venerdì 17 luglio 2020

L'Associazione Combattenti e Reduci sarà presente a Salsomaggiore con una Sezione


Dopo alcuni anni di assenza l'ANCR sarà nuovamente presente con una Sezione a Salsomaggiore che si porrà in diretta continuazione della centenaria precedente sezione.

Il ricostituito archivio storico, unitamente alla Bandiera che come da disposizioni statutarie, è stata nel frattempo depositata presso la Sede Provinciale di Parma ospitata dalla Sezione Combattenti e Reduci di Fidenza che da tempo hanno sollecitato e sostenuto la ricostituzione della Sezione salsese
Ricordiamo che la consegna, inizialmente simbolica ma successivamente effettiva, è avvenuta nella sala del Cinema Odeon di Salsomaggiore durante le manifestazioni legate alle celebrazioni del  IV novembre.

Un momento della cerimonia di consegna della Bandiera. 

Riprendiamo infine il comunicato così come pubblicato nella pagina di Salsomaggiore della Gazzetta di parma di oggi 17 luglio 2010 in un corsivo di M.I.:

Associazione Combattenti e reduci: rinasce  la sezione salsese

Sarà ricostituita nelle prossime settimane la sezione salsese dell’Associazione Nazionale dei Combattenti e Reduci che fino a pochi anni fa era presente nella città termale grazie all'impegno di alcuni cittadini tra i quali Giorgio Peruzzi e Giorgio Cenci.
Una volta chiusa la sezione, la bandiera era stata consegnata al Comune di Salsomaggiore per essere conservata all’interno del palazzo municipale: questo fino alle celebrazioni dello scorso 4 novembre quando la bandiera, secondo protocollo, è stata restituita dal Comune all'associazione.
Ora, grazie all'impegno della giornalista Gaia Maschi Verdi, le cui ricerche hanno permesso di ricostruire l’archivio dell’ex sezione e gli elenchi degli iscritti, e di alcuni salsesi, la bandiera del sodalizio tornerà ad essere presente nelle manifestazioni civili della città termale. 
L’impegno sarà anche quello di valorizzare il Monumento ai Caduti che si trova di fianco alla scuola D’Annunzio.
«Tra gli obiettivi quello di tutelare e rivalutare la storia della propria famiglia ed i legami con i nostri antenati che hanno combattuto per la pace oltre a quello di perpetuare la memoria dei salsesi caduti nel corso delle guerre, i cui nomi sono incisi sul monumento di fianco alla D’Annunzio, e quello di trovare i loro discendenti – afferma Gaia Maschi Verdi che è alfiere della sezione di Fidenza – Faccio un appello pertanto a coloro che volessero iscriversi di contattarmi alla mail maschiverdidottgaia@pec.it » .

1 commento:

  1. Giorgio è un grande, e mi ricordo di Gaia, che è stata mia alunna alle Medie. Un saluto affettuoso ad entrambi.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi