sabato 24 settembre 2016

Un albergo alto 25 metri sarà la porta nord di Fidenza

Il Consiglio Comunale si appresta ad approvare la seguente proposta di delibera inserita nell'Ordine del Giorno del consiglio di lunedì 26 settembre:
6) P.R.G. Modificazione scheda di progetto n.7.2 (Progetto Speciale “parte B”) in località San Michele Campagna con variante al Piano Particolareggiato di Iniziativa Privata (Società “Agrinascente s.r.l.”). Approvazione e disposizioni conseguenti (relatore assessore Castellani).

Viene data questa spiegazione:
"Nuovi soggetti imprenditori, dopo aver acquisito tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016 la maggioranza delle quote societarie di Agrinascente s.p.a. e trasformata la stessa in società a responsabilità limitata (s.r.l.), hanno ritenuto di riformulare e aggiornare il progetto di piano in corso di esecuzione valorizzando quel mix funzionale che la scheda norma già prevedeva attualizzandolo secondo nuove esigenze".

Non entriamo in troppi dettagli ma ricordiamo che il vecchio progetto utilizzato come variante alla variante ecc. prevedeva un'altezza al massimo 10 metri lineari come il caseificio. 
Ora il nuovo progetto, frazionato in tante sottozone, presenta una struttura alberghiera alta 25 metri, e dopo l’albergo e il roodhouse ci si preparerà alle solite varianti tipo Pinguino.


Dopo ormai una decina le varianti al PRG approvate per realizzare alberghi, forse ora il nuovo progetto può ritenersi già in avanzato stato di progettazione, dovrebbe essere realizzato.
La delibera è stata presentata in commissione giovedì affermando che la costruzione per l’altezza ben si inserisce nel territorio, affermazione già spesa per la Città del Freddo, il complesso ovest del Pinguino, per la porta est del Pinocchietto ecc. Certamente tutto ben inserito nel paesaggio tenendo conto che al centro abbiamo le torri della stazione a richiamare la spinta verticale della città.
Per concludere: ad ogni momento la "supposta urbanistica" giusta! prima al centro, poi ad ovest, poi ad est ora di nuovo a su. Che tristezza.




15 commenti:

  1. Albergo per ospitare chi, come e quando?

    RispondiElimina
  2. Ma insomma, Claretta, non sai che Fidenza è invasa da migliaia di turisti, ogni santo giornalista, che vanno a visitare l'Outlet e il Fidenza Village? Li vorrai ospitare, chè essi si rifocillino e si vadano a cuccà e che si desdino poi, freschi e riposati? Vedrai che dovranno rialzare l'albergo di altri 25 metri!

    RispondiElimina
  3. Alla fine chi pagherà tutti questi dinosauri di cemento?
    Perché poi resteranno inutilizzati come le torri, illustrate a suo tempo come il fiore all'occhiello di Fidenza e al termine dell'opera rivelatesi come una trave nell'occhio.

    RispondiElimina
  4. Ma si dai, siete dei disfattisti, sicuramente arriveranno frotte di turisti, pedoni e ciclisti che dal nulla risaliranno nel centro e passeranno sicuramente sulle fantomatiche passerelle cilo pedonali sullo stirone.
    E poi hanno il coraggio di fare seminari contro le mafie e bla bla bla, quando non riusciamo nemmeno a fermare i nostri deliranti amministratori che ne sparano una dietro l'altra...e poi la fanno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! Meglio cementificare che mettere in ordine le strade che ci sono, che fanno pena (tra buche e cordoli)! Veramente patetici!

      Elimina
  5. Secondo voi, chi pagherà queste future torri di cemento ? E' la risposta che fa la differenza.

    RispondiElimina
  6. E comunque fanno quello che vogliono, incuranti del malcontento generale.
    Renzi docet!

    RispondiElimina
  7. I Cementificatori sono gruppi potenti e per anni hanno avuto un peso notevole verso le amministrazioni e che si sono succedute.Dubito che adesso le cose siano diverse. Del parere dei cittadini.....importa poco, non ha peso; passate le elezioni i cittadini tornano a essere solo dei numeri.

    RispondiElimina
  8. Ma almeno i cittadini avranno il diritto di lamentarsi, visto che alla fine le malefatte delle cattive amministrazioni le pagano sempre loro!

    RispondiElimina
  9. La luna di miele del PD fidenza e dell'outlet non e' mai finita!
    Il problema e': i boccaloni che credono alle loro balle!

    RispondiElimina
  10. L'inizio del disfacimento di Fidenza ,e anche il simbolo di quello che sarebbe stato da lì in avanti,è il giorno in cui è stata decisa la costruzione dell'abominevole torre davanti alla stazione ferroviaria.
    Dai progetti proposti alla pubblica amministrazione attualmente, si capisce che purtroppo il peggio deve ancora arrivare.

    RispondiElimina
  11. Il prossimo sindaco, per essere eletto, deve promettere e osservare la promessa di ripristinare il centro, mantenendone l'aspetto esistente e di costruire in periferia, senza contaminare il paesaggio naturale con ecomostri, e sempre che sia necessaria la costruzione. Per ora gli alloggi vuoti sono centinaia, quindi sarà bene occupare prima quelli. Se non manterrà le promesse sarà esposto alla pubblica gogna mediatica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la cosa peggiore è che pigliano proprio per i fondelli!
      vi basta dare un'occhiata come risponde a certe persone.
      roba incredibile!

      Elimina
  12. Riflettendo su queste e altre recenti decisioni prese dai pubblici amministratori, viene da chiedersi se nel Consiglio di Fidenza esista ancora un'opposizione.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi