mercoledì 29 maggio 2013

La petizione salverà Cabriolo?



Il recente e, nel contempo, tardivo interesse suscitato dalla delibera che conferma l'urbanizzazione di un'area localizzata all'inizio della strada privata che porta alla collina di Cabriolo. Il luogo è meglio conosciuto come il viale dei gelsi a motivo delle piante che si sviluppano sui due lati del viale stesso. 
Oggi segnaliamo la creazione di un evento con il quale il Movimento 5 Stelle fidentino richiede ai cittadini la sottoscrizione della petizione che sotto riportiamo. Pubblicata sul sito web specializzato "FIRMIAMO" la petizione può essere firmata online. Mi si fa notare che chi ha firmato il cartaceo non deve doppiamente firmare altrimenti non viene convalidata la firma. 

Petition Title







SALVIAMO IL PAESAGGIO, 
SALVIAMO CABRIOLO
Noi Cittadini del Movimento 5 Stelle siamo qui per SOSTENERE e CHIEDERE ai cittadini Fidentini l'aiuto per bloccare lo scempio e la cementificazione inutile che da svariati anni le varie Amministrazioni comunali stanno portando avanti.
Sostanzialmente vengono portate avanti numerose varianti normative del PRG, in questo contesto sono estese al piano di recupero per edifici speciali in zona agricola; area tra l'altro riconosciuta come zona di tutela del paesaggio agrario dove le normative prevederebbero il recupero edilizio esistente.
Noi come Cittadini del M5S, ci chiediamo se in una zona come questa di Cabriolo dove esistono dei vincoli storici (la Chiesa dei Templari), archeologici ( nota n°8862 della dott.ssa Mirella Marini Calvani della soprintendenza archeologica, zona classificata ad ALTO RISCHIO archeologico) ed ambientale (zona precollinare in vicinanza al torrente Rovacchia),
l'Amministrazione comunale si sia chiesta se esista una reale richiesta della domanda per la realizzazione di nuove abitazioni.
Non riteniamo sia giusto che gli stabili preesistenti vengano abbattuti, ma appoggiamo l'idea che vengano recuperati con le stesse caratteristiche e dimensioni,.. perché non ristrutturarli o ricostruirli???..
Saremmo veramente curiosi di conoscere i dati del censimento del patrimonio esistente in Fidenza richiesta in tutta Italia a Febbraio 2012 dal comitato nazionale di “SALVIAMO IL PAESAGGIO”, e più volte ripresentato, ma che, purtroppo, non ha ad oggi avuto risposte dall'Amministrazione Cantini.
Quali sono i reali motivi di voler costruire a Cabriolo? 
Chi ne beneficerà?
Chiediamo all'Amministrazione, in particolare al Sindaco, di salvaguardare quest'angolo di Fidenza cosi caratteristico e caro ai Borghigiani.
Come M5S saremmo favorevoli a creare in quest'angolo di verde e pace un bel parco attrezzato per correre, pedalare in bicicletta e passeggiare, potersi godere il fine settimana circondati da un'ambiente sano e naturale, degno di un paesaggio meraviglioso.
Noi cittadini del Movimento 5 Stelle di Fidenza siamo qui per portare avanti una battaglia a “difesa e tutela del Paesaggio”  e non siamo i soli, anche altri comitati di liberi cittadini sono contrari da tempo a ciò che sta avvenendo. Uniamo le forze, abbiamo bisogno del sostegno di tutti i Cittadini che credono nel nostro progetto e vedono in essa una giusta causa, un punto da dove poter partire.
Accogliamo tutti i suggerimenti e le idee della Cittadinanza per contribuire alla costruzione di un buon governo della nostra città.
Fidenza, Maggio 2013.
Cittadini del Movimento 5 Stelle di Fidenza.

8 commenti:

  1. ho firmato anche io la petizione del movimento 5 stelle anche se ritengo che una semplice petizione non possa bastare a fermare la costruzione delle villette al Cabriolo. Forse al momento è la crisi economica a dare una mano all'ambiente ma non oso immaginare cosa accadrà quando la crisi sarà passata, il più presto possibile mi auguro e le ruspe cominceranno a scavare e buttare per aria gli ultimi alberi di tigli. Purtroppo a Fidenza, come in buona parte del Paese del resto, vince sempre la logica dei palazzinari, di quelli cioè che con largo anticipo sui tempi opzionano con quattro soldi terreni agricoli, certi che in un futuro abbastanza prossimo ci penseranno amministrazioni compiacenti a farli diventare edificabili dando cosi pieno frutto ai loro investimenti speculativi. E' su questa logica che occorre intervenire cambiando radicalmente il nostro modo di pensare e soprattutto eleggendo amministratori che non si lasciano condizionare da logiche di casta ma che abbiano a cuore in maniera seria la salvaguardia dell'ambiente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angela Amoruso30 maggio 2013 17:19

      Ben detto tm!!!
      ma non bisogna arrendersi, a Fidenza non c'è mai stata vera opposizione, come d'altronde è accaduto a livello nazionale. Il voto alle prossime amministrative fidentine dovrà essere dato a chi ha i presupposti per un vero radicale cambiamento (POSITIVO)!!!.. Basta lobbies e potere, basta con la vecchia politica,..E' ora di occuparsi dei bisogni dei cittadini e della città!!!

      Elimina
  2. Se i palazzinari, come pare certo che sia, sono certi signori della criminalità organizzata,che usano l'edilizia sfrenata come lavatrice dei loro soldi sporchi di sangue, hai voglia, Tonino, a frenarli; quelli sono adusi a fare proposte che non puoi rifiutare, a base di telefonate minatorie, incendi dolosi, prima dell'auto, poi della tua ditta. Dopodichè, subentrano loro, magari offrendoti anche un bel prestito cravattaro, per riprendere a dare da mangiare alla tua famiglia, della quale entreranno a far parte, di prepotenza, loro, prima di tutto. "Chi comanda,- disse un affiliato alla 'ndrangheta, nel corso di uno special TV-, qui, non è il colonnello dei Carabinieri!..." E ridacchiava tra sè, soddisfatto: ti puoi immaginare, allora, che decisioniantimafia può prendere un povero e semplice Sindaco.

    RispondiElimina
  3. Angela Amoruso30 maggio 2013 17:25

    Ben detto tm!!!
    ma non bisogna arrendersi, a Fidenza non c'è mai stata vera opposizione, come d'altronde è accaduto a livello nazionale. Il voto alle prossime amministrative fidentine dovrà essere dato a chi ha i presupposti per un vero radicale cambiamento (POSITIVO)!!!.. Basta lobbies e potere, basta con la vecchia politica,..E' ora di occuparsi dei bisogni dei cittadini e della città!!!

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace Franco, ma non sei aggiornato. Ci sono palazzinari che non usano ne pistole ne cravatte ne incendiano macchine ma usano l'arte più sublime delle connivenze e degli affari magari davanti ad un bel piatto di tortelli e una buona bottiglia di barolo. Sono i palazzinari mascherati da onesti cittadini che hanno fatto della politica e delle sue infinite sfaccettature il loro odo per fare affari che fruttano grandi interessi. Puoi anche credermi se te lo dico che sono di una categoria speciale perchè sanno essere fin'anche più spietati delle categorie cui tu facevi riferimento

    RispondiElimina
  5. Come vi sarà noto in quanto, come riportato nella delibera del Consiglio Comunale n°64 del 20/11/2012, i soggetti attuatori sono la Coop. Di Vittorio e il dr. Carlo Guastalla. La delibera concedeva una dilazione di tre anni ai soggetti attuatori ed è stata approvata con n. 12 voti favorevoli (Cantini Mario, Gambazza Lazzaro, Cavalli Vittorio, Patroni Enrico, Ambroggi Francesca, Bernazzoli Angelo, Sesenna Mirko, Comelli Ilaria,Aliani Luca, Toscani M. Alessandra, Cabassa Andrea, Cerri Giuseppe), astenuti (Toscani Luigi, Malvisi Davide, Ghisoni Francesco, Bacchini Roberto, Sartori Rita, Basile Vincenzo), palesi, presenti e votanti n. 18 consiglieri.

    RispondiElimina
  6. Forse, se a Fidenza, fosse rivolta la stessa attenzione di Parma, si rileverebbe con facilità, che almeno un Consigliere doveva uscire dall'aula, essendo indirettamente "parte in causa". Questa delibera, ALLORA (epoca dei Sindaci precedenti) come ORA (Sindaco attuale, hanno demandato e demandano, tutto a : " i dare mandato al Settore UTC assetto del territorio di prevedere, secondo gli obiettivi delineati in premessa, una ridefinizione
    dei meccanismi attuativi e della convenzione urbanistica da sottoporre a quest
    o Consiglio dopo il rituale periodo di deposito e pubblicazione per l’approvazi
    one definitiva .! In passato abbiamo visto tutti il risultato, ora ??? Il "nocciolo " duro è lì. Ha dimostrato di avere carta bianca su tutto. Ed il Consiglio VOTA !!!!!!

    RispondiElimina
  7. Tonino, gira e rigira, senza bisogno di aggiornarmi, dato che sono decenni che la faccenda continua ed imperversa, dietro ogni malaffare ci trovi sempre le varie mafie.Sono loro che comandano, senza bisogno del famigerato Partito del Sud, ed anche i palazzinari furbi devono, alla fin fine, fare sempre i conti con loro. Se passi un certo livello di tolleranza, le mafie ti colpiscono, sempre. Tu pensa che ancora i tempi di Mussolini, che credeva di potere sconfiggere i boss siciliani, il preftto Mori aveva tentato, e gliera andata bene, finché non aveva toccato certi VIP locali. E il Duce mascellone, allora, lo aveva promosso Senatore, per farlo ritornare a Rioma, senza infastidire più le baronìe mafiose: promoveatur ut amoveatur.

    RispondiElimina