sabato 28 marzo 2020

CoronaVirus. La solidarietà albanese

Trenta medici albanesi arriveranno sabato pomeriggio in Italia per dare un sostegno al nostro Paese nell’emergenza Coronavirus. I medici atterreranno nel pomeriggio a Roma, ma opereranno tutti a Bergamo, la città più colpita, dove saranno trasferiti. L’arrivo del personale sanitario è frutto di un colloquio avvenuto nella giornata di venerdì tra il premier albanese Edi Rama e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e segue la linea tracciata dalla Farnesina della ricerca di solidarietà e aiuti internazionali - come già accaduto con Cina e Russia, per esempio - per uscire superare la fase critica.

I medici si fermeranno in Italia per un mese e saranno pagati dall’Albania. Il premier Rama, secondo le indiscrezioni, ha detto che «non poteva vedere l’Italia così in difficoltà» e ha parlato di aiuti perché «loro amano l’Italia». I medici salvano vite e in questo momento come Paese stiamo riscoprendo il valore più importante che è la vita», ha commentato Di Maio che andrà all’aeroporto ad accogliere i medici albanesi.


Due dipinti dell'amico pittore Faik Skopeci
che, da Tirana, ha condiviso con me la notizia.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi