venerdì 7 gennaio 2022

"IL VALORE DELLE PAROLE": nuovo riconoscimento per la Direzione Didattica “Ilaria Alpi” di Fidenza


 

"IL VALORE DELLE PAROLE": NUOVO RICONOSCIMENTO PER LA DIREZIONE DIDATTICA ILARIA ALPI

Un nuovo riconoscimento è stato attribuito in questi giorni alla Direzione Didattica “Ilaria Alpi” di Fidenza grazie al lavoro “Il valore delle parole” realizzato dalle classi 5^A e 5^B, che ha superato la selezione operata dall'Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna in relazione alla XX edizione del concorso “I giovani ricordano la Shoah”, accedendo così alla fase nazionale, tuttora in corso.

E' questo, un importante appuntamento che ha visto, negli ultimi anni,  la Direzione Didattica sempre ai vertici regionali. Nel 2018, poi, la Scuola ha anche ottenuto il primo posto a livello nazionale, che le ha consentito di essere premiata al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Per quanto riguarda l'elaborato premiato quest'anno, gli alunni, attraverso la lettura del libro “Il segreto della casa sul cortile” di Lia Levi, la visione di filmati, la ricerca personale, le conversazioni in classe, si sono emozionati e appassionati alle drammatiche vicende che hanno coinvolto il popolo ebraico durante la seconda guerra mondiale. 

Un aspetto in particolare li ha colpiti: la perdita di identità che subivano i deportati nei lager, anche attraverso l’attribuzione a ciascuno di un numero.

Numeri e parole sono diventati così il filo conduttore di questo interessante e coinvolgente percorso. Questo anche grazie alla particolarità dell’alfabeto ebraico, in cui numeri e lettere sono legati in un connubio inestricabile, in quanto a ogni lettera è associato un valore numerico.

I ragazzi si sono emozionati a scoprire il valore di ogni lettera e di alcune parole significative, associate al tema trattato: vita, paura, sofferenza, lavoro, amore, libertà, giustizia… 

Ben presto hanno compreso come alcune parole non abbiano solo un valore numerico, ma veicolino valori irrinunciabili per gli esseri umani, valori che sono stati profondamente violati durante la seconda guerra mondiale e che hanno ispirato la “Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo”, siglata a Roma il 4 novembre 1950 dai rappresentanti dei Paesi membri del Consiglio d’Europa. Leggendo e analizzando i primi articoli di questo importante trattato internazionale, volto a tutelare i diritti umani e le libertà fondamentali in Europa, gli alunni hanno compreso come purtroppo ancora oggi nel mondo alcuni di questi diritti siano calpestati. È perciò essenziale che le parole contenute nella Convenzione si fissino in ciascuno di noi perché, insieme, si possano affermare con più forza.

Gli alunni, per presentare il percorso effettuato, hanno realizzato il video “Il valore delle parole”, in cui hanno dato voce a Lale Sokolov, colui che aveva il compito, ad Auschwitz, di tatuare le persone che giungevano al campo. Attraverso la sua storia drammatica, ma anche carica di speranza, perché proprio nel lager ha conosciuto colei che sarebbe diventata sua moglie, Gisela Furman, i ragazzi hanno ribadito quanto sia importante, insieme, continuare ad affermare i valori della libertà e della giustizia, per sconfiggere ogni forma di discriminazione e di esclusione, purtroppo ancora oggi presenti nella società, affinché i terribili fatti che hanno caratterizzato la Shoah non si ripetano mai più.

Il lavoro è stato curato dalle docenti Letizia Campanini Elena Gregori, Francesca Maria Gurnari, Marilena Guzzo, Vallì Laurini, Barbara Macrì, Alessandra Martino, Barbara Ponticelli, Ottavia Zaccarini e verrà presentato dal Dirigente Scolastico Lorenza Pellegrini e da una rappresentanza di alunni in occasione del Consiglio Comunale che si terrà in data 27 gennaio 2022. 

***************

Non posso non segnalare il doppio successo della Prof.ssa Lorenza Pellegrini, Dirigente Scolastico reggente della Direzione Didattica "Ilaria Alpi" di Fidenza e Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo "Rita Levi - Montalcini" di Noceto. Quest'ultimo istituto, infatti, ha ottenuto il riconoscimento riservato alle scuole secondarie di I grado con l'elaborato "LA VALIGIA BLU".                                                    

(A.P.)


Questo è l'esito completo della selezione regionale delle istanze progettuali pervenute relativamente al Concorso “I giovani ricordano la Shoah” per l'anno scolastico 2021/2022 il cui regolamento è stato pubblicato il 1 settembre 2021.

Scuola Primaria:

  • DD Fidenza (Scuola Primaria De Amicis) – FIDENZA (PR): IL VALORE DELLE PAROLE
  • IC Cervia 2 (Scuole Primarie Deledda e Buonarroti) – CERVIA (RA): EUROPA: DAGLI ORRORI DELLA SHOAH AL VALORE DELL’UNITÀ

Scuola Secondaria di I grado:

  • IC Noceto (Scuola Secondaria di I grado B. Pelacani) – NOCETO (PR): LA VALIGIA BLU
  • IC A. Costa (Scuola Secondaria di I grado Boiardo) – FERRARA: UNA PASSEGGIATA CON BASSANI

Scuola Secondaria di II grado:

  • IIS N. Copernico – A. Carpeggiani – FERRARA: L’ANGOLO DEI SETTE SASSI

 

1 commento:

  1. Marisa Guidorzi8 gennaio 2022 14:44

    Complimenti a Lorenza! Ha sempre avuto una marcia in più e la capacità di coinvolgere chi le sta intorno.

    RispondiElimina