sabato 17 novembre 2012

Contro il disimpegno politico e civile



L'invito che l'Associazione Nazionale Partigiani Cristiani rivolge alle associazioni cattoliche è quello di combattere l'astensionismo che sembra avere intaccato il mondo cattolico che così grande parte ebbe nel dopoguerra alla ricostruzione materiale, politica e morale della nostra nazione. Impegno assicurato poi negli anni dello sviluppo economico e dell'ammodernamento del paese. L'associazione stessa ci dice che l'appello non vuole essere una indicazione di voto ma un richiamo all'impegno civile e di partecipazione. Questo invito oggi è estensibile a tutti i cittadini, si professino essi cattolici o no.
L’ Associazione Partigiani Cristiani nasce nel 1947, fondata da Enrico Mattei, dopo la rottura dell’unità delle Associazioni Partigiane del dopo-guerra. Nella società contemporanea l’A.N.P.C. è impegnata a richiamare, in particolare, l’importanza di due valori : la libertà e la giustizia.



I Partigiani cristiani nel loro ultimo Congresso Nazionale hanno rivolto un invito a tutte le associazioni cattoliche per promuovere una campagna contro l’astensionismo dei cattolici, in occasione delle grandi scelte che l’Italia dovrà fare nel 2013. Non si tratta di una scelta politica (per chi votare), ma di un dovere di  partecipare per promuovere il Bene Comune.

A questo invito hanno risposto per prime con simpatia le Acli. Nel frattempo le Acli hanno invitato tutte le loro strutture organizzative a promuovere l’iniziativa per combattere l’astensionismo e per promuovere il bene comune, alla quale facciamo i nostri auguri, pronti a collaborare con le Acli stesse per quanto sarà fatto in questa direzione.

A questo proposito pubblichiamo la lettera inviata dal Presidente delle Acli, Andrea Olivero, alle sue organizzazioni 

Il Presidente Giovanni Bianchi ed
Il Segretario Nazionale Bartolo Ciccardini


Lettera del Presidente Nazionale Acli

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi