martedì 7 maggio 2013

Fidenza: un pixel ti salverà.


Con indolenza messicana proseguono i lavori nel piazzale della stazione: forse sono sospesi, forse sono finiti i soldi, forse è finito il "soggetto attuatore, non è dato di capire. Troppa trasparenza a volte inganna.
Ma le dichiarazioni non mancano e regolarmente ritornano, "copia incolla" della precedente per diventare a sua volta precedente. Ma alla fine il piazzale sarà tutto nuovo,  per ora lo possiamo solo immaginare ed in questo ci è di aiuto questo trafiletto di meno di due anni fa. La storia di Fidenza verrà richiamata con una pianta del centro (forma urbis) datata 1953 che si vuole a forma di spinetta, ma altre interpretazioni meno nobili sono possibili. Il futuro sarà anche presente, e la "torre telematica splendente di pixel" ne sarà testimone. La sua fruizione sarà multipla e i concerti subsonici e oltre vi troveranno sfondo adeguato.

Nel sottosuolo porteremo le biciclette percorrendo l'invitante discesa sino al muro di cemento che tutto ferma, discesa che poi al ritiro della bici sarà salita e la piazza diventerà un faticoso traguardo.

A consolarci ancora per poco restano che gli alberi del Caffè Balilla, il cui degrado fisico fu preceduto dal quello culturale quando fu ribattezzato "Al Covo". 

La storica cancellata in ferro lungo il muretto del Balilla fu sacrificata allo sforzo bellico della nazione all'inizio dell'ultimo conflitto di cui sappiamo i risultati. Ora la primavera anche qui esplode spontanea, altro che pixel.


2 commenti:

  1. Prima sono dovuta andare sul motore di ricerca per capire il significato del termine pixel; ora, pòst ca nin sò anmò tânt ändèr 'me gnîr, ho tirato ad indovinare. Avevo già letto ed attentamente guardato, un tuo servizio di qualche mese fa, dove mostravi le vie di Fidenza rappresentate nel lastricato del piazzale Repubblica (Stazione). Sarà veramente come tu dici, Ambrogio? E in che modo la "spinetta" di pixel salverà Fidenza?

    RispondiElimina
  2. I pixel (punti) illumineranno con effetti colorati e mobili la gabbia o torre animando la desolazione attuale. La spinetta è la forma della città che è incastonata nel piazzale. Dopo aver tolto una trentina di alberi, azzerato il verde, ora ci prendono anche in giro con pixel e spinette.

    RispondiElimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi