sabato 3 marzo 2018

A Fidenza l’arte emergente è donna


L’arte emergente e innovativa spesso guarda al mondo con occhi femminili. Non è raro fra gli stand accorgersi che più del cinquanta per cento delle opere esposte sono firmate da donne e che alcune gallerie puntano addirittura solo su nomi femminili. 

Sono artiste giovani ma anche meno giovani che amano sperimentare con il linguaggio artistico per cogliere, con intensità e talvolta con ironia, la realtà che ci circonda o quanto di altrimenti inespresso si tengono dentro.
Evelyne Marai con Maria Pia Bariggi
E' il caso della mostra "espressione donna" che, promossa da Evelyne Marai in accordo con l'assessorato alla cultura, è stata realizzata a Fidenza nel Palazzo ex-Orsoline inaugurata sabato 3 marzo.
Raffaella Bellani, Ivana Bianchi, Patrizia Campari, Enrica Dallari, Silvana Della Valle, Anna Ferri, Nadia Gatti, Evelyne Marai, Miriam Pattini e Mary Quarantelli sono le artiste che l'hanno onorata con l'esposizione di loro opere. Le forme espressive vanno dalle riflessioni concettuali alle provocazioni, dal permanente figurativo all'astratto, all'utilizzo di tecniche o materiali diversi
Do breve cronaca di questo evento e lascio spazio alle immagini.
Di Evelyne Marai il saluto iniziale che ha ringraziato gli assessori Maria Pia Bariggi ed Alessia Frangipane presenti all'incontro.
E' della Dott.ssa Maria Pia Bariggi, assessore alla cultura del Comune di Fidenza, la presentazione dell'iniziativa che s'inquadra nel progetto più vasto di questo mese di marzo "8 marzo Festa dell Donna 2018" sottotitolo "tre donne intorno al cor mi son venute". Di Don Alessandro Frati e Ivana Bianchi altri due brevi interventi prima della "visita guidata e commentata" alle opere. Al termine Maria Pia Bariggi, visibilmente soddisfatta, approfitta dell'occasione per rilanciare altre iniziative all'insegna del nuovo e dell'originale, privilegiando la qualità ai numeri. 




Da sinistra: Evelyne Marai, Maria Pia Bariggi, Miriam Pattini, Alessia Frangipane e Ivana Bianchi





Donna



3 commenti:

  1. Mirella Capretti3 marzo 2018 19:59

    Grazie, Ambrogio,
    È bello vedere donne che si divertono con l'arte, che si sentono libere... che riescono a tirar fuori e a far conoscere i loro pensieri del cuore con forme e colori.
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. Franco Bifani3 marzo 2018 20:38

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi