mercoledì 2 settembre 2020

Domani sarà il nostro 8 marzo

«Domani sarà il nostro 8 marzo»
Giovedì 3 settembre alle 18, in piazza Grandi, verranno consegnati gli attestati del premio «Onore al merito delle donne», l'iniziativa, nata con l'intento di valorizzare l’attività e il ruolo delle donne, è stata la prima delle celebrazioni rinviate  a motivo dell'emergenza pandemica.

«Era una “ferita” da sanare quella della mancata consegna del premio “Onore al merito delle donne” e lo facciamo adesso con una cerimonia che non solo recupera quanto è andato perduto l'8 marzo scorso ma lo abbina ad una personale di grandissima qualità, che mette in mostra le opere di una artista e donna speciale, Marilena Sassi»
spiega l'assessore alla Cultura Prof.ssa Maria Pia Bariggi. 

Il premio è un riconoscimento alle donne che, con il loro impegno sociale o professionale, sono riuscite a tracciare un segno significativo negli ambiti sociale, professionale, culturale e sportivo nella nostra città.
Per questo motivo Luigina Saglia, Carla Borghetti, Nelly Bocchi, Giovanna Petito, Paola Segalini e Veronica Calzi, le donne selezionate per questa edizione, domani 3 settembre riceveranno pubblicamente il giusto riconoscimento da parte della nostra Comunità. 

Seguirà l'inaugurazione della mostra "Foglie di carne" di Marilena Sassi.
La mostra, allestita in Casa Cremonini, sarà aperta al pubblico da lunedì a domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 fino al 27 settembre.






4 commenti:

  1. Io ci avrei inserito anche Claretta Ferrarini.

    RispondiElimina
  2. Marisa Guidorzi2 settembre 2020 11:57

    Di questa iniziativa vengo solo ora a conoscenza e mi fa piacere che vi siano incluse Luigina Saglia e Giovanna Petito il cui impegno mi è ben noto. Le altre, purtroppo, non le conosco...ma rendo merito a tutte per la loro azione in seno alla comunità fidentina.
    Mi associo all'osservazione di Franco.

    RispondiElimina
  3. Anch'io avrei inserito Claretta Ferrarini, da tenere in capofila per la prossima edizione

    RispondiElimina
  4. E per il 2 di agosto, nulla?

    RispondiElimina