mercoledì 27 maggio 2020

Che ci fa un pianoforte in Piazza Garibaldi?



Evento, tanto imprevisto quanto gradito, ieri a mezzanotte in Piazza Garibaldi con Francesco Nigri che dedica il suo nuovo brano musicale alla città di Fidenza. Difficile essere presenti, non tanto per l'orario, ma per il fatto che non si sapeva ci fosse. Cautela Covid? 
Comunque sia possiamo vederlo e, ancor più sentirlo, l'audiovideo dell’esibizione è infatti in prima visione dalle 19.15 di oggi sulla pagina Facebook del Comune e di quella della casa discografica di Nigri, la Inri Classic.



La presentazione in questo comunicato:

A mezzanotte in punto del 27 maggio, nel cuore di Fidenza, c’è un vecchio pianoforte Steinway arrivato dall’Inghilterra in Città decenni or sono e che ora, sotto la luce artificiale dei lampioni, si staglia orgoglioso sul palcoscenico più grande che abbia mai incontrato, pronto a riprendersi simbolicamente piazza Garibaldi a nome di tutti i fidentini, dopo i mesi duri del lockdown. Per ricordare in ogni casa e in ogni via che siamo in piedi, che l’emergenza sanitaria non ha spento Fidenza. 
E a mezzanotte in punto un pianista arriva, si siede sul suo panchetto e inizia a suonare una melodia dolce e dilatata, composta durante il lockdown. I martelletti del piano uno dopo l’altro si azionano, le note per una manciata di minuti scolpiscono l’aria di una notte che vuole pulsare di vita. 


Quel pianista è Francesco Nigri, fidentino di talento abituato ad esibirsi in giro per il mondo ma innamorato della sua terra e deciso ad omaggiarla. 
“Fidenza è Casa, le due parole hanno da sempre avuto, per me, lo stesso significato, non ci può essere una se non c’è l’altra. E così, allo scoccare della mezzanotte del 27 maggio, sono stato in piazza Garibaldi con il pianoforte che è stato donato alla città, per suonare il mio nuovo brano “Undersea” e registrare un video nel luogo al centro della mia Casa. E’ il mio omaggio per Fidenza, per i sacrifici fatti e nel nome della speranza”. 
Francesco commenta così la sua esibizione a sorpresa, ricordando che
“Undersea è un racconto del tempo. È una breve passeggiata in un mondo che non ci appartiene, dove siamo soltanto spettatori, per una manciata di minuti. In pochi attimi però si è già parte di questo universo, così differente dal nostro e così uguale. L’idea di tempo prende subito un altro significato. E in questo momento sospeso tutto cambia continuamente forma, in eterno”. 

Un piccolo gruppo di tecnici cura tutti i dettagli, aumentano gli spettatori incuriositi da questa situazione insolita ed emozionante.
“Ringrazio Francesco perché ancora una volta ha dimostrato di credere in Fidenza e di amarla profondamente, facendole dono di un gesto che ha il sapore dell’affetto e della protezione – spiega il Sindaco Andrea Massari, presente in piazza Garibaldi –. Francesco c’è sempre stato senza chiedere nulla quando lo abbiamo chiamato ad esibirsi per sostenere la causa del volontariato con i concertoni di fine anno o per accompagnare con il suo talento alcuni dei momenti più belli della Comunità. Dopo i mesi più terribili della guerra contro il Covid incontrare questa storia di amore per Fidenza, l’ultima di tante in ordine di tempo, scalda il cuore. E con lo stesso senso di gratitudine voglio ricordare Ferdinando Gasparini, che su quel pianoforte della sua famiglia è cresciuto, studiando, provando, conoscendo quanta emozione può regalare la musica. Ferdinando un paio d’anni fa scelse di donare il pianoforte al Comune di Fidenza perché fosse a disposizione di tutta la Città e da allora chiunque arrivi in Municipio può sedersi e coccolare le sette note. C’era anche Ferdinando in piazza, ad assistere alla magia notturna di Francesco Nigri e penso che come tutti noi si sia emozionato”. 


1 commento:

  1. Stupendo! Bellissima idea, inimmaginabile ai miei tempi. Un pianoforte che suona in Piazza Garibaldi!

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi