domenica 8 aprile 2012

Fidenza e la Via Francigena: occasione mancata o addirittura persa?


"Sulla via Francigena, bellissimo borgo antico e stupenda cattedrale." così il "Canale di noemi90021" propone un video dedicato alla nostra città su You Tube. Coglie Noemi l'essenziale dei monumenti cittadini guardabili ancorché trascuri il Teatro Magnani, forse per motivi logistici forse per il fatto che con la Via Francigena il teatro ha poco a che fare. Assente anche la Chiesa di San Michele, oggi sconsacrata, praticamente privatizzata e isolata dal suo contesto urbano e limitrofa ad un giardinetto un po' triste. 
Il video, tecnicamente apprezzabile, pone ancora una volta, a noi fidentini, l'interrogativo circa la effettiva valorizzazione di quanto, poco, ci rimane del "borgo antico" e dei nostri beni storici in genere.
Per una valorizzazione della nostra posizione di importante nodo sul percorso della via romea o francigena, difficile ipotizzare per Fidenza una offerta di sosta. Da far vedere c'è oggi ben poco che giustifichi una visita di durata superiore alle due ore. Qualcosa tuttavia potrebbe essere fatto sia favorendo l'accesso al centro e creando le condizioni per un percorso all'interno della città, possibile visto che i monumenti interessanti sono ai due estremi del centro storico, problematico in quanto anche noi fidentini non conosciamo che il Duomo. 
Possiamo vedere alcune situazioni da prendere in considerazione, sono in gran parte ovvie, ma se non si provvede a intervenire sull'ovvio possibile come si può dar credito ai grandi progetti ambiziosi destinati a restare sugli atti dei convegni?

La valorizzazione del territorio limitrofo alla città è importante, 
ricordiamo che oltre alla collina  di  Cabriolo vi sono le frazioni,
 pensiamo all'abbazia di Castione Marchesi.

Palazzo Arzaghi: abbandonato volutamente al degrado oggi appare difficile 
vedervi una possibile valorizzazione che possa essere di interesse cittadino.  
Difficile per un ospite capire le difficoltà avute nel trovare un parcheggio
 per poi doversi godere  l'abside in questo modo.
Importanti capolavori non sono valorizzati anche all'interno del Duomo
 mentre  importanti lavori hanno privilegiato effetti puramente
 scenografici di illuminazione notturna.  
Alcuni scorci molti belli sono irrimediabilmente persi, ma  è ancora 
possibile  rendere decorosi  alcuni luoghi carichi di storia come palazzo
 Gramizzi  che conserva ancora qualcosa dello  storico Palazzo Antini
Sono comunque solo esempi e di diversa importanza, ma che, insieme ad altri, possono contribuire a che la Via Francigena non sia per Fidenza solo inutile costo d'immagine.  

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi