sabato 11 maggio 2013

Il Duomo in casa


Nel pomeriggio di oggi l'evento, atteso da dieci anni, è giunto a conclusione. Il nuovo Palazzo Bellotti del vecchio vecchio palazzo fine ottocento, conserva ben poco, rimane l'idea degli archi sulla facciata riproposti, ma non più a tutto sesto. L'originale curvatura rimane invece per l'arco che raccorda palazzo Bellotti con Palazzo Arzaghi. Tutto il resto è assolutamente nuovo. Le criticate abbondanti finestrature in questa giornata di sole catturano l'immagine del duomo e la ripropongono alla piazza. 

Quelle che seguono sono le immagini dell'inaugurazione del palazzo e della galleria "Luigi Montanari" fondatore, sessant'anni fa, dell'impresa edile Montanari che il figlio Enrico tutt'ora gestisce e che ha realizzato la trasformazione del palazzo stesso. 

La Banda "Città di Fidenza", presente alla cerimonia; si avvia verso Piazza del Duomo
 
La folla che si sta raccogliendo di fronte a palazzo Bellotti

La benedizione da parte del Vescovo di Fidenza S.E. Mons. Carlo Mazza.

Un momento della cerimonia


La targa posta alle due estremità della galleria intitolata a Luigi Montanari"

Il Vescovo con Enrico Montanari ed il Sindaco di Fidenza, il sessantenne Mario Cantini
Ecco come s'inserisce palazzo Bellotti nel gioco di costruzioni davanti alla Cattedrale


1 commento:

  1. Claretta Ferrarini12 maggio 2013 10:13

    Quando, dopo essere riuscita ad aprirmi un varco tra l'oceano di folla che impegnava tutta la galleria e le stanze di Palazzo Bellotti, sono arrivata all'uscita che esplode su Via Romagnosi e Via Porro, mi sono riappacificata un tantino col mio Comune. Bellissima! Ricordi sopiti hanno deflagrato dentro il mio cuore e, tra un bicchiere e l'altro, tra un assaggio e l'altro del sontuso banchetto, j'ho cridè.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi