venerdì 15 dicembre 2017

L'incredibile storia di "Charles" Ponzi compie 100 anni.


Lo Schema Ponzi "prende il nome da Carlo "Charles" Ponzi un emigrante italiano, originario di Lugo di Romagna ma cresciuto a Parma. Studente universitario e personaggio assai irrequieto per l'epoca, nel 1903 decise di emigrare e imbarcarsi per Boston. Negli Stati Uniti mise in opera uno schema di investimento basato sull'arbitraggio sul diverso valore dei francobolli in varie nazioni che portò in pochi anni a raccogliere 15 milioni di dollari tra 40mila persone".
Questo in estrema sintesi, è doveroso aggiungere che la sua truffa colossale iniziò nel 1918 ed il buon Carlo finì in galera e morì in miseria in Brasile.
Lo schema Ponzi ebbe poi molte pratiche applicazioni fino ai giorni nostri ed in vari paesi, anche in Italia, assumendo connotati diversi.
Ora la "globalizzazione" e La "informatica" permettono di percorrere probabilmente sentieri diversi ma l'obiettivo rimane  sempre quello "fare soldi" senza produrre nulla e senza alcuna fatica.
C'è chi ci riesce, almeno per un po' di tempo, e verrà ricordato, molti avranno perso tutto e nessuno farà caso a loro.

Negli USA c'è già chi paragona la rivoluzione dei "Bitcoin" ad un aggiornamento nel noto "schema", staremo a vedere.





1 commento:

  1. Roberta Taccagni15 dicembre 2017 10:50

    Che manifesto stupendo! Pura poesia! Ambrogio è un tuo parente?

    RispondiElimina