giovedì 3 aprile 2014

Il progetto dei condomini nell'area dell'ex ospedale


E' bastata mezza generazione per renderlo un ricordo e le immagini del vecchio ospedale di Via Borghesi sono ora "cartoline storiche". Ci vorrà tuttavia più di una generazione per vedere sistemata la vasta area urbana che, sgombrata dai fabbricati dell'ospedale ma anche dal parco ad esso annesso, dovrà ospitare i nuovi palazzi. Questi sono destinati a dare una risposta abitativa allo sperato incremento di popolazione delle previsioni di piano. Nessuno conosce oggi la tempistica degli interventi ma penso che solo i nostri nipoti vedranno rivitalizzata questa parte di città.
Tornando al progetto notiamo i viali alberati al suo interno, speriamo non siano segati, prima ancora di essere messi a dimora, da qualche variante. 
Di fronte all'imponenza dell'intervento che prevede quattro condomini non abbiamo difficoltà a confermare quanto diceva il tecnico del costruttore che, all'apertura dei lavori di demolizioni, anticipava che l'impatto della città per chi si trovasse a transitare sul vicino tratto della circonvallazione sarebbe totalmente cambiato. 

Alcune immagini del progetto iniziale

Immagini come questa sotto sono ormai cartoline storiche

4 commenti:

  1. Franco Bifani3 aprile 2014 16:31

    Naturalmente tutte le piante del vecchio ospedale, che costituivano un piccolo,ma prezioso polmone, nella zona, verranno abbattute, per far posto a casermoni di tipo sovietico. La seconda foto mi richiama all'orribile palazzo faraonico di Ceausescu, a Bucarest.

    RispondiElimina
  2. Naturalmente invece di creare qualcosa di "verde" si cementifica un altro pò la nostra città...
    Mi chiedo poi chi ci abiterà visto che Fidenza è piena di appartamenti in vendita...

    RispondiElimina
  3. La demolizione di questa struttura, suoi annessi e connessi, è stata una boiata da capestro.

    RispondiElimina
  4. Franco, gli alberi e la zona verde vicino alle case popolari e vicino all'area della Telecom, è stata estirpata insieme agli edifici. Oltre al Palazzo Cornini Malpeli o dell'Angelo è rimasto solo l'ex magazzino dell' ex ospedale che probabilmente verrà utilizzato come "baracca" di cantiere.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi