lunedì 26 marzo 2018

Memoria e Cuore al “Salotto d’Autore” del Circolo Cabriolo

Non c'è spazio che possa ritenersi esclusivamente privato o genericamente pubblico per fare Cultura, questo il senso che ho colto nel messaggio della Prof.ssa Maria Pia Bariggi, Assessore alla Cultura del Comune di Fidenza, intervenuta al Circolo Cabriolo, sabato 24 marzo, in occasione della presentazione dei lavori letterari di Nene Ferrandi e di Mirella Capretti. Un invito che il Circolo saprà cogliere assicura la curatrice degli incontri Laura Sambruna. (A. P)
MEMORIA E CUORE

Nello scorrere delle pagine, l’anima è sospesa: in quale emozione inciamperò alla prossima riga?
Intravvedo persone, incontri che fanno del desiderio di comunicare, la ragione vera dell’allinearsi di sillabe. Impastate di commozione per scelte impossibili, destini inventati e tanta, tanta passione per ciò che si fa nel silenzio di una pagina bianca.
Nene Ferrandi
Condivido miti: la Merini, De Andrè … i poeti, la poesia che Nene trasforma in “incontri impossibili” ma certi, veri nel cuore dell’esistenza. E' questa l’emozione che Nene Ferrandi provoca in tutti noi che attenti ascoltiamo la sua voce, alta, un po’ roca, che a tratti cede alla commozione di incontri veri e importanti.

Mirella Capretti
La passione parla negli occhi di Mirella, inumiditi, brillanti per lacrime non dette, trattenute.
Ci mostra l’Abate come l’amato, con tutte le fatiche, nell’ossessione di un obiettivo mai superato, inossidabile nelle sue tante vicende rubate al mestiere di chiesa. Riconoscersi ed allontanarsi, prendere le distanze per conoscere, faticare per scoprire il non detto.
Questo è l’allenamento quotidiano di Mirella che ci conduce alla scoperta dell’amore per l’arte.  Con un racconto di struggimenti che guardano all’uomo, l’abate Zani fidentino sempre alla ricerca, allo studioso sempre in viaggio, mai soddisfatto, alla ricerca della pienezza e completezza. 
Con maestria ci parla anche di tecniche incisorie, ci mostra il funzionamento delle “lastrine”, ci racconta con quale cura e dedizione ci si doveva dedicare a questa attività e di come l’Abate fosse a sua volta maestro nell’arte del disegno!

Laura Sambruna
Grazie a queste Signore, amanti della scrittura che ci hanno accompagnato nel nostro terzo appuntamento di “Salotto d’Autore” al Circolo Cabriolo. Un grazie anche alla nostra Maria Pia Bariggi, Assessore alla Cultura, per le sue parole di apprezzamento, per il suo commento sempre adeguato e profondo alla nostra iniziativa e anche solo per la sua presenza.
Laura Sambruna


Rinnoviamo l’appuntamento a sabato 7 aprile, sempre alle ore 18,00, sempre in Club House con LORENZA PELLEGRINI e la sua “PROVA DEL NOVE”!

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi