domenica 20 ottobre 2013

Bràu rägâs e grasie äbòtta.

Foto di Doriano Donati.

Torno ora dalla nostra Cattedrale, dove una folla oceanica, ha tributato il dovuto omaggio a coro dei Crodaioli e alla corale I Cantori di Santa Margherita. Mai si era visto il Duomo così gremito con persone sedute addirittura sulle scale che portano all'altare; dentro gli altari delle navate, sui gradini dei quattro portali d'ingresso. La maggior parte si è ascoltata tutto il concerto in piedi. Bravissimi i Crodaioli di Bepi De Marzi, ma altrettanto eccellenti i nostri Santamargheritini diretti da Germano Boschesi. Il culmine della commozione è stato raggiunto quando le due Corali, dirette da Boschesi con de Marzi all'organo hanno cantato "Signore delle Cime" di De Marzi, dedicandolo alla corista Silvana, scomparsa un anno fa.
Ma non era ancora finita, infatti Boschesi si è poi rivolto al pubblico e lo ha diretto nella riesecuzione dello stesso stupendo brano. Il Vescovo ha avuto parole di grande apprezzamento, ripetendo più volte che un Duomo così pieno non l'aveva mai visto. Ha aggiunto: "Solo se venisse Papa Francesco, riusciremmo a vedere di nuovo tanta gente in Cattedrale". Bràu rägâs e grasie äbòtta.
Claretta Ferrarini

Nessun commento:

Posta un commento