sabato 28 luglio 2018

Nuova caserma dei carabinieri di Fidenza.


"Il mostro che si è mangiato il distributore"  è ancora lì da dieci anni simbolo di una pazzia progettuale, economica e urbanistica.
L'articolo citato sopra da un quadro completo di come il progetto ha fagocitato una parte della città e le responsabilità fatte di decisioni e silenzi.
Ora la notizia è che oggi nella sala Consiglio del Municipio di Fidenza si è svolta la cerimonia per la sottoscrizione del protocollo di Intesa per la realizzazione della nuova Caserma dell'Arma dei Carabinieri, protocollo sottoscritto dal Sindaco di Fidenza Andrea Massari, il Generale di Divisione Adolfo Fischione, Comandante Legione Carabinieri Emilia-Romagna, il Direttore dell'Agenzia del Demanio Roberto Reggi e il Vicario del Prefetto di Parma Sergio Pomponio. 
Non è forse il lieto fine di una brutta storia ma è comunque la fine. 
Ricordiamo infine che cinque anni fa in Consiglio Comunale fu presentata la delibera di costruire la nuova caserma sull'aera del Parcobaleno di Via Trento.

Il rendering del palazzo

Per dare una lettura urbanistica ed architettonica del palazzo disponiamo di queste immagini che lo mostrano da tre diversi punti di vista. La dominanza delle linee orizzontali vorrebbe ammorbidire l'incombenza della costruzione e in parte dovrebbe riuscirci. A media e lunga distanza la visione d'insieme potrebbe migliorare. 
Lo sviluppo in altezza e lunghezza è comunque eccessivo rispetto alle costruzioni limitrofe ed a questo non c'è modo di porre rimedio. In definitiva il palazzo va visto nella sua unicità nel quartiere di cui fa parte, importante sarà non volerlo replicare in altre aree di via IV Novembre. Rischio che oggi può sembrare remoto ma, l'esperienza insegna, non tanto remoto. 





26 commenti:

  1. Rispetto alla posizione quieta e serena attuale, per me, i poveri CC andranno a stare molto male, in quel prisma orrendo, senza nemmeno un filo d’erba o un alberello attorno. Inoltre, faranno quotidiane inalazioni saluberrime di scarichi gassosi di veicoli, lì sulla Via Emilia. Infine, data la volumetria immane, ci stanno loro, la Polizia, la Finanza, la PM, Esercito, Aviazione e Marina, con eliporto sul tetto. E forse anche un supermarket nuovo, a Fidenza sono così scarsi.

    RispondiElimina
  2. Marisa Guidorzi28 luglio 2018 08:06

    Riuscirà il brutto anatroccolo a trasformarsi in cigno? A questo punto, dopo tante parole, tante proposte di buon senso e non, i giochi sembrano fatti: il "mostro"ha vinto e "stassi come torre che non crolla"!

    RispondiElimina
  3. Incredibile!! Parrebbe una facezia.

    RispondiElimina
  4. condivido l'esposizione sintetica del sig. Franco...
    vittorio

    RispondiElimina
  5. Sulla Gazzetta di oggi, l'articolo parlava di un investimento del Demanio part a 4,3 milioni di €: mi sembrano un'enormità! Il comune ha acquisito lo scheletro all'asta per mi sembra poco più di 400.000€ (non ricordo la cifra esatta): quindi sarebbero poco meno di 4 milioni per completarlo. Mi sembra una cifra spropositata, sarebbe interessante vedere da dove escono questi numeri...

    RispondiElimina
  6. cabassa andrea30 luglio 2018 05:50

    se non ricordo male la nuova caserma in zona frati sarebbe costata circa 2 milioni, se fosse vera la cifra riportata sopra costava molto meno e avanzavano i soldi per abbattere la struttura e farci un parcheggio, da capire sempre chi ha dato il permesso per erigere una simile cazzata

    RispondiElimina
  7. Marisa Guidorzi30 luglio 2018 10:56

    Sarei curiosa di conoscere l'opinione dei residenti che hanno già sopportato i disagi di una strettoia, che si trovano le loro case schiacciate da questo gigante e che ora si troveranno al centro di movimenti di auto di servizio e di pubblico, sirene, 24 ore su 24.
    Con tutta la buona volontà e tanto rispetto uno impegna il suo senso civico, ma...

    RispondiElimina
  8. Il mostro sopravvive a se stesso e sarà quindi incombente per sempre sui fidentini in una posizione a mio avviso singolarmente scomoda per una caserma dei carabinieri. In più la spesa di 430.000 circa fatta dal comune Per l acquisto dell area, non si capisce a che titolo sia stata fatta...il comune non ha il compito di comprare caserme...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, signor Rigoni, mi piacerebbe assistere alla comodità di entrata ed uscita di auto dei CC, direttamente sulla Via Emilia.

      Elimina
    2. Inoltre, mi pare che tra i documenti sulla trasparenza amministrativa (accessibili dal sito del comune) non vi sia traccia di alcun incarico per una qualche sorta di progetto dal quale siano scaturiti i render che circolano e che illustrano come verrà completato lo scheletro. Chi li ha prodotti? In base a quale incarico? Come sono stati pagati? Con quale criterio sono stati scelti? Non e scontato che chi sa progettare che so...una farmacia....abbia anche le competenze per priprogett una caserma...
      Chi ha orecchi per intendere..intenda!

      Elimina
  9. Pochi minuti fa il Consiglio Comunale ha approvato, con voto unanime seguito da un plauso pure unanime, la delibera "REALIZZAZIONE NUOVA CASERMA DELLA COMPAGNIA DEI CARABINIERI DI FIDENZA. CONCESSIONE DIRITTO DI SUPERFICIE AD AGENZIA DEL DEMANIO"
    Il Consigliere di Forza Italia Giuseppe Comerci, sempre sensibile in materia di sicurezza, elogia l'Amministrazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà mi risulta che rete civica si sia espressa con forti critiche e non sia stata presente al voto...

      Elimina
  10. Sul tetto della caserma, auspico un eliporto per elicotteri Apache ed una pista per il decollo di Jets VSTOL, per la quiete dei residenti in zona.

    RispondiElimina
  11. Concordo pienamente con Franco Bifani e Andrea Cabassa; ricordo che quando ai tempi si parlò della nuova caserma, uno dei criteri primari fu quello di realizzarla in posizione decentrata per consentire la massima rapidità negli interventi da parte delle pattuglie. Direi che la zona dell'ex-distributore risponde pienamente......mamma mia che tristezza e che rabbia per tutto questo sperpero!

    RispondiElimina
  12. Il fatto che in consiglio hanno fatto un plauso unanime dice tutto, meglio di qualsiasi spiegazione dettagliata di quello che è successo.

    Anonimo-0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Unanime no. Rete Civica è uscita dall'aula per non votare quest'ultimo obbrobrio estetico e abbiamo sempre criticato il posizionamento della caserma in quel punto. Ma il nostro voto non era certo decisivo, purtroppo.

      Elimina
  13. Immagino che l'arma dei carabinieri, che ha approvato la scelta, sia più competente dei commentatori che parlano di luogo inadatto.
    A Parma i carabinieri stanno in pieno centro, via Garibaldi angolo Pilotta quindi non sembra che il criterio della sede decentrata sia così valido.
    Non sembra nemmeno che la sede attuale di via Trento sia fulcro di intensi traffici o sirene spiegate a tutte le ore, quindi questo non accadrà nemmeno nella nuova sede.

    RispondiElimina
  14. cabassa andrea2 agosto 2018 06:05

    non si parla del fatto che una pattuglia esca di corsa, di norma alla chiamata sono già sulle strade, c'è da pensare anche al flusso di cittadini che devono recarsi alla caserma, dove parcheggiano ? già la zona non è così fornita poi al mercoledì e sabato ancora peggio.
    rimane il fatto di un'autorizzazione ad una costruzione assurda per la zona, d'altronde dopo lo scempio delle torri in stazione...........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco Bifani2 agosto 2018 13:13

      Hai ragionissima, Cabassa! Ogni volta, per le emergenze, si dovrà bloccate il traffico sulla Via Emilia. Per l'afflusso di cittadini in caserma, andranno prima a far spesa al Conad, poi a trovare i CC. Un salutone, Cabassa!

      Elimina
  15. Non sto ancora a dilungarmi sui contro della scelta della sede della caserma nello scheletro, dico solo che è una pessima scelta e prima di partire per completarla, sarebbe meglio rivalutare attentamente se ne valga la pena

    RispondiElimina
  16. Ricordiamo ai nostri amministratori che le opere vengono fatte con i soldi dei cittadini, quindi, prima di costruirle, occorre valutare tutti i pro e contro che ne derivano. La amministrazioni passano, ma gli errori e i mostri rimangono...Sarebbe bene sapere se la maggioranza dei cittadini è favorevole alla scelta della costruzione della caserma lì dove è stata prevista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo il pd ha tenacemente impedito la possibilità di indire un referendum, se no, come rete civica, avremmo raccolto le firme...

      Elimina
  17. Le auto usciranno da una botola segreta in mezzo alla strada.... il progettista si è ispirato a Diabolik e 007 e ai bidoni a scomparsa di Salsomaggiore.

    Anonimo-0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco Bifani2 agosto 2018 23:13

      Oppure agli elevatori che portano sul ponte i jets delle portaerei

      Elimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi