domenica 21 aprile 2019

Andrea Massari per Fidenza sceglie Massari


Inaugurata ieri nei locali che in passato, per lungo tempo, ospitarono la Pasticceria Longhi, la sede elettorale della lista "Scelgo Massari" che sostiene sindaco in carica nella sua corsa alla riconferma del mandato per il prossimo quinquennio.
Molto vai e vieni in Via Cavour per l'occasione e un banco da falegname d'epoca piazzato in strada a mo' di buffet per un rapido rinfresco conclusivo.
La voce di Andrea Massari amplificata a dovere suona forte e chiara: 

«La solita campagna elettorale? La lasciamo agli altri. Fidenza va spedita: già partite opere per 45 milioni» 
E' questo l'esordio di un discorso/elenco di cose fatte: 
"Cinque anni fa rispettavamo la prima delle promesse fatte, dando vita ad una giunta in sole 48 ore e da allora non ci siamo più fermati, portando a casa un risultato dopo l’altro. Siamo quelli delle promesse rispettate: 2775 euro già investiti per ogni studente, 984 euro per ogni fidentino. Mai come in questi cinque anni sono arrivati tanti cantieri a Fidenza e non parliamo di un futuro vago. Noi costruiamo quello che gli altri sognano"
Non sembra aver fretta Andrea Massari nel fornire dettagli circa la lista dei candidati, il programma elettorale e l'esistenza o meno di altre liste a sostegno, in ogni modo scontato appare il sostegno della lista del Partito Democratico e molto probabilmente di una tera lista. Si limita pertanto a dire che:
«la mia squadra si ripresenterà in blocco insieme a decine di fidentini dalle storie diversissime uniti da un unico impegno: a Fidenza scelgono i fidentini, non gli slogan decisi a Roma. Sono pronte le nostre liste 100% made in Fidenza» . 
Buona parte del discorso entra poi nello specifico polemizzando con alcuni allarmismi, in realtà assai azzardati, lanciati dal contendente Andrea Scarabelli circa la salute dei cittadini e le bonifiche dei luoghi inquinati. Ma a questo punto rimandiamo alla lettura dei comunicati stampa ampiamente ripresi dalla stampa locale. 
Complessivamente il discorso è risultato comunque moderato nei toni di durata ragionevole, gradevole lo spumante. 

Tra i presenti abbiamo intravisto alcuni assessori. Si da per certo
che tutti gli assessori uscenti si presenteranno nella o nelle liste
a sostegno di Andrea Massari.

2 commenti:

  1. Si è però dimenticato della burocrazia da azzerare nei primi 10 consigli comunali.. siamo arrivati che ce n è ancora uno solo...lo farà tutto in questo? Ce ne sono tante altre di promesse per carità.. :)

    RispondiElimina
  2. Oh, ma che egocentrico, Massari! Io pensavo che proponesse come sindaco Scarabelli, Moschini o Aiello.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi