domenica 22 marzo 2020

CoronaVirus: i numeri della Fidenza che reagisce


Fidenza reagisce all'emergenza coronavirus mobilitandosi in un momento sicuramente difficile. Volontariato ed impegno diffuso, ma anche uffici comunali impegnati a riprogettare i propri servizi per essere vicini ai cittadini. Abbiamo già detto della Biblioteca comunale ecco ora i nuovi numeri che il Comune fornisce:
Consegna della spesa agli over 65
I più eclatanti sono quelli legati al servizio di consegna di viveri e medicinali agli over 65 anni. L'iniziativa ha preso il via il 9 marzo scorso con una trentina di volontari reclutati tra gli Scout di Fidenza e ad oggi ha superato la soglia dei 320 servizi, con una media di 20 al giorno e punte di 40. Impressionante l'adesione di volontari che in meno di una settimana sono più che raddoppiati arrivando a quota 71 e crescono ancora!

Imprese commerciali con consegna a domicilio dei propri prodotti
Ottimi i risultati della ricognizione effettuata tra gli esercizi commerciali che effettuano il servizio di consegna a casa della propria merce. L'elenco che il Comune di Fidenza mette a disposizione dal proprio sito (www.comune.fidenza.pr.it) viene aggiornato quotidianamente e conta ben 25 esercizi legati all'alimentare (10 pizzerie, 2 frutta e verdura, 5 pane e gastronomie, 2 macellerie equine, 2 latte e formaggi, 2 alimentari e 2 acque e bevande), ai quali si aggiungono 6 esercizi non alimentari che comprendono servizi come manutenzione computer, telefonia, consegna di bombole del gas ed altro ancora. In tutto 31 attività che si sono organizzate (o lo erano già) per dare una mano a chi sta a casa facendo la differenza tra la decisione di restare al sicuro e la necessità di uscire. 

Asili comunali
Nella settimana appena conclusa gli educatori degli asili comunali di Fidenza, insieme agli operatori della Biblioteca leoni hanno dato vita al progetto “Gioca Racconta”, una serie di video letture e laboratori gioco che sono state proiettate in diretta su Facebook e archiviate successivamente sul sito istituzionale. Gli appuntamenti settimanali sono due, il giovedì e il sabato, sempre alle 17, e le prime tre puntate sono state un successone con ben 4460 visualizzazioni complessive.

Controlli della Polizia locale
Anche la Polizia Locale sta facendo la sua parte per verificare che tutti si attengano alle disposizioni di Governo e Regioni. E i numeri dei controlli svolti solo dai nostri “vigili” in questo periodo stanno a dimostrare il grande impegno che è stato messo in questa attività: fino a venerdì 20 marzo la Polizia Locale di Fidenza ha verificato in tutto 130 attività commerciali e 320 persone trovate al di fuori della propria abitazione. Di queste ultime 45 sono state denunciate per inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità, ovvero l'articolo 650 del Codice Penale.

Spiega il Sindaco Andrea Massari: 
“Sono anni che questa Amministrazione ha voluto riscoprire una parola che era finita un po' nel dimenticatoio: Comunità. L'abbiamo rimessa in gioco, ci abbiamo creduto e ci abbiamo investito, convinti che Fidenza fosse una Comunità viva e solidale, capace di muoversi unita quando la posta in gioco è il bene comune. Ebbene questa emergenza sta dimostrando nei fatti che avevamo ragione! La risposta dei Fidentini, così come della macchina amministrativa è stata eccezionale, tutti si sono messi in gioco per aiutare e mettersi a disposizione per gli altri, dimostrando concretamente che noi a Fidenza siamo una Comunità vera! Di questo voglio ringraziare tutti, cittadini, volontari, dipendenti comunali, perché ognuno di voi sta facendo la sua parte e continuando così sono certo che ne verremo fuori. Grazie ancora e... restateacasa!

3 commenti:

  1. Sono contento di abitare qui con questa amministrazione e questi concittadini

    RispondiElimina
  2. Io credo che bisognerebbe aprire un canale dicomunicazione con i nostri medici e infermieri e il personale di Vaio, dove i fidentini possano esprimere tutta la solidarieta’ e vicinanza a loro, che fino a ora non e’ mancata, affinche’ sia piu’ tangibile

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi