venerdì 30 settembre 2011

La qualità della vita a Fidenza: le classifiche non dicono tutto

Il tunnel dove Fidenza si è ficcata e stenta ad uscirne
Largo spazio del Consiglio Comunale di Fidenza (comune classificato tra quelli tra i 3.000 e 100.000 abitanti nelle rilevazioni della qualità della vita) è stato riservato all'interrogazione del Consigliere Toscani formulata qualche mese fa avente per oggetto la non esaltante posizione della nostra cittadina in una classifica dei Comuni migliori in rapporto ad alcuni indici di benessere.
Si tratta di quelle periodiche rilevazioni che da anni ormai anche giornali seri commissionano ad agenzie di indagine e poi pubblicano contando su un'attenzione di pubblico aggiuntiva.
La torre simbolo della grandezza della città, ma che rimane
solo come la "proiezione del vuoto nello spazio"
Il Sindaco a suo tempo si era riservato di rispondere, l'ha fatto mercoledì 27 settembre con un intervento ben documentato volto a smitizzare la serietà ed imparzialità delle classifiche stesse. L'intervento del Sindaco e la successiva risentita replica del consigliere hanno animato la serata senza costrutto alcuno. Un vero e proprio scontro il cui puntuale resoconto è nel filmato che, in calce al presente commento, proponiamo.
La stazione di Fidenza, già
urbanisticamente marginalizzata. 
Ma l'argomento indirettamente è stato ripreso dal Consigliere Giuseppe Cerri in un altro momento della seduta. Il Consigliere ed ex Sindaco della nostra città ha elencato varie situazioni concrete che una volta perfezionate, avranno l'effetto di ridurre in modo significativo l'importanza della nostra città in assoluto ed in rapporto al suo ruolo di capofila di un territorio più vasto che corrisponde indicativamente al territorio dei comuni delle Terre Verdiane, quindi oltre a Fidenza comuni come Busseto, Salsomaggiore, Soragna, ed altri.
Lamentava il Consigliere Cerri la progressiva riduzione dei servizi ferroviari e quindi dell'importanza della nostra stazione, punto di forza fino a poco tempo fa della città, ma poi il discorso ha preso forza con la denuncia del molto probabile venir meno degli uffici periferici dell'amministrazione che danno rilevanza alla nostra città sul territorio. Si tratta degli uffici previdenziali INAIL ed INPS e dell'Agenzia delle Entrate, cui si aggiunge il venir meno dell'organo del ,Giudice di Pace ed in prospettiva non tanto remota della sezione del Tribunale attualmente in Piazza Garibaldi. Non è detto che altre realtà non possano abbandonare la nostra città vista l'ottica di tagli senza risparmi che connota il nostro paese.
Fidenza Village si appresta a
 ricevere il Parco Acquatico
D'altra parte il miglioramento dell'assetto viario di Fidenza va sempre più nella direzione di facilitare l'uscita che di promuovere l'entrata a Fidenza, ed in questo cogliamo un segno premonitore dell'importanza che la nostra città, quella del centro e della periferia, non quella della zona commerciale verso l'autostrada, Fidenza Due per intenderci che in prospettiva potrebbe di fatto diventare il centro decisionale, non elettivo, della città.  Non sembra d'altra parte che a questo si contrappongano idee alternative se non mettiamo in conto la raccolta di firme per salvare il Cinema Cristallo. Poco, troppo poco, se teniamo presente che anche a questa iniziativa già c'è chi prende cautamente le distanze dopo aver dato da intendere di sostenerla. 





1 commento:

  1. Ho scritto una lettera alla Gazzetta, che non so se verrà pubblicata, sull'estrema indisciplinatezza dei ciclisti, che a Fidenza sono i padroni di ogni strada, che percorrono contromano, in senso vietato, girano sparati sui marciapiedi, di notte non accendono i fanalini e disdegnno l'utilizzo delle piste ciclabili. Non li multa nessuno, per i vigili sono completamente trasparenti. Beati loro, sono conduttori di veicoli privilegiati! Mi è piaciuto poi l'episodio, riportato su Nave Corsara, da cui si deduce che i consigliri comunali, a Fidenza, sono esentati dalll'osservanza del Codice stradale e, se provocano incidenti, hanno sempre ragione loro, i vigili ed i carabinieri non li toccano: The Untouchables!

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi