giovedì 28 novembre 2013

Lo scempio di Castell'Arquato

Castell'Arquato antico borgo

 Castell'Arquato: "Autentico scempio abbattere muro storico"

Pubblichiamo l'intervento del Movimento 5 Stelle di Castell'Arquato sostenuto dagli esponenti fidentini del movimento medesimo. "I cittadini del Movimento 5 Stelle di Castell'Arquato, hanno segnalato alle varie Sovraintendenze che nello storico borgo di Castell'Arquato, si sta compiendo uno scempio, consistente nell'abbattimento di una parte di uno storico muretto di cinta, per far posto ad un parcheggio di automobili - si legge. "Sottolineiamo che essendo questo borgo un borgo medioevale ricco di storicità ed amene bellezze architettoniche, si dovrebbe perseguire e puntare alla valorizzazione delle strutture esistenti, conservandone le integrità, in quanto la storia e la cultura passa anche da qui".
L'INTERVENTO
I cittadini del Movimento 5 Stelle di Castell'Arquato, hanno segnalato alle varie Sovraintendenze che nello storico borgo di Castell'Arquato, si sta compiendo uno scempio, consistente nell'abbattimento di una parte di uno storico muretto di cinta, per far posto ad un parcheggio di automobili... oltretutto con disboscamento di una parte di terreno, favorendo così ulteriormente la possibilità di frane, che nella zona in questione, hanno provocato la chiusura al passaggio lungo il cosiddetto Bosco dell'Impero da oltre un anno per frana.

Incredibilmente il Comune di Castell'Arquato, esprime parere favorevole alla richiesta di un intervento demolitore di un pezzo di muretto che costeggia con continuità logica ed estetica gradevolissima, tutta la Via della Riva, che partendo dalle volte sotto l'attuale Museo Geologico, costituisce uno dei percorsi più suggestivi storici e romantici della zona alta e medioevale del paese.

A ragion di ciò, abbiamo chiesto a questi supremi organi competenti, come questo possa avvenire in un Borgo Storico Medioevale con una semplice richiesta di SCIA (nr.132/2013 del 04/09/2013) e senza che, per le considerazioni sopra esposte, il Comune non chieda neppure una perizia geologica e parere autorizzativo dalla Sovraintendenza Archeologica dell'Emilia Romagna.

Sottolineiamo che essendo questo borgo un borgo medioevale ricco di storicità ed amene bellezze architettoniche, si dovrebbe perseguire e puntare alla valorizzazione delle strutture esistenti, conservandone le integrità, in quanto la storia e la cultura passa anche da qui.....

GRUPPO MOVIMENTO 5 STELLE ARQUATESE

4 commenti:

  1. Arquatesi, ribellatevi! Lottate affinché il vostro Borgo non venga violentato. S'han da abbattere le teste e non le mura!

    RispondiElimina
  2. Clary, Ella verrà querelata dal Comune di Castell'Arquato, per istigazione alla decapitazione di pubblici amministratori; verrà rinchiusa, come usavasi nel Medioevo, in un gabbiotto di ferro ed ivi rimarrà, esposta alle intemperie, al gelo ed alla canicola, fin che morte non sopraggiunga. Queste sono le conseguenze culturali dell'imbarbarimento delle agenzie educativa, dal '68 in avanti, cnn 6 politico, laureee agevolate, trinariciuti catto-comunisti al potere e compagnia bella.

    RispondiElimina
  3. Conto sul fatto che Ella, Prof. Biffo De Bifani, venga a dissetarmi, con acqua pura e' na penta äd ven.

    RispondiElimina
  4. Monna Claretta, d'ogni bene de lo Deo Omniptente eo fornirovvi, pur che Voi mì scendiate cortesemente uno paravo cestello di vimini intrecciato, sì ch'io entro posarvi possa pane et vino. Denominata et famosa deverrete com Clarettina Pane e Vino.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi