lunedì 3 giugno 2019

Alcune note dal nostro Duomo


Una sorpresa è ritrovamento di una Croce particolare, probabilmente Templare, sulla seconda semi colonna della navata di destra. La Croce era nascosta da un confessionale ligneo che alcuni mesi fa è stato rimosso. 


Sempre nel nostro Duomo la provvidenziale rimozione dello spesso vetro che copriva l'affresco della "Madonna della Neve" sulla prima colonna di destra della Cattedrale di Fidenza, ha permesso di vedere che il dipinto stava velandosi nei colori proprio a motivo della lastra di vetro che, ricordiamo, si pensava protettiva.
L'occasione ha sollecitato la curiosità riguardo alla parte superiore dell'affresco dove presenta una fascia di colore attribuibile ad un affresco precedente.
In senso assoluto non si tratta di una scoperta ma non ho trovato menzione di questo in pubblicazioni.


La lettura del più antico affresco è impossibile e delle quarantasette possibili ipotesi non ne scelgo alcuna: forse oggi con l'ausilio della tecnica potremo saperne di più. 


3 commenti:

  1. Abbiamo una Storia, quanto vorrei che l'Eterno una volta di là me la facesse rivedere: i miei vecchi, e chi prima di loro calpestarono le nostre terre, le loro vite, il paesaggio di allora: sarebbe altremodo interessante, varrebbe la pena aver vissuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco Bifani3 giugno 2019 20:50

      Mamma mia, Anonimo, ma abbi fede, non aspettare di andartene all’Altra sponda. Può darsi che arrivi prima una Time machine.

      Elimina
  2. ma, cche' mme frega, ho vissuto. La curiosità è quanto mi ha sempre spronato.
    Ma, gentile Bifani: E se fosse? Immagini: il riassunto di tutto, sapere se ne valse la pena... Il busillis!

    RispondiElimina