sabato 16 maggio 2020

Da lunedì 18 maggio la biblioteca Leoni riapre al pubblico



Da lunedì 18 maggio la biblioteca Leoni riapre al pubblico. In realtà l'attività non si era affatto fermata, come ci spiega più avanti l’assessore alla Cultura Prof.ssa Maria Pia Bariggi. Ma, al di la dei numeri, i brevi quanto intensi filmati raccolti alla pagina "Progetto Leoni Antivirus" e ripresi nel canale Youtube "Biblioteca Leoni Fidenza", sono frutto di una progettualità culturale e comunicativa esemplare.


Ma finalmente da lunedì 18 maggio la biblioteca Leoni riapre il suo spazio fisico al pubblico e ci si potrà finalmente recare a Palazzo Orsoline quasi come si faceva fino a due mesi fa.


Così l’Assessore alla Cultura Maria Pia Bariggi:
“Dal 9 marzo al 17 maggio la biblioteca certo riposato sugli allori, ma anzi ha mantenuto i propri servizi in modalità alternativa online con risultati eccezionali. Sui canali social sono stati caricati in tutto 17 video autoprodotti, sia per bambini, sia per adulti e famiglie più uno di presentazione generale dei servizi. Video che hanno avuto moltissime visualizzazioni sui canali della biblioteca e migliaia su quelli social del Comune. Le iscrizioni alla biblioteca digitale Emilib sono state oltre 650, mentre i contatti telefonici per rinnovare i prestiti e fornire informazioni sui servizi e assistenza per la biblioteca digitale sono stati oltre 500. Ma sono i prestiti rinnovati, quasi 3000, e le tessere attivate, oltre 700 tra nuovi iscritti e rinnovi, a dare una vera misura dell’importante lavoro svolto”.
Dal 18 maggio si riapre il servizio di prestito e restituzione dei libri; da lunedì sarà possibile prendere in prestito libri e restituire quelli che si hanno a casa. Gli studenti dovranno pazientare ancora prima di tornare a studiare sui tavoli della biblioteca, in quanto, sulla base dei decreti governativi e regionali, le sale studio restano per ora chiuse. 
Per facilitare le operazioni di prestito e per limitare al minimo i contatti fisici, con una telefonata o una email è possibile sottoporre una lista dei volumi che interessano (o del genere o argomento), il personale della biblioteca li preparerà, pronti per essere ritirati nei giorni successivi.



Ovviamente questa apertura sarà comunque soggetta ad alcune precauzioni al fine di garantire la salute di tutti. In premessa vale la pena di sottolineare che i libri sono gestiti in assoluta sicurezza, motivo per cui quelli che vengono restituiti sono destinati alla quarantena e solo successivamente saranno resi di nuovo disponibili per il prestito. Per questo motivo sono sospese per il momento le prenotazioni.

Regole di accesso e precauzioni

Attenzione particolare dovrà essere posta sulle regole per l’accesso fisico alla biblioteca, che in ogni caso sarà garantito negli orari tradizionali di apertura.

1) sulle scale verranno posizionati segnali di distanziamento interpersonale, che dovranno essere rispettati.

2) L’ascensore rimarrà chiuso, ma potrà essere utilizzato a richiesta, previa telefonata al banco prestiti della biblioteca (0524 517390).

3) Sul primo pianerottolo saranno posizionati due contenitori dove gli utenti che devono solo restituire i libri potranno farlo senza entrare in biblioteca.

4) Gli utenti che devono restituire e prendere in prestito i libri saranno invitati a depositare quelli da restituire su un apposito tavolo all'ingresso del primo piano. Potranno visionare i libri presenti nella libreria del primo piano solo con l’utilizzo di gel igienizzante, messo a disposizione all’ingresso.

5) Sarà cura del personale andare a prendere i libri al piano superiore.

6) È obbligatorio indossare la mascherina

7) È obbligatorio usare gel igienizzante mani, disponibile all’ingresso, prima di maneggiare i volumi

8) è obbligatorio mantenere il distanziamento interpersonale

2 commenti:

  1. Aggiungerei un Vietato inumidirsi le dita con la saliva per girare le pagine.
    Un’abitudine che non sopporto e che rovina i libri.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi