domenica 9 settembre 2018

9 settembre 1943 - 9 settembre 2018 Fidenza ricorda il sacrificio dei suoi "Carristi"

Il Generale di Corpo di Armata Sergio Boscarato
Questa mattina, domenica 9 settembre, l'Associazione Carristi sezione di Fidenza insieme alla città, presente l'amministrazione comunale, ha  commemorato il 75° anniversario dei fatti d'arme accaduti nel 1943 che hanno visto il sacrificio di 10 carristi di stanza presso la Rocca.

Partiti con i loro mezzi blindati da Fidenza per raggiungere Parma nel tentativo di appoggiare il tentativo di resistenza armata che si era formato per contrastare l'occupazione nazista seguita alla diffusione della notizia dell'avvenuto armistizio dell'8 settembre 1943. 
Venivano rapidamente intercettati dalle preponderanti forze tedesche e in quella città persero la vita il 9 settembre 1943.


II programma della commemorazione comprendeva la messa in  suffragio del carristi caduti in combattimento e dei deceduti in periodo di pace, nella chiesa di santa Maria, officiante il parroco don Mario Fontanelli.
Alle ore 11 circa il corteo preceduto dalla Banda della città, diretta dal maestro Luigi Rizzi,  ha raggiunto la piazza percorrendo un breve tratto di Via Berenini.
Alle 11,15, davanti al monumento ai carristi la parte solenne con l'esecuzione dell'Inno d'Italia e la deposizione della corona d'alloro in onore ai caduti.

A rappresentare l'amministratore comunale il vicesindaco Valentino Raminzioni e l'Assessore alla Cultura Prof.ssa Maria Pia Bariggi. Nel suo breve discorso il vicesindaco ha ricordato il significato di quel sacrificio. 
A seguire le parole del Presidente della sezione Carristi di Fidenza, Fernando Bergamaschi, che ha poi introdotto il Generale di Corpo di Armata Sergio Boscarato per l'orazione ufficiale.
Alla cerimonia erano presenti le associazioni combattentistiche, d'arma e del volontariato con i relativi labari e il gonfalone del Comune di Fidenza.   





  
Il Generale di Corpo di Armata Sergio Boscarato con
il Comm. Gino Narseti Presidente della locale sezione
dell'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi