domenica 8 marzo 2020

CoronaVirus: le misure della Diocesi


In seguito alle nuove disposizioni della Cei in comune accordo con il decreto del Governo, per quanto riguarda gli eventi aperti alla cittadinanza in programma all'interno della Diocesi di Fidenza, sono state sospese in tutte le chiese sino al 15 marzo e sino a nuove disposizioni le messe feriali e festive.

Alcuni parroci hanno invitato i loro fedeli a unirsi in preghiera dalle loro case, indicando l’orario, in concomitanza della messa celebrata privatamente. 
Ma ci si può recare singolarmente nelle chiese, che restano aperte, per la preghiera. 
Si propone di celebrare le messe di suffragio solo al termine di questa fase critica. 
Intanto sono sospese anche le benedizioni pasquali nelle case. 
Sospese anche tutte le attività parrocchiali, incontri, stazioni quaresimali, feste e momenti collettivi. 
I centri d’ascolto e i servizi delle Caritas diocesane e parrocchiali, svolgeranno l’attività in accordo con le rispettive diocesi e secondo le indicazioni delle competenti autorità territoriali.
Tanti si collegano anche da casa con qualche emittente cattolica per la messa, il rosario e altre forme di pietà popolare. 
Per i funerali è consentita la celebrazione delle esequie in forma privata, senza messa, solo con la presenza dei familiari. 
Sono sospese anche le veglie funebri.

1 commento:

  1. Franco Bifani9 marzo 2020 11:59

    Faranno le stesse cose gli imam nelle moschee o il virus attacca solo i crociati?

    RispondiElimina