mercoledì 1 maggio 2013

La provincia si impegna per l'istituto Fidentino Paciolo-D'Annunzio




L'ODG presentato dal Consigliere Provinciale Manfredo Pedroni è stato approvato dal Consiglio Provinciale all'unanimità il 30 aprile scorso. 

L'interrogazione chiedeva alla Provincia di intraprendere i passi necessari onde evitare la ventilata soppressione della prima classe di Costruzione, Ambiente e Territorio (ex corso per geometri) presso l'Istituto Paciolo di Fidenza. L'argomento è stato già trattato su questo blog, più recentemente anche il settimanale diocesano "il Risveglio" ne ha dato ampia informazione



Ecco il testo dell'ODG richiamato nella sua versione definitiva, firmata dal Presidente del consiglio provinciale Mario De Blasi e dal Vice presidente Manfredo Pedroni, indirizzata anche al Ministro della Pubblica Istruzione On. Prof. Maria Chiara Carrozza ed a Sen. eletto nel territorio di Parma Avv. Giorgio Pagliari, 
On. eletta nel territorio di Parma Dott.ssa Patrizia Maestri, 
Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna Ing. Stefano Versari, 
Assessore alla Scuola della Regione Emilia-Romagna Dott. Patrizio Bianchi, 
Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Gabriele Ferrari, 
Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Roberto Garbi, 
Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dr. Giam.Paolo Lavagetto, 
Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Avv. Roberto Corradi, 
Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Fabio Filippi, 
Dirigente dell’Ufficio XIII Ambito territoriale per la provincia di Parma Dott.ssa Laura Gianferrari :




Parma, 30 aprile 2013


ORDINE DEL GIORNO

OGGETTO : “ISTITUTO TECNICO LUCA PACIOLO DI FIDENZA”

IL CONSIGLIO PROVINCIALE DI PARMA

PREMESSO
  1. che la città di Fidenza è capo di un distretto scolastico di oltre centoquattromila abitanti e coordina servizi intercomunali di ben 13 comuni come previsto dalla recente Legge Regionale 21/2012 che istituisce gli Ambiti Territoriali “TERRE VERDIANE”;
  2. che quest’anno si teme la soppressione della prima classe di Costruzione, Ambiente e Territorio (ex corso per geometri), per mancanza del numero sufficiente all’istituzione di una normale classe secondo le disposizione ministeriali in vigore per l’anno scolastico 2013 – 2014;
  3. la necessità di sostenere il secondo polo scolastico provinciale;
  4. la necessità di mantenere l’attuale offerta formativa per la città di Fidenza e il territorio ad essa collegato, senza nessun impoverimento;
  5. la necessità di non voler penalizzare un'utenza scolastica che ha iniziato i corsi di studi a Fidenza costringendola a terminarli a Parma, a causa della ventilata soppressione delle classi in deficit di iscritti secondo i parametri ministeriali;

PREOCCUPATO
dal fatto che tale ipotizzata soppressione costituisca un grave impoverimento per il nostro territorio e risulti inspiegabile in un momento nel quale l'edilizia attraversa un periodo di profonda crisi.
Per misurare l'attualità di questo indirizzo tecnico è doveroso considerare che il progetto didattico che l’Istituto Paciolo – D’Annunzio sta portando avanti rivolge particolare attenzione ad ambiti innovativi come: la riqualificazione energetica e sismica del patrimonio edilizio esistente, la riqualificazione del tessuto urbano, dello spazio pubblico, del territorio e dell’ambiente, la messa in sicurezza del territorio dal dissesto idrogeologico, il recupero degli ambienti degradati, la riqualificazione delle aree industriali dismesse, la costruzione di una mobilità sostenibile.
Si tratta di settori estremamente attuali, tutti afferenti alla green economy che possono rilanciare il settore edilizio e ambientale come volano innovativo dell’attuale economia depressa.

RILEVATO

che la normativa di riferimento ( circolare MIUR n°. 25 del 29 marzo 2012 prevede per gli organici 2012 – 2013, la possibilità di formare “CLASSI ARTICOLATE” con almeno 12 studenti;

CONSTATATO

  • che alla scadenza delle iscrizioni on-line (28/02/2013) vi erano solo nove iscritti , che successivamente altri cinque studenti hanno fatto domanda di iscrizione, senza considerare il dato storico dell’Istituto, che è possibile prevedere dei ripetenti (statisticamente tre su ventisei attualmente frequentatori dell’attuale prima classe)
  • che l’Amministrazione Provinciale, convinta dell’importanza del secondo polo di istruzione secondaria della provincia di Parma costituito dal distretto di Fidenza-Salsomaggiore, ha seguito da vicino l’esito delle iscrizioni e si è subito attivata mettendosi in relazione con il Sindaco e l’Ufficio Scolastico Territoriale per perorare la causa del Paciolo,
CHIEDE CON URGENZA

  • Al Ministro della Pubblica Istruzione On. Prof. Maria Chiara Carrozza;
  • Al Sen. eletto nel territorio di Parma Avv. Giorgio Pagliari;
  • All’On. eletta nel territorio di Parma Dott.ssa Patrizia Maestri;
  • Al Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna Ing. Stefano Versari;
  • All’Assessore alla Scuola della Regione Emilia-Romagna Dott. Patrizio Bianchi;
  • Al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Gabriele Ferrari;
  • Al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Roberto Garbi;
  • Al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dr. Giam.Paolo Lavagetto
  • Al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Avv. Roberto Corradi;
  • Al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Fabio Filippi
  • Alla Dirigente dell’Ufficio XIII Ambito territoriale per la provincia di Parma Dott.ssa Laura Gianferrari :

  1. se sono a conoscenza dell’eventuale soppressione della prima classe di “Costruzione, Ambiente e Territorio” presso l’Istituto “Paciolo – D’Annunzio” di Fidenza per l’anno scolastico 2013-2014;

  1. se sono a conoscenza dell’enorme difficoltà per ripristinare un corso scolastico dopo la soppressione della prima classe, per un anno, DI FATTO SI CHIUDE PER SEMPRE UN CORSO SCOLASTICO PRESSO l’ISTITUTO PACIOLO – D’ANNUNZIO DI FIDENZA;

  1. di adottare le opportune iniziative per scongiurare la soppressione dell’ex corso dei geometri a Fidenza per l’Istituito “Paciolo D’Annunzio”, confermare per l’anno scolastico 2013-2014 la medesima offerta didattica degli anni precedenti nel secondo polo scolastico provinciale;

  1. di adottare iniziative di collaborazione fra istituzione scolastica e sindaci locali per far convergere gli studenti dei comuni del distretto su Fidenza, al fine di evitare un eventuale intasamento su Parma.
INVITA

il Presidente del Consiglio della Provincia di Parma ad inviare il presente ordine del giorno:

  • al Ministro della Pubblica Istruzione On. Prof. Maria Chiara Carrozza;
  • al Sen. eletto nel territorio di Parma Avv. Giorgio Pagliari;
  • all’On. eletta nel territorio di Parma Dott.ssa Patrizia Maestri;
  • al Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna Ing. Stefano Versari;
  • all’Assessore alla Scuola della Regione Emilia-Romagna Dott. Patrizio Bianchi;
  • al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Gabriele Ferrari;
  • al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Roberto Garbi;
  • al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dr. Giam.Paolo Lavagetto
  • al Consigliere della Regione Emilia-Romagna Dott. Avv. Roberto Corradi;
  • al Consigliere della Regione Emilia Romagna dott. Fabio Filippi
  • alla Dirigente dell’Ufficio XIII - Ambito territoriale per la provincia di Parma - Dott.ssa Laura Gianferrari
N.B. = si chiede la pubblicazione del presente ordine del giorno sulla pagina web della Provincia di Parma

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi