giovedì 17 luglio 2014

Il Comune a Part Time


Alcune perplessità sono state raccolte dopo la pubblicazione delle decisioni di Sindaco ed Assessori circa il loro rapporto di lavoro subordinato per il quale non è stata chiesta al datore di lavoro la collocazione in aspettativa. Questa soluzione avrebbe finalmente dato a Fidenza un Primo Cittadino a tempo pieno ("full time" nella forma d'uso comune mutuata dall'inglese).

Pubblichiamo qui sotto l'interpellanza dei Consiglieri Gabriele Rigoni e Luca Pollastri che si rifanno alle note polemiche che nella precedente amministrazione avevano riguardato l'impegno del Sindaco Mario Cantini che aveva appunto scelto di essere Sindaco a Tempo Parziale ( "part time"  nella forma d'uso comune mutuata dall'inglese).
Altra osservazione riguarda la posizione e l'impegno personale degli assessori assessori Castellani e Malvisi che "si presumono a tempo pieno, verificato che il loro compenso non e’ dimezzato come per chi si dichiara part time".
Questi due assessori godono infatti del regime previsto per i Lavoratori Autonomi che assicura loro, a torto od a ragione, un beneficio economico che potrebbe configurarsi come un "privilegio" nel caso non venissero codificati "i termini di impegno personale", vedi ultimo capoverso dell'Interpellanza stessa.
A.P.



Fidenza 11.07.2014

Al Presidente del Consiglio Comunale di Fidenza
Al Sindaco di Fidenza
INTERPELLANZA A RISPOSTA SCRITTA

Oggetto : attività amministrativa full- time da parte di sindaco e assessori

Premesso che in campagna elettorale Il Sindaco affermava “ Fidenza avrà un sindaco e una squadra al lavoro tutti i giorni “.

Considerato che uno degli elementi di contestazione alla precedente amministrazione era la presenza di“ un sindaco e assessori part-time “ pur in presenza di tre assessori a tempo pieno.

Preso atto che in campagna elettorale altri esponenti politici affermavano “per una città con più di 26 mila abitanti ritengo sia necessario un sindaco a tempo pieno. Non sarebbe accettabile averne uno costretto a dividersi tra l’incarico istituzionale e i suoi impegni privati di lavoro. L’organizzazione della macchina comunale richiede una presenza costante per rispondere sia ai cittadini che ai dipendenti “: e ancora Fidenza ha bisogno di qualcuno che possa dedicarsi completamente alla soluzione dei suoi problemi”.
Considerato che un sindaco ha oggi un notevole lavoro da svolgere e non lo può certo fare nei ritagli di tempo o delegando ai tecnici il proprio ruolo.
Constatato che i cittadini sapevano dalla campagna elettorale che il candidato sindaco e la sua squadra, lo avrebbero fatto “tutti i giorni” e lo hanno premiato anche per questo.

Verificato che la presenza a tempo pieno del sindaco o degli assessori non è opportuna solo in epoche di “grandi opere “ ma anche per gestire la quotidianità .

Considerato che oggi più che nel passato la necessità di un sindaco ed assessori full-time è dettata anche dalla riduzione degli amministratori .

Preso atto che con deliberazione di giunta si sono definite le indennità di funzione e dei gettoni di presenza degli amministratori e che nel medesimo atto si precisa che il Sindaco,Vicesindaco, presidente del Consiglio e gli assessori Bonatti Fabio e Frangipane Alessia non hanno richiesto l'aspettativa e che quindi svolgeranno il mandato in regime di part -time

Considerato altresì che gli assessori Castellani Giancarlo e Malvisi Davide hanno dichiarato di essere lavoratori autonomi e che la medesima delibera non precisa la conciliazione del lavoro autonomo con l'impegno amministrativo settimanale.

Interpella il Sindaco

Se non ritiene che per Fidenza sia necessario un sindaco a tempo pieno e come mai non venga rispettato quanto affermato in campagna elettorale
Se non ritiene che la macchina comunale richieda una presenza costante per rispondere sia ai cittadini che ai dipendenti .
Se non ritiene di chiedere ad almeno tre assessori la disponibilità a tempo pieno per garantire una costante presenza giornaliera.
Se intenda modificare la sua decisione e dedicarsi a tempo pieno alla attività di sindaco confermando quanto dichiarato in campagna elettorale “ Fidenza avrà un sindaco e una squadra al lavoro tutti i giorni “ .
Se intende chiarire i termini di impegno personale degli assessori Castellani e Malvisi che si presumono a tempo pieno, verificato che il loro compenso non e’ dimezzato come per chi si dichiara part time.

I consiglieri comunali
Rigoni Gabriele

Pollastri Luca



4 commenti:

  1. in tutta onestà mi sembra un problema di nessuna importanza; in una amministrazione quello che conta è la qualità, non la quantità. Io aspetterei a giudicare sui fatti questa aqmministrazione piuttosto che stare a controllare quante ore ci stanno gli assessori in comune.

    RispondiElimina
  2. quindi ogni amministrazione nn è uguale. quella di prima nn poteva quello che questa può. ... bah. stiamo a vedere.

    RispondiElimina
  3. Il fatto che un assessore, lavoratore in proprio, percepisca lo stipendio intero, dipende da una Legge e fin qui può starmi bene. Ciò che, invece, vorrei mi fosse chiarito è questo: se quell'assessore guadagna più dell'assessore dipendente, percepisce ugualmente l'intera somma?

    RispondiElimina
  4. Caro tm. ..talvolta bisognerebbe rispettare quello che si dice in campagna elettorale...questa è stata una delle bandiere nonché uno dei principali fattori di critica verso altri candidati sindaci..un po di serietà non guasterebbe la qualità. .presunta. ...

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi