lunedì 13 maggio 2013

Cabriolo: la verde balconata su Fidenza

1959 (data di pubblicazione)
Nei primi anni '50 cominciarono a sorgere le "coree" ed il verde si portò sempre più lontano dalla città. Ora che le cooperative e costruttori privati possiedono i campi più o meno incolti sino alle prime colline per la "balconata" sono tempi duri. Il magistrale commento di Claretta, riportato sotto, ci spiega tutto.

1954
11 maggio 2013

Certo che s’ha da proteggere l’artâj äd tèrra ca gh’é rèstè däturna la Cieša e ‘l sintêr di mûr! Ci chiamiamo “Amici del Cabriolo”, non soltanto “Amici di Tommaso Becket” o “Amici di Don Mareck” (senza nulla togliere al valore delle loro persone). La zona, non sarebbe più “il Cabriolo” se si tagliasse il cordone ombelicale che lega la collinetta alla sua campagna circostante. Quand’eravamo bambini èl Cäbariöl, cominciava dove ora sorgono le case davanti alla piscina coperta; Cäbariöl era anche la parte Est occupata da Villa Ferro; Cäbariöl era tutta l’area che arrivava fino al sentiero che portava all’Osteria del Gambarato (poi Ciòppa). Se ricordate, si attraversava il prato di fronte allo sbocco di Via Caduti di Cefalonia (la strè äd Täbiàn) e in quatr e tri òtt Mariana, il Lunedì, i barbieri, si recavano a l’òst, a piedi o in bicicletta per trascorrervi l’intera giornata di riposo. Il Cabriolo era annoverato tra le frazioni di Fidenza e qualche maestra (nativa), lo insegnava agli scolari. Adesso di che cosa stiamo parlando? Quali saranno le nostre frazioni se ad un chilometro di distanza, a Sud del Cabriolo, siamo già sotto il comune di Salsomaggiore. Quale cartolina ci resterà? Dove troveremo la simbiosi tra arte, paesaggio e cultura, tra senso di appartenenza e culto religioso che nella suddetta zona viene espresso anche dalla Madonnina del Mûr. Dove? A Cudür che mumenti al riva a La Paröla e La Paröla a Sänguänära e Sänguänära a Pônt da Tär? Dove ritroveremo qualche biolchetta di terra vergine che ci accarezzi gli occhi durante le nostre passeggiate; un polmoncino di ossigeno che ci ridìa il fiato? Forse verso Nord sùtta èl Vultón del Simiteri, indù sè’t vè un pò piàn, ät rîv föra däd là, ca t’é prônt par véssar süppli? Umia d’ändèr infìna a Furnia? Non ho mai detto “voglio” in vita mia e non ho mai permesso neppure ai miei figli di dirlo; ora sì. Ora lo dico: “Vöj ca tgnì-žu ‘l man däl Cbariöl”. Nessuno avrà più il mio voto se non lotterà con noi a favore del nostro pezzetto di terra.
Claretta Ferrarini


1959 (data di pubblicazione)
Nota:
I ritagli pubblicati sono estratti dall'archivio della annate de "il Risveglio"

Posts e pagine precedenti

26 Apr 2013 73 del 15 settembre 2005 con la quale Consiglio Comunale approvava il piano particolareggiato di iniziativa privata relativo al complesso di edifici speciali in zona agricola, località Cabriolo con la solo eccezione della chiesa ...
28 Nov 2012 Il Consiglio comunale di Fidenza è tornato a riunirsi ed ancora una volta la seduta è stata molto movimentata ed improntata alla intolleranza verbale. Nel filmato l'episodio centrale della seduta. Si doveva deliberare la proroga ...
15 Nov 2012 In Consiglio Comunale urbanizzazione area agricola in zona Cabriolo ... 20 ”Complessi in località Cabriolo” .(art. ... Il Consiglio ritorna quindi a deliberare sull'urbanizzazione dell'area in zona agricola il località Cabriolo.
25 Giu 2012 In questa mappa è rappresentata l'iniziativa di urbanizzazione in località Cabriolo che snaturerà per sempre questo luogo anticamera dell'antica memoria. Il rifacimento della casa colonica esistente e la costruzione di cinque ...


02 Lug 2012
Più sotto potrete trovare l'elenco degli atti che hanno portato all'urbanizzazione della zona vicina all'ingresso ovest della strada alberata a gelsi che porta a Cabriolo. Le delibere in proposito sono perlomeno quattro, la prima ...
08 Lug 2012 Cabriolo, Chiesa di S. Thomas Becket. Sec. XII - XV - XVII. Dedicata a Thomas Becket, arcivescovo di Canterbury martire nel 1170 per volere di Enrico II d'Inghilterra, la chiesa era in origine la cappella di una residenza ...

20 Ago 2012 Ricordo campi di frumento dove ora ci sono l'Avis e la banca, forse hanno tenuto solo la cubatura, non so, ma di certo c'era una casa rimasta vuota per tanti anni, a cui si arrivava percorrendo un viale di gelsi tipo Cabriolo.


Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi