lunedì 9 luglio 2018

Palazzo Littorio ed ex-Licei: che farne?




Il politicamente ingombrante Palazzo Littorio non dorme certamente sonni tranquilli, d'altra parte per tutti vale la regola che "il proprio destino nessuno se lo sceglie", figuriamoci per un palazzo pubblico!
Non è un edificio senza storia (vedi "Un po' di Storia"): prima simbolo paesano dell'Impero Fascista, poi casa del Popolo, sede dei magazzini comunale, ex liceo, ufficio utenze acqua gas le destinazioni che ricordo.


Messo all'asta senza successo per fare cassa non ha suscitato interesse ed il tutto, topi compresi, è rimasto dov'era, senza alcuna idea di riutilizzo.
Negli spazi attorno è stato fatto il vuoto dopo la grande operazione di pulizia urbana decisa nel 2011 (vedi "La demolizione dell'ex-forno comunale di Borgo") ed attuata nello stesso anno (vedi "Il grande spazio vuoto"). 
2016
Ora in piena estate, improvvisamente qualcosa è cambiato e in quindici giorni privati ed associazioni possono presentare un progetto. Quindici giorni è un lasso di tempo veramente ridicolo per chi della cosa non ha avuto anticipate indiscrezioni. 
2010
Ma ora il via è stato dato e precisamente con questo comunicato postato oggi 9 luglio 2018 sul sito del Comune di Fidenza che nel testo ha un lapsus e precisa:
"In caso di pluralità di dimostrazioni d'interesse rispondenti agli obiettivi di interesse pubblico perseguiti con questo Avviso, si procederà a una successiva fase di confronto competitivo con approfondimento dei progetti presentati".


PALAZZO EX LICEI, IL COMUNE VALUTA PROGETTI PER LA SUA GESTIONE. LA DOCUMENTAZIONE DOVRA' ESSERE INVIATA ENTRO IL 27 LUGLIO


Il recupero e la rifunzionalizzazione di Palazzo ex Licei è uno dei processi più significativi di rigenerazione urbana portato avanti dall'Amministrazione comunale. 
A circa un anno dalla riapertura al pubblico esce oggi un avviso finalizzato alla raccolta di dimostrazioni di interesse per la gestione dell'edificio. 

Le attività da svolgere dovranno essere finalizzate al suo riuso che riveste importanza nodale nella strategia di rigenerazione urbana del sistema delle piazze centrali ed in particolare dell’assetto definitivo dell'isolato dell'ex Forno comunale e di quello definitivo della “piazza svelata” posta tra piazza Verdi e piazza Pontida.

La documentazione di riferimento è costituita dagli elaborati di stato di fatto dell’immobile di cui potrà esserne richiesta copia all’ufficio comunale, così come potrà pure essere richiesta possibilità di effettuare sopralluogo dell’immobile.

All'iniziativa possono partecipare le Associazioni e i soggetti imprenditoriali, presentando un progetto di gestione e ogni altra documentazione che gli interessati ritenessero opportuno allegare, entro e non oltre il 27 luglio 2018. I documenti dovranno essere inviati all'indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo@postacert.comune.fidenza.pr.it e dovranno rispettare la seguente struttura:

1) Max 12 pagine, con carattere “Arial 11”;
2) Argomenti da sviluppare:
- introduzione
- punti di forza del progetto
- rete di competenze in partnership
- esigenze di spazi
- linee indicative di gestione dell’immobile
- ipotesi di sinergie di contesto
3) Ammessi documenti e file grafici (max 2 in A3) e file video (max 1 non oltre 5 minuti);

In caso di pluralità di dimostrazioni d'interesse rispondenti agli obiettivi di interesse pubblico perseguiti con questo Avviso, si procederà a una successiva fase di confronto competitivo con approfondimento dei progetti presentati.

Ulteriori informazioni potranno essere chieste all Settore Servizi Tecnici del Comune di Fidenza, piazza Garibaldi n. 25 all'indirizzo e-mail mannon@comune.fidenza.pr.it 

3 commenti:

  1. Marisa Guidorzi9 luglio 2018 18:11

    Più che una piazza "svelata" è una piazza "inventata". Sbaglio o quello spazio non è mai stato libero?

    RispondiElimina
  2. Mai vi era la chiesa di s. Giovanni Battista. Prima chiesa cristiana di Fidenza. Finiva a pochi metri dall ex negozio di Bianchini

    RispondiElimina
  3. Dopo 18 anni , all'improvviso , di corsa, pronti via, fanno un concorso estivo, a cavallo delle ferie, come facevano in precedenza per concorsi a cavallo di ferragosto (assegnazione PEEP) . In 15 g. (quindici giorni) se non si ha già una pappa pronta non ritengo possibile possano uscire idee profonde. In gergo calcistico, sa tanto di "BISCOTTO". i SOLITI NOTI SARANNO SICURAMENTE gli assegnatari. Nulla di nuovo

    RispondiElimina