domenica 22 luglio 2018

Cronaca lieve di un concerto per arpa e soprano


Le piogge temporalesche hanno suggerito mettere al riparo del Ridotto il terzo appuntamento della rassegna musicale estiva “D'estate Segni e Sogni”, promossa dal Comune di Fidenza, che doveva essere ospitato nel cortile del Municipio.


La decisione adottata "per necessità" nulla ha tolto al concerto per arpa e soprano che ha visto come protagoniste rispettivamente Carla They e Azusa Kubo, la "fisicamente autorevole" presenza del baritono Romano Franceschetto ha completato il successo della serata sia introducendola, l'assessore alla cultura Maria Pia Bariggi si è infatti volutamente limitata al saluto d'apertura, sia accompagnando con la sua possente voce un fuori programma  con la soprano Azuko Kubo. 


Superfluo aggiungere qualcosa di nuovo all'eccellenza dell'arpista Carla They, nell'ascoltarla mi sovvenivano i primi versi di una poesia cinese d'epoca Tang a me tanto cara "L'arpa a cinquanta corde", parafrasi della vita e allusione agli anni migliori. 


L'umidità della giornata non è stata di peso e non ha compromesso, il rischio c'era, la voce Azusa, le sue corde vocali non ne hanno risentito e hanno vibrato per Haendel, Mozart, Bellini, Verdi, Tosti e tre volte, quattro con la replica finale di "O mio babbino caro", per Puccini. Due i brani per arpa sola. 
Del brano "Sakura Sakura" di anonimo giapponese diamo uno spezzone di filmato in calce a questo articolo.
Il pubblico? 
Tranne i pigri c'eravamo tutti, con quattro mani per applaudire.


La Prof.ssa Maria Pia Bariggi al termine ha ricordato i prossimi appuntamenti della rassegna musicale estiva 2018 “D'estate Segni e Sogni”:  mercoledì 25 luglio, Piazza Verdi, ore 21.00 "VENTI DI BANDA" per il 20° Anniversario della Banda della Città di Fidenza e sabato 25 agosto, Piazza Verdi, ore 21.30 "PARIENTES" con Peppe Servillo (voce), Javier Girotto (sassofoni) e Natalio Mangalavite (pianoforte).



Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi