu ciò che spinse il famoso pittore ad acquistare una casa a Castione Marchesi

    RispondiElimina
  2. Grazie, Ambrogio, per l'attenzione con cui hai seguito questo mio ultimo lavoro. La gestazione è stata lunga ed il parto travagliatissimo, pieno di complicanze sotto ogni aspetto, ma ora ci siamo. La locandina del Comune, presenta un refuso: l'ora della presentazione avrebbe dovuto essere le 10,30 ed io a quell'ora sarò al Ridotto.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi