giovedì 16 maggio 2019

Maria Pia Bariggi: "Mi candido perché ..."


La Prof.ssa Maria Pia Bariggi, Assessore alla Cultura ed alla Scuola del nostro Comune, si è candidata al Consiglio Comunale di Fidenza che verrà rinnovato il 26 maggio.

Si presenta come candidato capolista per il Partito Democratico, una posizione inedita nel suo curriculum così ricco di esperienze in ambito scolastico e culturale. Il suo impegno politico-amministrativo lo conosciamo sia a Fidenza che a Salsomaggiore.
Si pone alla nostra attenzione con un breve comunicato che, sotto, integralmente riprendo sottolineandone l'ultimo passaggio:
"Mi candido perché desidero che la persona e la cultura siano valorizzate e perché la partecipazione possa essere declinata attraverso parole, musica, teatro, cinema e immagini, raccontando impegno, ascolto, incontro dell’altro".
A. P.

Maria Pia Bariggi
"Ho dedicato gran parte dell’esistenza all'impegno civile: al mondo scolastico e alla comunità di Fidenza. Come docente prima e poi come dirigente scolastico, fino al 2014, ho sempre posto al centro del mio operato la cura per la persona. Ancora continuo a spendermi in questo senso. Dal 2015 sono nel Cda della scuola di Cucina “Alma” di Colorno, dove sono anche docente. In ambito culturale ho lavorato da sempre con associazioni di vario tipo, sostenendole e sollecitandole nella dimensione socializzante: così è per l’Unitre di Fidenza, per il Circolo Culturale il Borgo, per il Comitato Dante Alighieri. Con lo stesso impegno in questa amministrazione sono stata assessore a Cultura e Scuola e per oltre 10 anni in amministrazioni precedenti. Mi candido perché desidero che la persona e la cultura siano valorizzate e perché la partecipazione possa essere declinata attraverso parole, musica, teatro, cinema e immagini, raccontando impegno, ascolto, incontro dell’altro."

19 commenti:

  1. Donna che fa onore alle donne. Buona vita e buon lavoro, Maria Pia.

    RispondiElimina
  2. Ecco una persona che merita fiducia, che sa onorare l'impegno amministrativo che si assume, per valorizzare le persone, indipendentemente dalla loro preferenza partitica.
    La Professoressa o meglio la dirigente scolastica Maria Pia Bariggi, col suo operato amministrativi ha valorizzato Fidenza, attraverso un costante lavoro organizzativo di manifestazioni culturali mettendo al primo posto l'alto valore della nostra cultura locale, spaziando in tutti settori delle arti e mestieri, mi auguro che attraverso il voto popolare venga confermata per continuare il lavoro di questi ultima anni nel suo impegno per i cittadini di Fidenza.
    L'Anonimo di Fidenza

    RispondiElimina
  3. Tutto il mio appoggio a Maria Pia Bariggi, una vera borghigiana che ha sempre dato tantissimo a Fidenza.
    Auguri, Maria Pia

    RispondiElimina
  4. A me sembra fuori luogo che questo blog faccia campagna elettorale per la signora Bariggi. È una brava persona ma ama troppo farsi vedere, è più forte di lei. E poi non sarebbe ora di cambiare un po' l'aria in consiglio comunale e far entrare persone un pochino più giovani che facciano anche qualcosa per i giovani? O dobbiamo andare avanti con manifestazioni, seppur interessanti, per settantenni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La richiesta di profili ed immagini è stata chiesta anche ad altre liste per la pubblicazione. Sugli altri contenuti rispetto le sue opinioni che in parte condivido.

      Elimina
  5. Ricevo ora da Balaka, Malawi (Africa), questo messaggio di Padre Mario Pacifici, missionario monfortano che da 42 anni vive in Africa, che conosce bene la nostra città.
    Più volte è stato da noi, l'ultima volta sul palco del Teatro Magnani ospite con i suoi musici e cantanti in occasione del "Veglione di Carnevale"!!!!!

    "Auguri a Maria Pia per la sua nuova e preziosa missione. Ciao. - Padre Mario"

    RispondiElimina
  6. Bravissima persona, per carità, però credo che una ventata di aria nuova possa solo far bene a tutta la comunità.

    RispondiElimina
  7. Intervengo in questo dibattito per chiedere il nuovo,
    In politica come nelle amministrazioni pubbliche occorre precisare cosa è vecchio per pretendere il nuovo.
    Il vecchio è quello che abbiamo intorno a noi,vale a dire ricerca del proprio tornaconto personale, in questo periodo ad orologeria leggiamo sui giornali gli arresti o indagati in tutta italia e in tutti partiti. non esiste il partito dei puri o degli innocenti.
    La scelta responsabile è opportuna venga rivolta alle persone che hanno dimostrato nel lavoro quotidiano un operare per il bene dei cittadini amministrati indipendentemente da destra o sinistra, non è sufficiente essere immacolati, occorre anche competenza e disponibilità.
    Mi sia concesso un paragone : "E' meglio il vino stagionato che il vino giovane per evitare sorprese " anche se si preferisce quello giovane.
    Personalmente senza pretendere di influenzare alcuno valuto l'operato dell'Assessore Bariggi positivo,meritevole di essere confermato perché ha dimostrato di essere il nuovo nell'amministrazione pubblica. E' giusto che i giovani diano la propria disponibilità ad impegnarsi e assumersi delle responsabilità amministrative, un po di gavetta non fa mai male a meno che si sia nati imparati.
    L'Anonimo di Borgo

    RispondiElimina
  8. Questo post ha suscitato polemiche che possono o non possono essere giustificate, ma questo fa parte del gioco. Si evidenzia comunque che personalmente non ho lesinato informazioni e suggerimenti ai candidati Daniele Aiello, Andrea Massari, Maurizio Moschini ed Andrea Scarabelli ed a loro va tutta la mia stima. L'ultima occasione proprio ieri con mattina ad Andrea Scarabelli. Si invitano dunque i comprimari anonimi a formulare commenti di testa e non di pancia.

    RispondiElimina
  9. Ma nessun blog risulta mai, apolitico, ateo, agnostico, bacchettone, taleban-cattolico e così via. Ci sono articoli e lettere che mi piacciono, altre, no, ma rispetto la linea di Ambrogio, anche se spesso sono di parere contrario. Ma non per questo insulto lui od altri. Gli manderò magari una lettera con un proiettile, a salve, però. La MPB la conosco da tempo, ha forse solo il difetto, ora mi pare superato, di esprimersi un linguaggio criptico ed ermetico, comprensibile solo a pochi eletti. Ma è un difettuccio professionale.

    RispondiElimina
  10. "Un po' di nuovo" = novità.

    RispondiElimina
  11. Che ridda di "anonimi"! Pare siano membri di una setta carbonara. Se si esprimessero con meno livore, sarebbero più attendibili. O no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente un po' di saggezza. Grazie Claretta.

      Elimina
  12. Mi sembra eccessivo paragonare chi usa l'anonimato a una setta carbonara. I motivi possono essere tanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Possono essere tanti" anche i motivi che inducono un anonimo a dire di vergognarsi ad una persona come Ambrogio Ponzi? O che gli suggeriscano (sempre in forma anonima) di dedicarsi a "priorità" più consone alla sua età? Andiamo! Orsù! Suvvia! Sö - dai - žu!

      Elimina
  13. Infatti, Clary, io non sopporto chi commenta come anonimo, specie poi per offendere. Anch’io non sono sempre d’accordo con Ambrogio, ma non per questo mi metto ad insultarlo.

    RispondiElimina
  14. E' risaputo chi non ha argomenti per controbattere nelle discussioni, ricorre spesso nelle offese, pensando così di prevalere, certo, peggiorando la sua posizione dimostrando di non avere personalità.
    l'Anonimo di borgo

    RispondiElimina
  15. M.P.Bariggi La Signora della Cultura🍀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio ancora : MPB, The Culture Lady. 🎶

      Elimina

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi