venerdì 16 novembre 2012

I cinquantanni del Cinema Cristallo a Fidenza


Gli anni passano in fretta e noi, più "vecchi" che ricordiamo il vecchio Cinema San Donnino, quasi ci stupiamo a ritrovarci a festeggiare il cinquantesimo della sala del Cinema Cristallo, ma è proprio così e non potevamo mancare. D'altra parte c'era anche lui, il mitico gestore Corrado Castagnola ieri sera insieme ai nuovi "giovani" anfitrioni e c'era anche il Vescovo di Fidenza Mons. Carlo Mazza, la cui presenza ci rimanda a Mons. Guglielmo Bosetti, Vescovo di Fidenza nei primi anni 60 che aveva voluto questa sala. 
Don Mario Fontanelli, per anni animatore della sala cinematografica borghigiana – di proprietà della Fondazione San Donnino e da due anni gestita da Fidenza Cultura – per l'occasione ci ha sfornato un film problematico, ma insieme allo studioso e critico d’arte borghigiano Rinaldo Censi, lo ha opportunamente introdotto rendendolo più digeribile, si trattava della proiezione del film «Faust» di Aleksandr Sokurov, Leone d’oro a Venezia 2011 . 
Don Mario il Cineforum l'ha nel sangue anche se, possiamo ricordarlo, il Cineforum a Fidenza è più vecchio di lui e del Cinema Cristallo, guai a perderlo il cineforum, o a renderlo meno visibile. Il vanto cinematografico di Fidenza, che un tempo contava tre sale importanti con le duplicazioni estive all'aperto, è appunto questa continuità di un cinema supportato da una presentazione critica e, un tempo, anche da una discussione. 
E se parliamo di film problematici anche allora non eravamo da meno come ci suggerisce questa locandina d'epoca.
Anno 1954





1 commento:

  1. Claretta Ferrarini Èl Cine di Prêt. Si chiamava così prima del più prestigioso "Cristallo" e l'ingresso costava 50 £. Non ci crederai, Ambrogio, ma io non ci sono mai andata, neppure in quello all'aperto perché, nello stesso periodo, venivano proiettati films, nel teatro della scuola De Amicis con una spesa di 25 £ ed a quei tempi, 25 frânch äd menu j'ern äbòtta. Me mädra la dževa: "cum chi söd lé, ädmàn tögh èl pan e 'l lât". Medifati èl lât äl gneva 12 frânch e èl pan pôch äd pü. Donca, vâgh indré ahn cum j'ani?

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi